Ape Social Inps: a chi spetta, i requisiti e la domanda

Dopo due mesi di ritardo il Governo ha firmato i decreti attuativi per rendere operativo, per ora, solo l’Ape social Inps.

L’Ape social sarà completamente attiva, solo dopo la pubblicazione dei decreti sulla Gazzetta ufficiale ed è una misura che garantisce una pensione anticipata, fino al raggiungimento dell’età prevista per la pensione di vecchiaia o dei requisiti per la pensione anticipata.

Si tratta di una misura sperimentale in vigore sino 31 dicembre 2018. L’Ape social Inps, spetta a tutti i lavoratori dipendenti pubblici e privati, autonomi ed ai lavoratori iscritti alla gestione separata Inps.

Ape social requisiti Inps

I requisti per accedere all’Ape Social al momento della richiesta sono:

  • 63 anni di età;
  • una contribuzione minima di 30 anni;
  • una contribuzione minima di 36 anni per i lavoratori che svolgono attività difficoltose o rischiose, di cui almeno sei anni svolti in queste attività.
  • non godere di pensione diretta;
  • maturare i diritto alla pensione di vecchiaia entro tre anni e sette mesi.

Inoltre i lavoratori devono possedere uno dei seguenti requisiti:

  • disoccupati che hanno terminato di percepire l’indennità di disoccupazione dall’Inps da almeno tre mesi;
  • assistere al momento della richiesta e da almeno sei mesi, il coniuge o un parente di primo grado convivente (un figlio o un genitore) con handicap grave come riportato dal verbale rilasciato dalla commissione medica 104/92 (articolo 3, comma 3, legge 5 febbraio 1992, n. 104);
  • un’invalidità civile con un grado di invalidità pari o superiore al 74%, accertata dalla commissione medica invalidi civili;
  • sei anni in via continuativa di un lavoro particolarmente difficoltoso o rischioso.
  • Vediamo quali:
  • operai dell’industria estrattiva, dell’edilizia e della manutenzione degli edifici;
  • conduttori di gru o di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni;
  • conciatori di pelli e di pellicce;
  • conduttori di convogli ferroviari e personale viaggiante;
  • conduttori di mezzi pesanti e camion;
  • personale delle professioni sanitarie infermieristiche e ostetriche ospedaliere con lavoro organizzato in turni;
  • addetti all’assistenza personale di persone in condizioni di non autosufficienza;
  • insegnanti della scuola dell’infanzia e educatori degli asili nido;
  • facchini, addetti allo spostamento merci e assimilati;
  • personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia;
  • operatori ecologici e altri raccoglitori e separatori di rifiuti.

Domanda Ape Social Inps: verifica requisiti 

Hai maturato i requisiti dell’Ape social nell’anno 2017? Devi fare la domanda Inps entro il 15 luglio 2017. In questo caso l’Inps darà una risposta entro il 15 ottobre 2017. Mentre chi li matura entro il 2018, deve presentare la domanda entro il 31 marzo 2018 e l’Inps indicherà la data di decorrenza della pensione entro il 30 giugno 2018.

La domanda deve essere presentata all’Inps entro queste date e lo stesso Istituto indicherà la data di decorrenza della pensione ed un eventuale graduatoria nel caso di esaurimento fondi.

Simulatore Ape sociale Inps

L’importo previsto è per 12 rate mensili, quindi non sono previste né tredicesima e né quattordicesima e l’importo della pensione non è rivalutato. L’importo massimo della pensione è di 1500 lordi e sarà calcolato al momento dell’accesso alla prestazione.

Compatibilità Ape Social con altre prestazioni Inps

L’Ape sociale non è compatibile con:

  • disoccupazione involontaria: Naspi, Asdi e Dis-Coll;

E’ invece compatibile con:

  • redditi da lavoro dipendente subordinati e parasubordinati fino a un tetto massimo di 8000,00 euro annui o di 4.800 euro annui se il reddito è da lavoro autonomo.

A prestissimo con nuovi aggiornamenti sull’Ape Social

Valuta l'articolo
[Totali: 4 Media: 4.5]

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui