Carta Reddito di cittadinanza pagamenti 2019: esito domanda, importo, quando arriva?

Dal 16 Aprile 2019, l’Inps sta comunicando tramite sms, l’accoglimento o la reiezione della domanda reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza. Molte domande sono state accolte con un importo minimo che nessuno poteva immaginare e altre sono state respinte, in quanto il reddito complessivo, supera la soglia minima prevista per ottenere il reddito di cittadinanza. Come facciamo a controllare l’importo del Rdc e Pdc?

Come vedere l’importo del reddito di cittadinanza

Per controllare l’accoglimento della domanda reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza, bisogna accedere al servizio online dell’Inps: Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza.
Inserisci le credenziali, codice fiscale e Pin Inps, Spid o Carta nazionale dei servizi. Clicca sul menu a sinistra GESTIONE DOMANDA – ESITI

Servizio online Inps Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza

Servizio online Inps Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza

Verifica lo stato della domanda. Nell’esempio è accolta. In seguito clicca su quadri esito

Domanda reddito di cittadinanza accolta

Domanda reddito di cittadinanza accolta

Visualizzerai gli estremi della domanda, la mensilità di Aprile con tutti i pollici verdi verso l’alto, la disposizione del pagamento dell’Inps, la rendicontazione della posta (data di accredito sulla carta) e l’importo disposto. A breve potrai cliccare sui pollici verdi, soprattutto nel riquadro esito di sintesi, per verificare il dettaglio del calcolo del reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza.

Importo Reddito di cittadinanza

Importo Reddito di cittadinanza

Dopo aver ricevuto il messaggio dall’Inps, sarai convocato sempre tramite sms o email, per ritirare la carta reddito di cittadinanza alla posta ed il Pin della carta prepagata con la prima ricarica Inps.

Perché l’importo del reddito di cittadinanza è basso?

Per verificare l’importo del reddito di cittadinanza, dobbiamo prendere il nostro Isee di riferimento, ossia la dichiarazione Isee 2019 ordinaria o corrente. Abbiamo scritto più volte nei nostri articoli, che se la situazione dei redditi di uno o più familiari indicati nel modello Isee è cambiata rispetto al 2017, bisogna aggiornare la DSU (Isee 2019) facendo un Isee corrente 2019.

L’Inps ha determinato l’importo, prendendo come riferimento due parametri indicati nell’Isee:

  • Somma dei redditi dei componenti del nucleo,
  • il valore dei bonus Inps in erogazione, risultanti nell’archivio telematico dell’Inps,
  • il numero dei componenti familiari,
  • l’importo del canone affitto o della rata del mutuo indicato sul modello Isee 2019.

Prendiamo come riferimento un nucleo familiare di due adulti (genitori) e due figli minorenni con casa di proprietà. L’isee rispetta tutti i requisiti e la somma dei redditi dei componenti del nucleo dell’anno 2017 è di euro 2160,12 euro. Quindi prendendo la tabella di riferimento, possiamo determinare che al richiedente spetterà 719,99 euro di reddito di cittadinanza (10800 – 2160,12 = 8639.88/12 = 719,99). A questi importi bisogna anche sottrarre, tutti i trattamenti assistenziali Inps e tutte le agevolazioni economiche del Comune in erogazione. (Non sono compresi il bonus bebè e l’assegno di accompagnamento)

Reddito di cittadinanza: quanto spetta mensilmente?
Esempi importi del reddito di cittadinanza 2019
Parametro scala di equivalenza Isee ai fini del RDC 2019Soglia di riferimento reddituale familiare in sede di prima applicazioneImporto Reddito di cittadinanza Rdc 2019
16000,00 euro 500 euro base
780 euro con affitto
650 euro con mutuo
1,4 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni (ad esempio due genitori)8400,00 euro700 euro
980 euro con affitto
850 euro con mutuo
1,6 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni ed n. 1 componente minori di 18 anni9600,00 euro800 euro base
1080 euro con affitto
950 euro con mutuo
1,8 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni ed n. 2 componenti minori di 18 anni10800,00 euro900 euro base
1180 euro con affitto
1050 euro con mutuo
2,00 per i nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni e n. 3 componenti minori di 18 anni12000,00 euro1000 euro base
1280 euro con affitto
1150 euro con mutuo
2,10 per i nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni e n. 4 componenti minori di 18 anni12600,00 euro1050 euro base
1330 euro con affitto
1200 euro con mutuo
Potrebbe interessarti anche  Pensione di cittadinanza domanda dal 6 Marzo 2019

Domanda reddito di cittadinanza respinta: perché?

L’Inps ha respinto nel momento in cui stiamo scrivendo circa 177000 domande Rdc e Pdc e 15000 circa sono ancora in fase di istruttoria. Per controllare la motivazione, devi sempre recarti sul servizio online dell’Inps redditto di cittadinanza e pensione di cittadinanza e cliccare in quadri esito (i quadrati con i pollici verso il basso e con il colore rosso).

La domanda reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza è stata respinta per i seguenti motivi:

  • superamento della soglia minima di reddito dell’anno 2017, indicato sul modello Isee (se la situazione è cambiata, bisogna fare un isee corrente),
  • superamento dei valori isee: Isee, patrimonio mobiliare ed immobiliare (per questo ti consigliamo di leggere il nostro articolo: Reddito di cittadinanza verifica requisiti Inps)
  • mancato requisito della residenza di 10 di anni nel territorio italiano, di cui gli ultimi due continuamente o della cittadinanza,
  • dati diversi indicati sull’Isee e sulla domanda, rispetto a quelli in possesso dell’Inps,
  • mancata presentazione della documentazione richiesta: modello Rdc com ridotto.

Dopo aver controllato l’esito della domanda ed i motivi della reiezione della domanda, se pensi di avere diritto al reddito di cittadinanza ed alla pensione di cittadinanza, scrivi all’Inps con il servizio online Inps risponde. In richiesta clicca su gestione dipendenti privati, in argomento della richiesta: reddito e pensione di cittadinanza.

Richiesta info Reddito di cittadinanza

Richiesta info Reddito di cittadinanza

Per controllare tutte le date di Pagamento del Reddito di Cittadinanza leggi la nostra tabella su questa pagina.

Riferimento normativoDecreto Legge n. 4/2019 convertito in Legge il 28/03/2019.

Consulenza Professionale Insindacabili.it
Hai bisogno di una Consulenza telefonica sul reddito di cittadinanza? Visita la nostra area dedicata ed acquista la tua Consulenza preferita!

Valuta l'articolo
[Totali: 2 Media: 5]

Seguici su Telegram

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

11 Comments

  1. Espongo la mia situazione.
    Disoccupato. Lincenziato 31 Dicembre 2016 da contratto a tempo indeterminato. Ho percepito la Naspi fino a Gennaio 2019. Ora sono 3 mesi che non ho entrate.

    ISEE 1603,86€ con redditi miseri del 2017 (quando percepivo la Naspi):
    Somma dei redditi dei componenti del nucleo Euro + 4.856,80
    Reddito figurativo del patrimonio mobiliare del nucleo Euro + 47,05
    Detrazioni per spese e franchigie del nucleo Euro – 3.300,00
    Indicatore Situazione Reddituale (ISR) Euro 1.603,85

    Importo reddito 265,16€ … Com’è possibile? Non copre nemmeno l’affitto

    E’ assurdo questo conteggio, al momento non percepisco nulla, come si può integrare un reddito del 2017?

    Ditemi che posso fare un ISEE corrente per aggiornare questa situazione.

    1. Stefano Mastrangelo 19 Aprile 2019 at 11:56

      Salve,
      può richiedere un ri-calcolo con il Servizio INPS Risponde: https://insindacabili.it/inps-risponde-online/

  2. Salve malgrado la domanda sia stata accolta non esce ancora il quadro esiti è normale?

    1. Nicola Di Masi 19 Aprile 2019 at 8:14

      Sì, non è solo per lei. Attenda l’importo nel quadro esiti.

  3. Una domanda.
    Io ho un figlio minorenne (riconosciuto)che vive con la madre, non ci siamo mai sposati e io ho sempre avuto residenza da un’altra parte.
    Faccio parte del nucleo familiare? Perché mi sta chiedendo dei documenti, come per esempio il contratto di lavoro. Grazie

    1. Nicola Di Masi 20 Aprile 2019 at 0:32

      Dipende se suo figlio è a suo carico fiscalmente.

  4. ho fatto richiesta del reddito di cittadinaza poi scoprendo di essere accolta ,in un primo momento piacevolmente sorpreso visto che ho 49 anni e sono senza lavoro ma subitto dopo incredulo dalla cifra corrisposta di 148 euro al mese
    mi devono dire come campare con questo reddito di cittadinanza,ho mia madre invalida e sulla sedia e la devo guardare 24/24 impossibilitato ad uscire e trovarmi qualcosa da fare impossibilitato a prendere una badante per i costi che ci sarebbero da affrontare.
    poi scopri che fanno gli sboroni che sono avanzati 900 milioni di euro?
    e questa doveva essere la manovra anti crisi???

  5. Ora che la richiesta è stata accolta e l’importo disposto è più basso di quanto spetterebbe, a causa di ISEE molto più alto della situazione corrente, sarà sempre possibile fare richiesta di modifica tramite ISEE corrente. Mi spiego meglio l’Isee tenendo conto della situazione 2017 è molto più alto di come risulterebbe ora. Come fare?

    1. Nicola Di Masi 18 Aprile 2019 at 0:22

      Certo, le consigliamo di fare l’isee corrente per aggiornare la situazione economica del nucleo.

  6. simic Predrag 17 Aprile 2019 at 11:35

    Ciao chiedo scusa per disturbo io aspetto le ricariche rei di febbraio e marzo per motivi di isse ho rinnovato isse il 1 marzo e non sono ancora arrivati e e ho fato anche la domanda rdc è stata accolta quando prenderò le ricariche rei Grazieee

    1. Nicola Di Masi 18 Aprile 2019 at 0:22

      Attenda la fine del mese di Aprile 2019 e controlli la griglia di pagamento del servizio online dell’Inps.

Comments are closed.