Come fare la dichiarazione dei redditi da soli

Da diversi anni il Fisco ha messo a disposizione dei cittadini contribuenti, la dichiarazione dei redditi 730 o Unico, già precompilata. Infatti attraverso l’accesso alla piattaforma telematica dell’Agenzia delle Entrate, è possibile dalla metà del mese di Aprile di ogni anno, scaricare la dichiarazione già parzialmente compilata dal Fisco, in base i dati comunicati dai diversi professionisti, farmacie, assicurazioni ed altro. Vediamo insieme come fare la dichiarazione dei redditi da soli.

Quale dichiarazione presentare? 730 o modello Unico Pf?

Il contribuente poco esperto, nella compilazione della dichiarazione dei redditi, troverà all’inizio qualche difficoltà nella compilazione del 730 o modello Unico PF, ma seguendo l’assistenza alla compilazione, tutto sarà più semplice. Prima di tutto bisogna raccogliere tutti i documenti della dichiarazione dei redditi. (Per questo ti consigliamo di leggere il nostro articolo: Che cosa si può scaricare sul modello 730?) Puoi scegliere o sei obbligato a presentare la dichiarazione:

  • 730, per la maggior parte dei contribuenti che non sono titolari di partiva iva e che hanno percepito nell’anno precedente reddito di lavoro dipendente,
  • dei Redditi Persone Fisiche (ex modello unico Pf), per i titolari di partita iva o coloro che non hanno reddito di lavoro dipendente nell’anno precedente.

Le scadenze sono diverse. Il modello 730 si presenta entro il 23 Luglio, mentre il modello dei Redditi persone fisiche entro il 30 Settembre. Però devi stare molto attento alle scadenze, che possono variare, di anno in anno.

I modelli 730 sono diversi. Abbiamo il:

  1. il 730 ordinario, utilizzato da pensionati, lavoratori dipendenti che hanno un rapporto di lavoro da Giugno sino al Luglio, i disoccupati che percepiscono qualsiasi prestazione a sostegno del reddito dall’Inps sino a Luglio,
  2. il 730 ordinario congiunto,se si vuole presentare la dichiarazione congiuntamente con il coniuge. In questo caso il dichiarante del 730 riceverà il rimborso o pagherà le trattenute derivante dalla dichiarazione fiscale di entrambi.
  3. 730 senza sostituto, quando si posseggono redditi di lavoro dipendente nell’anno precedente e nel mese di Giugno – Luglio non si ha nessun rapporto di lavoro. Questo modello è molto utilizzato per la dichiarazione dei redditi delle colf e badanti.

Quale dichiarazione dei redditi conviene fare?

Il contribuente, dopo aver raccolto tutta la documentazione, deve scegliere il modello da presentare, anche in relazione all’eventuale rimborso fiscale da ricevere. Il rimborso fiscale avviene in questi mesi:

  • Luglio, per chi presenta la dichiarazione dei redditi 730 ordinario o congiunto,
  • Luglio – Agosto, per i pensionati, per i disoccupati In Naspi o mobilità o che percepiscono la disoccupazione Agricola nell’anno in corso, che presentano il 730 ordinario o congiunto,
  • Dicembre, per chi presenta il modello 730 senza sostituto e per chi comunica tempestivamente il codice Iban all’Agenzia delle Entrate.
Potrebbe interessarti anche  Data pagamento Carta REI Febbraio 2019

Invece se si utilizza il modello dei Redditi persone fisiche, il pagamento avviene entro 12/18 mesi dall’invio telematico della dichiarazione.

Come fare la dichiarazione dei redditi da soli?

Per presentare la dichiarazione dei redditi da soli, senza l’aiuto di un Caf o di un commercialista, devi accedere al piattaforma telematica del fisco: infoprecompilata dopo metà Aprile. Clicca in alto a destra, su accedi alla tua precompilata

Come accedere alla La dichiarazione precompilata

La dichiarazione precompilata

Benvenuto nella tua piattaforma telematica. Clicca su visualizza, per controllare la prima bozza della dichiarazione dei redditi 730 o modello Unico

Dichiarazione precompilata

Dichiarazione precompilata

Scegli il modello di dichiarazione: modello 730 – Redditi PF Web o modello Redditi PF Online. Dopo aver scelto il modello, clicca su conferma scelta

Scegli modello della dichiarazione dei redditi

Scegli modello della dichiarazione dei redditi

Clicca su calcola, in esito del calcolo del 730 precompilato e clicca su modello PDF nella sezione Visualizza il tuo 730 precompilato, per scaricare la bozza della dichiarazione fiscale. Dal 2 Maggio sarà possibile modificare, cliccando su modica 730 ed inviare la tua dichiarazione, cliccando su accetta 730.

Visualizza modello dichiarazione dei redditi e modificalo

Visualizza modello dichiarazione dei redditi e modificalo

Prima di inviare la dichiarazione dei redditi, controlla tutti i riquadri del 730 o del modello Unico PF in visualizza. Controlla:

  • se i giorni della Certificazione Unica sono riportati sul modello 730 o Unico PF,
  • se i terreni ed i fabbricati sono riportati nel quadro A e B della dichiarazione dei redditi,
  • verifica tutti i modelli CU dei redditi dell’anno precedente,
  • i familiari a carico,
  • altri redditi,
  • oneri e spesi
Visualizza dati dichiarazione dei redditi precompilata

Visualizza dati dichiarazione dei redditi precompilata

Nella sezione compila ed invia clicca su prospetto di liquidazione del menu a sinistra, dopo aver controllato la dichiarazione

Risultato della dichiarazione precompilata

Risultato della dichiarazione precompilata

Se dopo il controllo della dichiarazione dei redditi, qualcosa non ti convince, puoi farti assistere da un Caf o da un intermediario abilitato, o potrai accedere ad una consulenza telefonica fiscale sulla dichiarazione precompilata 730 o Unico PF, cliccando sulla nostra area dedicata di consulenza online.

Infine, clicca sul quadratino esprimo il consenso al trattamento dei dati sensibili indicati nella dichiarazione ed invia e stampa la dichiarazione dei redditi 730 o modello unico PF.

Stampa e invia la dichiarazione precompilata

Stampa e invia la dichiarazione precompilata

Se la tua dichiarazione precompilata è corretta e non fai nessuna modifica, non riceverai nessun controllo da parte dell’Agenzia delle Entrate per i prossimi anni.

Valuta l'articolo
[Totali: 3 Media: 5]

Dona il tuo 5x1000 a Insindacabili

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.