2021 e date presunte pagamento rdc
Date presunte pagamento RdC 2021

Articolo aggiornato il 21 Ottobre 2021 da Stefano Mastrangelo

Date pagamenti reddito di cittadinanza 2021

Calendario pagamenti reddito di cittadinanza 2021 date presunte – Come avvengono i pagamenti mensili sulla carta prepagata Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza?

Le ricariche Rdc e Pdc mensili non avvengono sempre lo stesso giorno, però nella maggior parte dei casi, partono dal giorno 25 al 28 di ogni mese, ad esclusione del mese di Dicembre, dove in genere il pagamento giunge prima del Natale.

A questo bisogna aggiungere un’altra variante: chi richiede per la prima volta il RdC o rinnova la domanda, può ricevere la prima ricarica del primo o del nuovo ciclo attorno al giorno 15 del mese, per poi riallinearsi alle date classiche di pagamento, durante gli altri mesi.

La prima ricarica si ottiene entro 45/60 giorni, dal risultato della domanda accolta. E’ possibile consultare tutte le date di disposizioni Inps sul servizio online: Reddito di cittadinanza e Pensione di cittadinanza.

Calendario pagamenti reddito di cittadinanza 2021 - date presunte
Calendario pagamenti reddito di cittadinanza 2021 – date presunte

Per i pagamenti del Reddito di cittadinanza da Marzo in poi, la Ricarica giungerà sempre (salvo eccezioni) alla fine mese, tra il giorno 25 ed il 28 di ogni mese, salvo il mese di dicembre, come indicato nella nostra tabella: date presunte reddito di cittadinanza 2021.

In seguito bisogna controllare i requisiti economi, soprattutto il reddito complessivo del nucleo familiare 2019 ed il patrimonio immobiliare, i valori che potrebbero far perdere il reddito di cittadinanza o aumentare il suo importo.

Tutti i requisiti sono indicati nel nostro articolo Rdc 2021 e sul sito ufficiale del reddito di cittadinanza.

Numero verde RdC 2021

Ogni mese, per controllare il pagamento del reddito e pensione di cittadinanza, bisogna accedere al servizio online Inps: Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza e controllare la data in cui l’Inps, invia la disposizione di pagamento alle poste.

Desktop-In_Articolo_Display-600x450 Dentro Articolo Desktop adattabile 2023 -->

Nello stesso giorno o entro la fine del mese, avverranno gli accrediti delle ricariche sulla carta prepagata Rdc e Pdc. Al fine di controllare il saldo o la ricarica effettuata, è possibile contattare il numero verde reddito di cittadinanza: 800.666.888.

Chi nota ritardi o nel caso di pratica in “stato decaduta”, è possibile ricevere maggiori informazioni e chiarimenti anche attraverso:

  1. il Contact center INPS, ai numeri 803164 da rete fissa e 06 164164 da mobile,
  2. inviando una comunicazione tramite il servizio “Inps Risponde” disponibile sul portale INPS,
  3. rivolgersi al CAF che ha presentato la domanda.

Invece, per problematiche relative al funzionamento della Carta di pagamento elettronica, è possibile trovare maggiori indicazioni, all’indirizzo: https://www.poste.it/carta-rdc.html.

Quando si perde il Reddito di Cittadinanza 2021?

Il reddito di cittadinanza si perde, quando il richiedente ed i componenti familiari del beneficiario:

  • non firmano la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro – DID, anche dopo la convocazione da parte dei centri per l’impiego e non assolvono gli obblighi previsti dal Patto per il lavoro ed il Patto per l’inclusione sociale;
  • non partecipano, alle iniziative di carattere formativo o di riqualificazione o ad altra iniziativa di politica attiva o di attivazione, salvo caso in cui l’assenza sia giustificata;
  • non partecipano ai progetti di utilità collettiva, in attivazione da parte dei Comuni,
  • non accettano almeno una di tre offerte di lavoro oppure, in caso di rinnovo, non accettano la prima offerta di lavoro;
  • non comunicano l’eventuale variazione della condizione lavorativa con il modello Rdc com ridotto o esteso, oppure effettuano comunicazioni false, riscuotendo un beneficio economico RdC maggiore del dovuto;
  • non presentano la DSU aggiornata nel caso di variazione del nucleo familiare, nel caso di nascita o di decesso di un nucleo familiare (nel caso di cambio di residenza del richiedente, bisogna controllare lo stato della domanda eventualmente decaduta).

Inoltre i percettori del Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza non possono lavorare irregolarmente (a nero) e devono dichiarare qualsiasi variazione reddituale, patrimoniale immobiliare e mobiliare tempestivamente all’Inps.

Riferimenti normativi: Circolare Inps n. 43 del 20 Marzo 2019, Circolare Inps n. 100 del 5/07/2019, Messaggio Inps n. 3568 del 02/10/2019, Messaggio Inps n. 4099 del 8/11/2019,

Consulenza insindacabili.it
Per qualsiasi consulenza online sulle date di pagamento 2021 del Reddito di cittadinanza e Pensione di cittadinanza, visita subito la nostra area dedicata di consulenza online.

4 Commenti

  1. buongiorno volevo sapere o fatto isee nuovo in 04 gennaio 2021 ma va in automatico a inps per reddito di cittadinanza per il pagamento di febbraio 2021 grazie

    • Sì, dopo aver presentato il modello ISee 2021, all’inizio di Gennaio 2021, il reddito di cittadinanza si rinnova in automatico. Controlli i requisiti economici sull’attestazione ISEE.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui