Articolo aggiornato il 24 Ottobre 2022 da Stefano Mastrangelo

Autocertificazione Bonus 150 euro lavoratori dipendenti

Autodichiarazione Bonus 150 euro come compilarla ed entro quando? Ai sensi dell’articolo 18, comma 1 del decreto legge numero 144 del 2022, prevede un bonus di 150 euro per i lavoratori dipendenti nel mese di Novembre 2022.

Il lavoratore privato, sono esclusi i lavoratori dipendenti del settore pubblico, possono ottenere il bonus, solo compilando un’autodichiarazione (fac-simile in allegato), nel quale si dichiara di non essere titolare o nessun componente familiare è titolare delle prestazioni previste dagli articoli 19, comma 1 e 16 del D.L. 144/2022 (ossia della pensione o del reddito di cittadinanza).

Come richiedere il Bonus di 150 euro per i lavoratori dipendenti?

Il bonus di 150 euro, sarà erogato a tutti i lavoratori dipendenti privati e pubblici, con uno o più contratti di lavoro (un solo bonus nel caso di più rapporti di lavoro), solo se rispettano i seguenti requisiti:

  1. avere una retribuzione imponibile nel mese di Novembre 2022 non eccedente l’importo di 1.538 euro,
  2. non essere titolare diretto e nessun componente familiare non sia beneficiario, dei bonus previsti dall’articolo 19 comma 1 e 16.

L’indennità, una tantum, di 150 euro, spetta anche ai lavoratori assunti nel mese di Novembre 2022 e beneficiari di copertura dei contributi figurativi nei mesi precedenti, anche con retribuzione a zero.

I lavoratori dipendenti privati, per ottenere il bonus di 150 euro, dovranno presentare ad un solo datore di lavoro (in caso di più rapporti di lavoro), un modello di autodichiarazione, rilasciato dal Consulente del lavoro dell’Azienda, in cui si dichiara di non essere titolare di altre prestazioni con diritto al bonus. (come il reddito di cittadinanza o pensione)

Autodichiarazione Bonus 150 euro: come compilarla?

Quindi, i lavoratori dipendenti privati, dovranno presentare una dichiarazione al datore di lavoro per ricevere l’indennità di 150 euro nella busta paga di Novembre 2022. A tutt’oggi l’Inps non ha pubblicato un messaggio, con il fac-simile dell’autodichiarazione.

Gli stessi lavoratori dovranno dichiarare all’interno dell’autodichiarazione, consegnata dal datore di lavoro o scaricabile alla fine di questo articolo:

  • di non essere titolare di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione, con decorrenza entro il 1° Ottobre 2022;
  • di non essere componente di nucleo familiare beneficiario di Reddito di cittadinanza (Rdc) di cui al decreto-legge n. 4/2019;
  • che la presente dichiarazione è resa al solo datore di lavoro che provvederà al pagamento dell’indennità; (nel caso in cui di più rapporti di lavoro)
  • che le dichiarazioni rese e i documenti allegati rispondono a verità;
  • di essere consapevole che l’indennità una tantum di 150 euro spetta ai lavoratori dipendenti con una retribuzione imponibile nel mese di Novembre 2022 non eccedente l’importo di 1.538 euro,
  • di essere consapevole che, in caso di dichiarazioni non rispondenti a verità, oltre a incorrere nelle sanzioni stabilite dalla legge, l’indennità non spettante sarà recuperata.

Il modello di autocertificazione deve essere presentato al datore di lavoro entro il mese di Novembre 2022.

A differenza di questi lavoratori, le colf e le badanti già beneficarie del bonus di 200 euro, riceveranno in automatico l’indennità una tantum di 150 euro.

Riferimento Normativo: Circolare n. 116 del 17 Ottobre 2022

Consulenza Online
Hai bisogno di una consulenza online dal Team di insindacabili sul Bonus di 200 euro? Visita adesso la nostra area dedicata.

Per tutti gli altri approfondimenti su fisco, previdenza e immigrazione, leggi i nostri ultimi articoli su indindacabili.it:

Allegati

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui