Articolo aggiornato il 10 Aprile 2020 da Nicola Di Masi

Test lingua italiana per stranieri per permesso di soggiorno Ue di lungo periodo

Test di conoscenza lingua italiana – Sicuramente se sei straniero extracomunitario e residente in Italia, da almeno cinque anni, hai già sentito parlare di questo test.

Ai sensi del Decreto del Ministero dell’Interno del 4/6/2010 non si applica tale normativa (art. 1 comma 3) nel caso di:

  • figli minori di quattordici anni, anche nati fuori dal matrimonio, propri e del coniuge;
  • stranieri affetti da gravi limitazioni alla capacità di apprendimento linguistico derivanti dall’età, da patologie o da handicap, attestate mediante certificazione rilasciata dalla struttura sanitaria pubblica.

Test di lingua italiana: chi non deve fare il test d’italiano?

Non devono effettuare il test della lingua italiana, lo straniero extracomunitario, in possesso di alcuni attestati o titoli ed in particolare:

  • Attestati o titoli che certifichino la conoscenza delle lingue approvato dal Consiglio d’Europa, rilasciato dagli enti certificatori riconosciuti dal Ministero degli Affari Esteri e da quello dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e sono: Università degli Studi Roma Tre, Università’ per Stranieri di Perugia, Università per Stranieri di Siena, Società Dante Alighieri;
  • titolo attestante il raggiungimento di un livello di conoscenza della lingua italiana non inferiore al livello A2, rilasciato a seguito della frequenza di un corso di lingua italiana presso i centri territoriali permanenti (CTP);
  • riconoscimento del livello di conoscenza della lingua italiana non inferiore al livello A2 nell’ambito dei crediti maturati per l’accordo di integrazione;
  • titoli di studio o titoli professionali ( diploma di scuola secondaria di primo o secondo grado, conseguito presso un istituto scolastico appartenente al sistema italiano di istruzione ovvero presso i CTP; certificati di frequenza relativi a corsi universitari tenuti presso Università Italiane statali o non statali legalmente riconosciute; frequenza in Italia di dottorato o master universitario);
  • attestazione che l’ingresso in Italia e’ avvenuto ai sensi dell’art. 27, comma 1, lettere a), c) d), e q), del T.U. sull’Immigrazione e che svolge una delle attività indicate nelle disposizioni medesime.

Questi attestati o titoli devono essere presentati in copia alla Questura.

Nel momento in cui devi fare richiesta per il rilascio del permesso di soggiorno di lungo periodo CE, tali attestati o certificati devono essere autenticati dal Comune di residenza e devi apporre una marca da bollo di 16 euro.

Modello online test di lingua italiana per stranieri

Per fare richiesta, devi collegarti al sito del Ministero dell’Intero cliccando qui e visualizzare la nostra video-guida:

Normativa di riferimento: Decreto del Ministero dell’Interno 4/06/2010.

Buon proseguimento su insindacabili.it

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui