Bonus Mamma Domani futura: come fare la domanda Inps

Boom di richieste per il bonus mamma domani 2017. Tantissimi le domande: circa 38mila in sole 36 ore.

Ecco a voi la nostra video-guida per richiedere il bonus mamma:

Requisiti bonus mamma domani

Il premio alla natalità è riconosciuto dal 04 Maggio, alle donne gestanti o alle madri, che siano in possesso dei seguenti requisiti attualmente previsti per l’assegno di natalità di cui alla legge di stabilità n. 190/2014 ai sensi dell’art. 1, comma 12. Per accedere al bonus devi avere la:

  •  residenza in Italia;
  • cittadinanza italiana o comunitaria; le cittadine non comunitarie in possesso dello status di rifugiato politico e protezione sussidiaria sono equiparate alle cittadine italiane per effetto dell’ art. 27 del Decreto Legislativo n. 251/2007;
  • per le cittadine non comunitarie,  possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo di cui all’articolo 9 del Decreto Legislativo n. 286/1998 oppure di una delle carte di soggiorno per familiari di cittadini UE previste dagli artt. 10 e 17 del Decreto Legislativo n. 30/2007, come da indicazioni ministeriali relative all’estensione della disciplina prevista in materia di assegno di natalità alla misura in argomento (cfr. circolare INPS 214 del 2016).

Quando si presenta la domanda bonus mamma domani?

Si richiede il beneficio:

  • dopo il compimento del 7° mese di gravidanza (inizio dell’8° mese di gravidanza);
  • alla nascita (anche se antecedente all’inizio dell’8° mese di gravidanza);
  • adozione del minore, nazionale o internazionale, disposta con sentenza divenuta definitiva ai sensi della legge n. 184/1983;
  • affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza ai sensi dell’art. 22, comma 6, della legge 184/1983 o affidamento preadottivo internazionale ai sensi dell’art. 34 della legge 184/1983.

Bisogna allegare ed inserire il modello Sr163 timbrato e firmato dalla banca o dalla posta ed i documenti che possano attestare il verificarsi dell’evento.

In caso di adozione o affidamento preadottivo devi allegare il provvedimento giudiziario, ossia la sentenza definitiva di adozione o provvedimento di affidamento ai sensi dell’ex art. 22 L. 184/1983.

Alla fine della procedura stampa la domanda e la ricevuta e consegna il certificato originale all’Inps, direttamente allo sportello oppure puoi spedirla con raccomandata con ricevuta di ritorno (art. 49 del d.p.r. 445/2000). Tale certificato sarà presentata in busta chiusa sulla quale sarà riportato il numero di protocollo e la seguente dicitura: “Documentazione domanda di Premio alla Nascita – certificazione medico sanitaria” (Da gennaio 2018 non è necessario più spedire il certificato medico di gravidanza, in quanto telematico).

Il premio di 800 euro non fa reddito e non concorre alla formazione del tuo reddito complessivo.

Seguici su insindacabili.it e se hai dubbi contattaci.

Valuta l'articolo
[Totali: 5 Media: 3]

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui