Come si calcola la disoccupazione agricola? Esempio calcolo ds agricola e riesame

Ti sei mai chiesto come viene calcolata la disoccupazione agricola? Se sei operaio agricolo a tempo indeterminato che ha lavorato solo per un certo periodo dell’anno, appartenente ai piccolini coloni, compartecipante familiare, piccolo coltivatore diretto che ha versato volontariamente fino a 51 giornate di iscrizione negli elenchi nominativi agricoli o lavoratore agricolo dimesso per giusta causa e hai versato almeno 102 giornate lavorative nel biennio precedente, puoi richiedere la disoccupazione agricola.

Calcolo disoccupazione agricola: come richiederla?

Per richiedere la disoccupazione agricola, devi essere iscritto negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli dipendenti a tempo determinato o a tempo indeterminato con un rapporto di lavoro avuto per una sola parte dell’anno.

Hai ricevuto il pagamento della disoccupazione agricola e non sai se il calcolo è corretto? Prima di tutto controlla che ti siano stati accreditati gli assegni familiari, se richiesti, e se rispetto agli scorsi anni, in base alle stesse giornate lavorate, non sia cambiato di molto l’importo dell’indennità.

Il calcolo della disoccupazione agricola: come funziona?

Per il calcolo della disoccupazione agricola, si prendere come riferimento il 40% del salario medio convenzionale, nel momento in cui NON venga superato nella singola provincia dalla retribuzione stabilita dal contratto collettivo nazionale del lavoro. Oppure nel caso in cui venga superato, è utilizzato il salario provinciale collettivo o, se superiore, il salario effettivo.

Invece, nel caso in cui il lavoratore abbia instaurato più rapporti di lavoro con retribuzioni differenti, il salario medio è calcolato attraverso la media ponderata tra i diversi salari :

Numero giornate x S1 salario (I rapporto) + Numero giornate x S2 salario (II rapporto)Numero giornate (I rapporto) + Numero Giornate (II rapporto)…

Potrebbe interessarti anche  Cedolino pensione Novembre 2018, Inps ed ex Inpdap

Così hai determinato il TOTALE CALCOLATO come riportato nel seguente prospetto.

Da questo totale calcolato, l’Inps sottrae un Contributo di solidarietà del 9% del totale calcolato fino a 150 giornate massimo. Dalla sottrazione del totale calcolato ed il contributo di solidarietà, si determinata l’imponibile sui cui calcolare l’Irpef sulla disoccupazione agricola.

Da questo si sottrae un CONTRIBUTO SINDACALE, che il patronato si attribuisce e che oscilla dagli 80 ai 100 euro. E’ lo stesso sindacato che applica l’importo della trattenuta.

Prospetto di calcolo Inps della disoccupazione agricola

Esempio calcolo disoccupazione agricola

Esempio calcolo disoccupazione agricola

Se non ti sono stati pagati gli assegni familiari sulla disoccupazione agricola 2017 o se non ti sono state pagate tutte le giornate sulla Ds agricola, puoi presentare un riesame telematicamente all’Inps. Per fare questo, ti puoi rivolgere al patronato che ti ha inviato la domanda, puoi contattare il Contact Center Inps al numero 803164 o al numero verde 06164164, oppure ancora più facile, puoi farla tu o insieme a noi, con il tuo codice PIN Inps dispositivo.

Riesame domanda disoccupazione agricola Inps

Ecco come fare il riesame della disoccupazione agricola. Clicca su www.inps.it. Clicca sulla barra Cerchi Servizi, scrivi prestazioni a sostegno del reddito e clicca su cerca.

Sito Inps

Sito Inps

Premi su Accedi al servizio e quando apparirà una finestra, clicca sulla dicitura prestazioni a sostegno reddito. In seguito inserisci il tuo codice fiscale ed il tuo codice Pin dispositivo.

Prestazioni a sostegno reddito

Prestazioni a sostegno reddito

Clicca su Disoccupazione e/o ANF agricola ed in seguito Riesame domande.

Riesame Ds agricola

Riesame Ds agricola

Clicca su Presentazione Riesame e seleziona anno di riferimento e cliccando su avanti potrai presentare il Riesame della Disoccupazione Agricola 2017.

Riesame Disoccupazione agricola

Riesame Disoccupazione agricola

Consulenza del team di insindacabili.it

— Se vuoi ricevere una Consulenza online completa e Professionale dal nostro Team di Esperti, visita la nostra area dedicata. La soluzione ai tuoi problemi è a portata di click!

Valuta l'articolo
[Totali: 40 Media: 3]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento