Articolo aggiornato il 13 Gennaio 2023 da Nicola Di Masi

Il Rinnovo del Permesso di Soggiorno 2023

Come rinnovare il permesso di soggiorno nel 2023? Il permesso di soggiorno è il documento dei cittadini extracomunitari, per soggiornare legalmente in Italia e per instaurare un rapporto di lavoro dipendente ed autonomo.

Prima della scadenza, entro 60 giorni dalla stessa, bisogna richiedere alla Questura della provincia in cui è residente lo straniero, il rinnovo del permesso di soggiorno, seguendo la procedura cartacea del Kit, rilasciato dalla posta.

In alternativa ci si può rivolgere ad un’associazione sindacale in possesso delle credenziale del portaleimmigrazione.it, per inviare i moduli 1 e 2 direttamente online.

Rinnovo permesso di soggiorno 2023: tutti i documenti necessari

Prima della scadenza del tesserino elettronico PDS, bisogna incominciare a raccogliere tutti i documenti per compilare il Kit postale e per inviarli alla Questura di competenza, per il rinnovo del permesso di soggiorno.

Prima di tutto, bisogna ritirare all’ufficio postale del Comune di residenza, il Kit postale, contenente:

  • il modulo 1 e modulo 2 (il modulo 2 è necessario per la richiesta di rinnovo permesso di soggiorno per lavoro subordinato a tempo determinato e indeterminato, lavoro autonomo e per attesa occupazione);
  • il bollettino postale per il pagamento del permesso di soggiorno elettronico;
  • le tabelle riepilogative dove sono indicati i codici, da inserire sui moduli 1 e 2;

Il Permesso di Soggiorno 2023: come fare?

Quali sono i documenti necessari per rinnovare il permesso di soggiorno? Per rinnovare correttamente il permesso di soggiorno nell’anno 2023, bisogna inserire nel kit postale una serie di documenti.

La modulistica da inserire nella busta (kit), dipende dalla tipologia di rinnovo richiesto dallo straniero (per lavoro subordinato, familiare, studio).

Per tutti i casi di rinnovo del permesso di soggiorno, bisogna inserire nel kit postale questi documenti:

  • copia leggibile del permesso di soggiorno in scadenza, fronte-retro;
  • copia della sola pagina del passaporto riportante il numero ed i dati anagrafici dello straniero;
  • la copia della carta d’identità italiana e la copia della tessera sanitaria riportante il codice fiscale;
  • stato di famiglia e certificato di residenza originale dal Comune (senza marca da bollo) o in autocertificazione; chi è possesso del codice SPID può richiederli direttamente online;
  • marca da bollo da 16 euro.

Come rinnovare il permesso di soggiorno per lavoro subordinato?

Il rinnovo del Permesso di soggiorno per lavoro subordinato si richiede nel momento in cui si ha un rapporto di lavoro in corso. In questo caso è necessario compilare il modulo 1 e 2 ed oltre ad inserire i documenti elencati precedentemente, bisogna allegare:

  • copia della comunicazione di assunzione denominata modello Unilav; (rilasciato dal datore di lavoro)
  • oppure la copia della denuncia Inps del rapporto di lavoro o modello Unilav (solo per colf e badanti);
  • la copia del contratto di lavoro sottoscritto e firmato da entrambi le parti;
  • la dichiarazione originale che attesti il rapporto di lavoro in corso, allegando la copia della carta d’identità del datore di lavoro;
  • copia firmata delle ultime tre buste paga;
  • copie degli ultimi 4 bollettini MAV pagati dei contributi Inps, dove è indicata la data di pagamento della posta o della banca (solo per le colf e le badanti);
  • la certificazione unica dei redditi 2022/2023 riferita ai redditi 2021/2022, se in possesso o l’ultima ricevuta dal datore di lavoro;
  • copia dell’ultimo modello Cu, 730 o ex modello Unico.

Rinnovo Permesso di soggiorno per motivi familiari 2023

Per rinnovare il permesso di soggiorno per motivi familiari, bisogna compilare solo il modello 1 del kit postale ed allegare, oltre ai documenti generici, anche:

  • la copia del permesso di soggiorno, passaporto e carta d’identità del genitore o del familiare che sta provvedendo al mantenimento ed al sostentamento economico del richiedente;
  • la copia dell’ultima certificazione unica dei redditi, le copie delle ultime tre buste paga firmate e la dichiarazione del datore di lavoro del rapporto di lavoro in corso del familiare genitore o della persona che sta provvedendo al mantenimento del richiedente;
  • una dichiarazione in originale a nome del familiare, il quale dichiara di provvedere al mantenimento ed al sostentamento economico del richiedente,
  • certificato di matrimonio, se straniero: tradotto e legalizzato in italiano, per il rinnovo del permesso di soggiorno per il coniuge.

Costo rinnovo permesso di soggiorno 2023

Dopo aver raccolto tutta la documentazione, bisogna compilare il kit postale contenente il modulo 1 e 2, con penna nera ed a stampatello, seguendo la nuova procedura del portaleimmigrazione.it.

In seguito bisogna inserire i moduli nel kit postale e compilare il bollettino leggendo il nostro articolo: Costi del permesso di soggiorno. Con il kit è necessario recarsi all’ufficio postale e rivolgersi allo sportello amico, e consegnare:

  • il kit postale del permesso con i moduli compilati, i documenti in copia (cestina le tabelle ed i moduli non necessari) ed il bollettino postale;
  • la marca da bollo di 16 euro.

All’ufficio postale si pagano 30 euro, per la raccomandata speciale, più il bollettino postale. L’operatore postale consegnerà:

  • la raccomanda speciale dell’invio del kit postale; (con la quale è possibile iniziare a lavorare provvisoriamente)
  • la ricevuta del bollettino postale;
  • un’eventuale data di convocazione presso la Questura, per la consegna delle foto e delle impronte digitali.

Nel momento in cui, l’operatore postale, non consegna la data di convocazione alla Questura, il cittadino straniero sarà convocato tramite messaggio sms sul cellulare indicato nel modulo 1 del kit o tramite comunicazione postale.

Rinnovo permesso di soggiorno tempistiche e come controllare?

I tempi si sono allungati per il rilascio del permesso di soggiorno. Infatti passano mesi, prima di essere convocati anche solo per le impronte digitali ed altri mesi per il rilascio del tesserino.

Alla data della convocazione, porta con te:

  • tutti i documenti indicati sulla lettera (4 fototessere),
  • la modulistica originale inserita nel kit postale,
  • le ultime copie delle buste paga, se sei un lavoratore dipendente e gli ultimi bollettini Inps pagati per i lavoratori domestici.

Per controllare la pratica di rinnovo del permesso di soggiorno online, guarda il nostro video:

Al contrario, per richiedere il rilascio del permesso di soggiorno, bisogna prenotare un appuntamento tramite i servizi online messi in campo dalla Questura. Ad esempio, per il rilascio della carta di soggiorno di un extracomunitario sposato con un cittadino italiano residente a Milano, bisogna richiedere un appuntamento, tramite il servizio online prenota facile, della Questura di Milano.

Consulenza online insindacabili.it

Per un consulenza approfondita sul rinnovo del permesso di soggiorno, ti consigliamo di accedere alla nostra consulenza online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui