Pensione di reversibilità spetta ai nipoti orfani maggiorenni
Pensione di reversibilità spetta ai nipoti orfani maggiorenni

Articolo aggiornato il 14 Maggio 2024 da Stefano Mastrangelo

A chi spetta la pensione di reversibilità: ultime novità

Nel 2022, la Corte Costituzionale italiana ha preso una decisione molto importante. Prima di questa decisione, alcuni nipoti adulti che non potevano lavorare e che dipendevano economicamente dai loro nonni non potevano ricevere una pensione chiamata “pensione di reversibilità” se il nonno o la nonna moriva.

La Corte ha detto che questo era ingiusto, perché anche i nipoti maggiorenni hanno bisogno di aiuto come i nipoti minori che già potevano ricevere questa pensione.

Cosa succede dopo la decisione della Corte?

Questa decisione è importante perché ora i nipoti adulti che non possono lavorare (riconosciuti inabili al lavoro) e vivono con l’aiuto dei loro nonni possono ricevere una pensione dallo Stato Italiano quando il loro nonno o nonna muore.

Questo aiuto si chiama “pensione ai superstiti” e aiuta le persone a continuare a vivere anche se la persona che le aiutava economicamente non c’è più.

Dopo questa decisione, se sei un nipote adulto che non può lavorare e il tuo nonno o nonna che ti aiutava è morto, puoi chiedere questa pensione. Devi dimostrare che vivevi davvero con l’aiuto del tuo nonno o nonna.

Inoltre se avevi già chiesto la pensione in passato e ti era stata negata, puoi chiederla di nuovo.

Riliquidazione importi della pensione di reversibilità?

La decisione della Corte cambia anche come vengono divise le pensioni. Se prima il denaro era solo per la moglie, il marito o i figli del nonno o della nonna, ora anche i nipoti adulti possono ricevere una parte di quel denaro. (contitolare della pensione e riliquidazione degli importi)

Se ci sono problemi con chi dovrebbe ricevere la pensione e chi no, la decisione della Corte aiuta a decidere dando priorità ai nipoti adulti che non possono lavorare rispetto ad altri parenti che potrebbero avere diritto a una parte della pensione.

In poche parole, questa decisione della Corte aiuta a fare in modo che i nipoti adulti che hanno bisogno di aiuto non vengano dimenticati e possano ricevere il supporto di cui hanno bisogno quando perdono i loro nonni.

Riferimento normativo: Circolare numero 64 del 07-05-2024 –  Sentenza n. 88 del 9 febbraio – 5 aprile 2022

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui