Articolo aggiornato il 13 Giugno 2022 da Stefano Mastrangelo

Quante volte si può rinnovare il Reddito di cittadinanza?

Chi potrà rinnovare il reddito di cittadinanza a Maggio 2022? Molti beneficiari del Reddito di cittadinanza che termineranno la ricarica ad Aprile 2022, dovranno attrezzarsi per richiedere altri 18 mesi di ricarica RDC.

Salvo diverse disposizione del Governo, nel mese di Maggio 2022, saranno sospesi i pagamenti del Reddito di cittadinanza (mese di sospensione) per coloro che hanno presentato la nuova domanda, per ottenere le ultime 18 ricariche, dal mese di Ottobre 2020.

Come rinnovare il Reddito di cittadinanza nel 2022?

La domanda telematica del Reddito di cittadinanza e Pensione di cittadinanza, per altri 18 mesi, deve essere inviata, solo da coloro termineranno le 36 ricariche nel mese di Aprile 2022, ossia da coloro, che nello stato della domanda, sul servizio online Inps: Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza, risulterà la voce: terminata.

Rinnovo Reddito di Cittadinanza Novembre 2020
Rinnovo Reddito di cittadinanza Novembre 2020

La domanda è possibile rinnovarla dal:

Per chi invierà la domanda Rdc e Pdc, entro il 31 Maggio 2022, riceverà la prima ricarica dei 18 mesi, nei mesi successivi, in quanto ci sono più controlli da parte del Comune e dell’Inps, nell’anno 2022.

E’ sempre possibile controllare l’istanza Rdc e Pdc, sul servizio online: Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza, cliccando sul menu a sinistra: liste domande ed esiti.

Quali sono i nuovi obblighi del Reddito di cittadinanza 2022?

Tutti i cittadini che richiederanno il rinnovo del Reddito di cittadinanza, non dovranno aggiornare il modello Isee ordinario 2022, in quanto lo stesso scade il 31 Dicembre 2022.

Invece, i soggetti che hanno inviato sia un Isee ordinario ed Isee corrente 2022, dovranno controllare la data di scadenza dell’Isee corrente ed aggiornarlo prima della scadenza.

Dal 1° Aprile 2022, si potrà anche richiedere un nuovo Isee corrente per la variazione del patrimonio mobiliare, rispetto all’anno precedente, consentendo a molti cittadinani di inoltrare nuova domanda Rdc.

Quanto dura il Reddito di cittadinanza per una persona?

Per chi richiederà l’aggiornamento per altri 18 mesi, sarà obbligato ad accettare la primissima offerta congrua di lavoro disponibile, anche su tutto il territorio italiano, salvo se, all’interno del nucleo familiare, ci siano componenti con disabilità.

Se il sussidio economico del reddito di cittadinanza si interrompe prima dei 18 mesi, per:

  1. variazione del nucleo familiare (salvo i casi di decesso o ingresso di un nuovo componente familiare),
  2. Perdita dei requisiti o per rinuncia,

in caso di nuova domanda Rdc, il richiedente avrà diritto a 18 ricariche Inps, meno quello già percepite (nell’arco temporale di 5 anni).

Se il reddito di cittadinanza decade o viene revocato, per incremento del reddito familiare, in caso di nuova istanza, dopo 12 mesi dall’interruzione, il richiedente avrà diritto a 18 mesi di Rdc.

Se il pagamento del beneficio economico si interrompe prima dei 18 mesi, per applicazioni di sanzioni, la nuova domanda può essere presentata dopo 18 mesi o 6 mesi, quando all’interno della famiglia ci siano disabili o minori, dalla decadenza o dalla revoca. Dopo la nuova istanza, si avrà diritto a 18 mesi.

E’ importantissimo controllare ed aggiornare tempestivamente i contatti telefonici e l’indirizzo di posta elettronica dei beneficiari del Reddito di cittadinanza, per ricevere le comunicazioni del Centro per l’impiego.

Per rinnovare autonomamente, con le credenziali Inps, il Reddito di cittadinanza sul sito Inps, è indispensabile visualizzare il nostro video:

Riferimento normativo: Messaggio Inps numero n°3627 del 08/10/2020

Consulenza Previdenziale online
Per qualsiasi consulenza previdenziale con i nostri professionisti sul Rinnovo del Reddito di cittadinanza 2022 e le diverse incompatibilità, a Maggio 2022, accedi alla nostra area di consulenza online.

2 Commenti

  1. Buongiorno. Il mese di aprile 2022 mi scadeva il 18° mese di rdc, ma non mi è stato pagato perchè il navigator che avevamo “pur essendoci presentati alla chiamata fatta da lei” ha scritto che nessuno si era presentato. Quindi dopo aver chiamato e chiesto di controllare, e notificare all’INPS che era stato fatto un errore “non da parte nostra” da parte dell’ ufficio per l’impiego ci era stato detto che avevano inviato una mail per spiegare l’accaduto all’INPS ” cosa che non è mai avvenuta!” l’imps ci aveva detto nel frattempo di fare un nuova domanda ” il 26 aprile ” cosa che ho fatto!” ed è stata respinta ne ho fatta una nuova il 2 maggio ma ad oggi 3 giugno risulta solo acquisita.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui