Addio al Roaming dal 15 Giugno 2017

Grandissima giornata quella odierna! Da oggi, 15 Giugno 2017 possiamo dire addio al roaming telefonico mobile, per come lo abbiamo conosciuto sino ad ora.

Cosa è il Roaming?

Nel campo della telefonia mobile, per Roaming si intende la possibilità di un operatore di telefonia Nazionale di “appoggiarsi” ed utilizzare le frequenze di un altro operatore estero, quando un telefonino si trova in area extra-nazionale. Tutto ciò viene stabilito da accordi commerciali tra i vari operatori mondiali.

Roaming: cosa accedeva sino a ieri

A molti di noi è capitato di andare all’estero nei paesi UE e di dover utilizzare il telefono per comunicare con parenti, amici e datori di lavoro….ma ad un costo davvero elevato!
Infatti uno dei primi SMS ricevuti in “terra straniera” è proprio quello del nostro operatore telefonico che ci informa nel dettaglio dei costi applicati per: chiamate, SMS e traffico dati.
Questo implicava il non poter utilizzare il nostro pacchetto Telefonia e Dati in territorio extra-nazionale e con un notevole aggravio di costi.

La Rivoluzione del Roming in Unione Europea…con alcuni però

Da oggi fortunatamente, le cose cambiano in maniera radicale (o quasi) nei paesi dell’UE.
Sarà possibile utilizzare lo smartphone senza extra-costi aggiuntivi, andando a rappresentare un Grande risparmio per milioni e milioni di famiglie europee.
Vi ricordiamo tuttavia, prima di partire, di consultare i siti ufficiali dei vostri operatori: Wind, Tre, Tim, Vodafone, Fastweb o di altri operatori mobili virtuali. Questo perché all’estero, gli operatori nazionali possono fornirvi il vostro pacchetto, ma in maniera ridotta: ad esempio offrire meno minuti, meno Sms e soprattutto meno Giga per la navigazione mobile.
E’utile e necessario dunque munirsi prima di tutte le informazioni necessarie per non essere impreparati durante il soggiorno estero.
Superato il traffico telefonico incluso offerto, l’operatore comunicherà le tariffe aggiuntive (dati e voce) che saranno applicate nelle successive sessioni di utilizzo del telefono.

Infine è utile ricordare che il Roaming “gratuito” nei paesi UE, ha validità solo per 4 mesi. Superati i 4 mesi di permanenza all’estro, converrà munirsi di una SIM del paese ospitante, pena, dovere pagare ricariche da centinaia di euro al mese per il proprio cellulare!

Fine degli extra-costi per il Roaming europeo…ottima notizia anche per i nostri utenti e clienti.
Sia che vogliate leggere una delle nostre tante news o che vogliate acquistare uno dei nostri servizi di consulenza, potrete accedervi senza pagare extra-costi aggiuntivi rispetto ai vostri pacchetti di telefonia mobile. Insindacabili sarà con voi anche all’Estero 😉

In partenza ma dovete cambiare smartphone?
Se siete in partenza, ma dovete cambiare Smartphone per poter sfruttare questa grande rivoluzione telefonica anche all’estero, vi elenchiamo alcuni dei migliori telefoni in vendita, suddivisi per fasce di prezzo:

i migliori Smartphone da 100 a 200 euro

i migliori smartphone da 100 a 200 euro

i migliori smartphone da 100 a 200 euro

i migliori Smartphone da 200 a 500 euro

i migliori smartphone da 200 a 500 euro

i migliori smartphone da 200 a 500 euro

i migliori Smartphone oltre i 500 euro

i migliori smartphone oltre 500 euro

i migliori smartphone oltre 500 euro

Buon viaggio nei Paesi UE e…..Addio al Roaming!

Valuta l'articolo
[Totali: 2 Media: 5]

Hai trovato utile il nostro articolo? Hai chiarito qualche dubbio in merito ad un argomento? Effettua una Donazione ed aiutarai il nostro Team ad aggiornarti sempre con le ultime Novità 😉


Posted by Stefano Mastrangelo

Consulente tecnico e creatore di contenuti per il sito Insindacabili.it

Invia il tuo Commento