Anpal assegno di ricollocazione 2018: partono le domande per il voucher da 5000 euro

Anpal assegno di ricollocazione è un voucher da 250 euro sino a 5000 euro, per il reinserimento lavorativo dei disoccupati percettori di Naspi e non solo. L’assegno di ricollocazione Anpal è disciplinato dall’art. 23 del decreto legislativo n. 150 del 14 settembre 2015 e dalla delibera n. 3 del 2018 dell’agenzia governativa Anpal.

Anpal assegno di ricollocazione: cos’è?

L’Anpal, l’agenzia per le politiche attive del lavoro, ha predisposto una piattaforma per inviare la domanda dell’assegno di ricollocazione 2018. Tale assegno non è un vera e propria somma di denaro, ma è un voucher da spendere presso il centro per l’impiego o presso un’agenzia del lavoro accreditata per la ricollocazione nel mercato del lavoro.

Anpal assegno di ricollocazione: a chi spetta?

L’assegno di ricollocazione 2018 spetta prima di tutto alle persone senza un lavoro ed in particolare ai:

  • disoccupati titolari di Naspi da più di 4 mesi;
  • ai beneficiari del reddito di inclusione Rei;
  • ai lavoratori interessati dagli accordi di ricollocazione ai sensi dell’art. 24 del decreto legislativo n. 148 del 2015.

I disoccupati che sono stati già coinvolti in misure di politiche attive pubbliche, non posso accedere all’assegno di ricollocazione fino al termine della durata del beneficio regionale.

Anpal assegno di ricollocazione: importi

Gli importi dell’assegno o del voucher di ricollocazione, variano a seconda della tipologia di contratto di assunzione e dalla difficoltà del disoccupato di rioccuparsi entro i 12 mesi o nei successivi 12 mesi, dall’inizio del progetto. In particolare spetta un determinato importo se il:

  • contratto è a tempo indeterminato (anche per gli apprendisti). In questo caso l’assegno varia da un minimo di 1000 euro ad un massimo di 5000 euro;
  • se il contratto è a termine con durata pari o superiore a 6 mesi, l’assegno varia da un minimo di 500 euro ad un massimo di 2500 euro;
  • con contratto con una durata uguale o superiore a tre mesi e fino a 6 mesi, spetterà un assegno che oscilla da 250 euro a 1250 euro.

Anpal assegno di ricollocazione 2018: come fare domanda?

Per ricevere l’assegno di ricollocazione, dal 14 maggio 2018, bisogna iscriversi, prima di fare la domanda online, sul sito dell’Anpal o al Centro per l’impiego di competenza. Per iscriverti sul sito dell’Anpal, ti consigliamo di leggere la nostra guida aggiornata cliccando qui.

Dopo esserti iscritto devi entrare nell’applicazione web dell’Anpal al seguente link.

Anpal assegno di ricollocazione

Anpal assegno di ricollocazione

Clicca su accedi, entra ed inserisci nome utente e password delle credenziali Anpal.

Anpal assegno di ricollocazione

Anpal assegno di ricollocazione

In seguito clicca su Nuova richiesta

Anpal assegno di ricollocazione

Anpal assegno di ricollocazione

Segui la procedura e compila tutti gli Step. Dovrai scegliere, all’interno della procedura, il Centro per l’impiego o l’agenzia del lavoro accreditata della tua zona e fissare l’appuntamento per il colloquio e per l’affidamento del tuo tutor.

Anpal assegno di ricollocazione

Anpal assegno di ricollocazione

L’agenzia o il centro per l’impiego autorizzerà la tua richiesta e confermerà l’appuntamento scelto, notificando il tutto tramite email.

Consulenza del Team di insindacabili.it

Per una consulenza personalizzata con i nostri consulenti, accedi all’area riservata di consulenza online.

Hai trovato utile il nostro articolo? Hai chiarito qualche dubbio in merito ad un argomento? Effettua una Donazione ed aiutarai il nostro Team ad aggiornarti sempre con le ultime Novità 😉


Valuta l'articolo
[Totali: 6 Media: 4.3]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento