Come spendere il reddito di cittadinanza: taglio del 20%, entro quando, ricarica Maggio 2019

Entro quando devo spendere i soldi ricevuti sulla carta reddito di cittadinanza? Come si può spendere il reddito di cittadinanza dal momento in cui ho ricevuto la carta Rdc o Pdc? Molti beneficiari del reddito e pensione di cittadinanza, si stanno chiedendo in queste ore, entro quando bisogna spendere la ricarica Rdc di Aprile 2019 e quando avverrà la prossima ricarica di Maggio 2019.

Come si può spendere la carta Reddito di cittadinanza

Dal 18 Aprile 2019, molti richiedenti del reddito e pensione di cittadinanza, hanno ricevuto la carta Rdc o Pdc, con la prima ricarica del mese di Aprile 2019. Chi ha presentato la domanda dal 6 Aprile 2019 (ad esempio) riceverà una risposta, al massimo entro il 20 del mese successivo (20 Maggio 2019) e la prima ricarica decorre da Maggio 2019. Quindi il beneficio economico del Rdc, decorre dal mese successivo dalla presentazione della domanda.

Dopo aver ricevuto la carta ed il Pin, puoi controllare tutte le movimentazioni, scaricando l’app del sito delle Poste, registrandoti direttamente sul sito internet: www.poste.it o iscrivendoti al servizio del saldo al numero verde delle poste 800.666.888. Con la carta Rdc o Pdc è possibile:

  • prelevare in contanti dagli sportelli ATM, per un importo massimo mensile di 220 euro mensili (in base al numero dei componenti familiari). Ad ogni prelievo sarà detratto sulla carta Rdc un costo di 1,00 euro, se prelevi agli sportelli ATM postali ed una commissione di 1,75 euro, per ogni prelievo dagli sportelli bancari in Italia. Per controllare quanto puoi prelevare con la carta reddito di cittadinanza, ti consigliamo di controllare la nostra tabella in relazione ai componenti familiari del tuo nucleo:
Tutti gli importi massimi mensili: art. 5 bozza decreto legge reddito di cittadinanza
Numero componenti del nucleoParametro scala di equivalenza Isee ai fini del RDC 2019Importo limite prelevabile massimo mensile
1
1100 euro
21,4 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni (ad esempio due genitori)140 euro
31,6 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni ed n. 1 componente minore di 18 anni160 euro
41,8 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni ed n. 2 componenti minori di 18 anni180 euro
52,00 per i nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni e n. 3 componenti minori di 18 anni200 euro
62,10 per i nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni e n. 4 componenti minori di 18 anni210 euro
2,20 per i nuclei con disabilità grave o non autosufficiente220 euro

Cosa si può comprare con il Reddito di cittadinanza secondo il Ministero?

Secondo le FAQ del Ministero del Lavoro, con la carta reddito di cittadinanza puoi pagare solamente:

  • beni e servizi di base,
  • spese alimentari,
  • spese sanitarie,
  • le utenze domestiche.

Con apposito decreto verranno identificate le ulteriori spese da soddisfare attraverso la carta reddito di cittadinanza. Il Ministero aggiunge che è vietato utilizzare la carta Rdc per giochi, che prevedono vincite in denaro o altre utilità.

Faq Reddito di cittadinanza Ministero del lavoro
Faq Reddito di cittadinanza Ministero del lavoro

Il sito delle Poste prevede anche l’utilizzo del carta Rdc per acquistare:

  • tutti i beni ed i servizi presso gli esercizi commerciali, convenzionati con il circuito Mastercard,
  • per effettuare un bonifico Sepa, presso gli uffici postali: al proprietario di casa, nel caso di contratto di affitto o all’Istituto bancario che ha concesso il mutuo per l’acquisto o la costruzione della prima casa (per ogni bonifico sarà addebitato 1 euro sulla Carta prepagata). Quindi per pagare l’affitto o la rata del mutuo, dovrai recarti in posta con la carta Rdc ed il pin Inps, chiedendo all’operatore postale di effettuare un bonifico Sepa o un postagiro mensile (fisso) al conto del locatore (proprietario di casa) o all’intermediario che ha concesso il mutuo.

Non sono ammesse le seguenti spese per:

  1. giochi che prevedono vincite in denaro o altre utilità;
  2. acquisto, noleggio e leasing di navi e imbarcazioni da diporto, nonché servizi portuali;
  3. armi;
  4. materiale pornografico e beni e servizi per adulti;
  5. servizi finanziari e creditizi;
  6. servizi di trasferimento di denaro;
  7. servizi assicurativi;
  8. articoli di gioielleria;
  9. articoli di pellicceria;
  10. acquisti presso gallerie d’arte e affini;
  11. acquisti in club privati.

Entro quando posso spendere i soldi del reddito di cittadinanza?

Il decreto legge 4/2019 e la circolare n. 43/2019 dell’Inps, ha specificato che il beneficio economico del reddito e pensione di cittadinanza, deve essere speso entro il mese successivo a quello dell’erogazione.

Questo significa che chi ha ricevuto la carta Rdc il 18 Aprile, deve spenderlo entro il 18 Maggio 2019?
Prima di tutto la circolare e la legge non specifica il periodo di riferimento, ma solo da un’indicazione del mese successivo, che secondo la nostra esperienza dovrebbe essere entro la fine di Maggio e quindi entro il 31 Maggio 2019 (su questo aspetto abbiamo chiesto maggiori chiarimenti dall’Inps). Inoltre molti utenti ci hanno comunicato che l’Inps invierà un SMS per consigliare di spendere tutto il saldo, entro la data indicata.

La rassicurazione che abbiamo in questo momento è che il decreto legge 4/2019 prevede, che un apposito decreto del Ministero del Lavoro, indicherà le modalità di monitoraggio degli importi spesi e dei movimenti fatti, con la carta prepagata reddito di cittadinanza. A confermarlo ed anche il quotidiano economico: Il sole 24 ore. Quindi fino all’approvazione del decreto, non ci sarà nessuna decurtazione. Noi di insindacabili consigliamo di utilizzare la carta Rdc in maniera appropriata, sin da subito, in quanto i controlli avverranno dalla data di rilascio della carta elettronica.

Quindi tutti i mesi, a partire da Aprile, devi spendere l’intero importo della ricarica ricevuta, altrimenti il 20% dell’importo non speso sarà decurtato dal mese successivo (Ad esempio se ad Aprile non spendo 780 euro, quando ci sarà il decreto del Ministero, verranno bloccati o sottratti al massimo 156 euro dal saldo). Inoltre è prevista un ulteriore decurtazione della carta e degli importi non spesi e non prelevati, nei 6 mesi precedenti, ad eccezione di una mensilità.

Ricarica Pagamento Maggio 2019 Reddito di cittadinanza

Quando arriva la seconda ricarica Inps di Maggio 2019 del Reddito di cittadinanza? Le prime ricariche del Rdc o Pdc, sono state accreditate al primo ritiro della carta Rdc e Pdc. E’ importante comunicare qualsiasi variazione intervenuta sulla situazione economica e patrimoniale del nucleo familiare, per continuare a ricevere correttamente tutti i pagamenti sulla Carta Rdc o aggiornare il modello Isee corrente (in scadenza ogni due mesi).

Come la REI, anche il reddito di cittadinanza avrà delle lavorazioni mensili, indicate nel manuale operativo sul servizio online Inps reddito di cittadinanza e Pensione di cittadinanza. Quindi ogni mese, a partire dal 18 Maggio 2019, consigliamo di controllare la nuova griglia di pagamento sul servizio online Inps.

Leggi il nostro articolo, per visualizzare le ricariche del reddito di cittadinanza: Carta reddito di cittadinanza pagamenti 2019.

Griglia pagamenti Reddito di cittadinanza 2019
Griglia pagamenti Reddito di cittadinanza 2019

Per controllare le date di pagamento della Carta reddito di cittadinanza, consigliamo di leggere il seguente articolo: Le date di pagamento del reddito di cittadinanza 2019.

Consulenza online degli esperti di insindacabili.it
Hai bisogno di una consulenza telefonica sul reddito di cittadinanza e Pdc 2019? Visita subito la nostra area dedicata alla consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 8 Media: 4.1]

13 Commenti

  1. Gentile Sig.Nicola Di Masi,

    Se uno di età 57 anni e ha l’invalidità 60% inabilità al lavoro.. come deve fare per il DiD e questo discorso del patto del lavoro che il medico ha detto che non si può lavorare per gravi sensibilità alle mani a parte tantissimi altri problemi

    A chi si deve rivolgere per dichiarare l’inabilità all’lavoro con il 60% di invalidità

    Grazie

    • Quando sarà convocato dal Centro per l’impiego deve comunicare tutto quelle che ha detto a noi con i suoi verbali medici o di invalidità.

  2. Salve io ho una domanda a cui non riesco a dar risposta… mi è stato accreditato il reddito di cittadinanza e attualmente avanzano 0,31 centesimi di euro… se non li spendo cosa accade? mi decurtano il 20% x i trentuno centesimi che avanzano?

  3. Buon giorno, vorrei richiedere la consulenza privata ma non sembra esserci l’opzione per chiarimenti sulla carta Rdc. Mi può indicare come fare per avere delle risposte precise e fonti precise affinché io possa essere tutelata legalmente? La mia esigenza è un chiarimento ed una fonte reperibile (ed attendibile) su ciò che si intende -in merito alla carta Rdc- con “beni e servizi di base”.
    Impossibile quindi pagare la bombola del gas se non c’è il metano dove abito? Il dentifricio è riconosciuto? Rammento che ad esempio gli assorbenti femminili sono ad oggi considerati “beni di lusso” (iva).. Quindi? Il pellet per scaldare la casa? Lo sciroppo per le bibite? La crema per il viso? Sono proprietaria della mia casa e non intendo trovarmi indebitata per aver speso i soldi della carta Rdc impropriamente ma NORMATIVE CHIARE in merito non ve ne sono ad oggi. Ho scritto a gov.it, a Inps, chiesto a Caf e poste NESSUNA definizione NERO SU BIANCO per ciò che si intende in ambito guridico con “Beni e servizi di base” o “Beni di prima necessità”. Grazie Mille per qualunque più mirato chiarimento. Gabriella T.

  4. Buona sera ,,senta io ho fatto la domanda redditto di cittadinanza il 6 marzo e ho già ricevuto la risposta il 13 aprile e fino qua tutto ok ma come io sono registrata al sito del Inps,ho controllato e la mia domanda stata erogata il 16 aprile anche l’importo ce scritto ma!! Il messaggio che sto aspettando che fin che non mi arriva il numero di carta non potrei fare niente ,la mia domanda è in quanto tempo ti inviano il messaggio con il numero di carta?? Scusi spero che mi abbia capito grazie

  5. salve, premetto che ho l’identità spid e quindi controllo direttamente sul sito dell’ inps lo stato della mia pratica rdc ( grazie a voi so perfettamente come fare). giorno 12 aprile la mia pratica rdc è stata accolta ,giorno 15 l’inps ha accreditato i soldi alla posta. giorno 16 l’inps tramite sms mi ha confermato l’accoglimento della mia pratica. giorno 19 ho ricevuto un sms da un numero sconosciuto dicendomi di recarmi giorno 9 maggio alla tal posta a ritirare la carta rdc munita di carta d’identità, c.f. e il codice che mi hanno mandato nello stesso sms. da notare che si sono tenuti i soldi per 25 giorni prima di erogarmi la carta. domanda 1: Essendo che quando ritirerò la carta ( giorno 9 maggio) ci sarà già nella carta la mensilità di marzo entro quando dovrò spendere l’intero importo? tra l’altro a fine maggio accrediteranno quella di aprile. domanda 2 : potrò pagare le bollette della luce che sono intestate a mio marito visto che la carta rdc è intestata a me? la ringrazio. saluti.

    • Può provare come hanno fatto diversi utenti, se ha delle urgenze, a recarsi alla posta indicata sul messaggio con i documenti richiesti, anche prima di quella data.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui