Bonus mamma domani 2018: che cos’è, come richiederlo e quando arrivano i pagamenti

Buone notizie per chi diventerà genitore nell’anno 2018. Infatti la manovra finanziaria ha confermato il premio di 800,00 euro per i bambini nati, adottati e dati in affidamento nell’anno 2018. Tale bonus è concesso indipendentemente dal reddito del nucleo familiare e dall’indicatore della situazione economica Isee, non è tassato e viene corrisposto in unica soluzione (una tantum) da parte dell’Inps.

Quali sono i requisiti per ottenere il bonus mamma futura 2018 o premio alla nascita 2018?

Il premio alla nascita è riconosciuto alle donne gestanti o alle madri che siano in possesso dei seguenti requisiti:

  •  residenza in Italia;
  • cittadinanza italiana o comunitaria; le cittadine non comunitarie devono essere in possesso dello status di rifugiato politico e protezione sussidiaria. Tale cittadine sono equiparate alle cittadine italiane per effetto dell’ art. 27 del Decreto Legislativo n. 251/2007;
  • per le cittadine non comunitarie,  devono essere in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo di cui all’articolo 9 del Decreto Legislativo n. 286/1998, oppure di una delle carte di soggiorno per familiari di cittadini UE previste dagli artt. 10 e 17 del Decreto Legislativo n. 30/2007, come da indicazioni ministeriali. Per approfondimenti Ti consigliamo di visionare la circolare INPS n. 214 del 2016.

Quando posso richiedere il bonus mamma 2018 di 800 euro?

Posso richiedere il bonus:

  • dopo il compimento del 7° mese di gravidanza (inizio dell’8° mese di gravidanza);
  • alla nascita (anche se antecedente all’inizio dell’8° mese di gravidanza);
  • all’adozione del minore, nazionale o internazionale, disposta con sentenza divenuta definitiva ai sensi della legge n. 184/1983;
  • all’affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza ai sensi dell’art. 22, comma 6, della legge 184/1983 o affidamento preadottivo internazionale ai sensi dell’art. 34 della legge 184/1983.

Il bonus mamma può essere richiesto entro un anno dal verificarsi dell’evento, ossia dalla nascita o dall’adozione.

Come posso richiedere il bonus mamma di 800 euro?

E’ possibile richiedere il bonus mamma futura tramite qualsiasi patronato che ti assisterà gratuitamente, tramite il Contact center dell’Inps (al numero 803164 da telefono fisso e al numero 06164164 da telefono mobile) o tramite il servizio al cittadino dell’Inps, accessibile con il codice Pin online Inps dispositivo.

Leggi anche  ISEE Università 2018: i documenti

Per richiedere il premio alla nascita di 800 euro con il codice Pin online Inps dispositivo, Ti consigliamo di visionare attentamente la nostra mini-guida:

Quali sono i documenti da allegare alla domanda del bonus mamma?

Nel caso di presentazione della domanda agli inizi dell’ottavo mese di gravidanza, devi allegare ed inviare all’Inps, l’originale del certificato telematico di gravidanza (rilasciato dai medici curanti o ginecologi certificati e dal consultorio familiare della Asl del Tuo Comune) più il documento d’identità del genitore richiedente ed eventuale permesso di soggiorno. Il certificato telematico di gravidanza devi inviarlo tramite raccomanda a/r, pec o consegnarlo direttamente allo sportello Inps, in busta chiusa, sulla quale sarà riportato il numero di protocollo della domanda e la dicitura: “Documentazione domanda di Premio alla Nascita – certificazione medico sanitaria

In alternativa se il bambino/a è nato, è indispensabile indicare i dati del minore, allegando certificato di nascita, autocertificazione stato di famiglia e codice fiscale, più il documento del genitore richiedente.

In caso di adozione o affidamento preadottivo, devi allegare il provvedimento giudiziario, ossia la sentenza definitiva di adozione o provvedimento di affidamento ai sensi dell’ex art. 22 L. 184/1983 ed in più il documento di identità del genitore.

Il modello Sr163 Inps

E’ indispensabile allegare il modello Sr163, compilato correttamente in tutte le sue parti. In tale modello è indicato il Tuo codice Iban della banca, della posta o di una carta prepagata, dove sarà accreditato il Tuo bonus di 800 euro.

Al termine della procedura, stampa la domanda e la ricevuta. Per ricevere il pagamento dovrai attendere tra i 60 e 90 giorni e lo riceverai in un unica soluzione.

Per controllare la data di pagamento del bonus mamma futura, Ti consigliamo di leggere il nostro articolo cliccando qui.

Al contrario se vuoi controllare lo stato dell’istruttoria, devi farti guidare dal nostro articolo: “Bonus mamma 2017, quando arrivano i soldi“.

Riferimento normativo: Circolare Inps n. 28 del 28/04/2017

Consulenza online del Team di insindacabili.it

Se hai bisogno di una consulenza personalizzata, clicca sulla nostra area dedicata consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 5 Media: 4.4]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento