I costi per il rilascio o per il rinnovo del permesso di soggiorno?

“Mi è scaduto il permesso di soggiorno e devo procedere con il rinnovo, qual è l’importo che devo indicare sul bollettino di pagamento?” Diversi stranieri residenti in Italia, entro 30 giorni prima della data di scadenza del permesso di soggiorno, sono alle prese con il rinnovo o con un nuovo rilascio del permesso di soggiorno o del permesso di soggiorno CE di lungo periodo.

I costi del permesso di soggiorno: cosa fare?

Per procedere al rinnovo del permesso, devi pagare delle tasse al momento della consegna del Kit (busta bianca contenente i moduli 1 e 2 e tutti i documenti) e devi consegnare il bollettino di pagamento pagato, inserito nel kit della posta, quando ti presenterai alla Questura di competenza per le impronte digitali.

Dal 09 giugno 2017 entrano in vigore i nuovi contributi per il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno. Prima di consegnare il kit alla posta, devi recarti in una tabaccheria e comprare una marca da bollo da 16,00 euro. In seguito compila il bollettino con i nuovi importi. Ecco il fac-simile del bollettino postale.

I costi del permesso di soggiorno

I costi del permesso di soggiorno

I nuovi costi del permesso di soggiorno

Ecco le nuove tasse a carico degli stranieri maggiorenni per il rilascio ed il rinnovo del permesso di soggiorno e sono pari a:

– euro 40,00 + 30,46 (per la stampa del documento elettronico) = 70,46   per permessi di soggiorno di durata superiore a tre mesi  e fino ad un anno;

Potrebbe interessarti anche  Pensione 2019 quota 100: quando parte, come funziona, penalizzazioni

– 50,00 euro + 30,46 = 80,46 per i permessi di soggiorno di durata superiore a un anno e fino a due anni;

– euro 100,00 + 30,46 = 130,46 per permessi di soggiorno CE di lungo periodo e per i permessi di soggiorno per  i dirigenti e i lavoratori specializzati.

Tale contributo è dovuto sia per le nuove richieste (dal 09 giugno 2017) di rilascio o rinnovo del permesso di soggiorno e sia per le richieste presentate prima della data del 9 giugno 2017 che siano ancora in istruttoria  o non sia ancora avvenuta la consegna del permesso di soggiorno elettronico allo straniero.

Restano, sempre, esclusi da tale contributo i permessi di soggiorno per:

  • i minorenni stranieri di 18 anni;
  • i cittadini stranieri che sono in Italia per cure mediche e ai loro accompagnatori;
  • i richiedenti stranieri che richiedono il duplicato o la conversione di permesso di soggiorno in corso di validità;
  • i richiedenti asilo;
  • gli stranieri che richiedono la protezione sussidiaria o il permesso per motivi umanitari;
  • i titolari di protezione internazionale che richiedono il permesso di soggiorno UE di lungo periodo;
  • le carte di soggiorno per i familiari di cittadini comunitari.

Dopo aver compilato il bollettino, recati alla posta e consegna il kit. La posta ti chiederà di pagare ulteriore 30,00 euro per l’assicurata a Poste Italiane.

Quando viene utilizzato un unico kit di Poste Italiane, per il rinnovo di un altro componente familiare, per ognuno, deve essere allegata una seconda ricevuta di versamento di 30,46 euro (per la stampa del documento elettronico).

Valuta l'articolo
[Totali: 20 Media: 3.5]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

6 Comments

  1. Singh Kalyan 2 luglio 2018 at 21:22

    euro 100,00 + 30,46 = 130,46 per permessi di soggiorno CE di lungo periodo e per i permessi di soggiorno per i dirigenti e i lavoratori specializzati.Grazie dell informatione.

    Rispondi

    1. Stefano Mastrangelo 3 luglio 2018 at 16:12

      Grazie a te Singh

      Saluti

      Rispondi

  2. E si non ho pagato entro il 30 giorni la somma. Totale cosa succede ?

    Rispondi

    1. Nicola Di Masi 28 marzo 2018 at 23:14

      Fa in tempo sempre a pagarla se parliamo di costi per rinnovare i permesso di soggiorno

      Rispondi

  3. Cosa accade se erroneamente viene versato solo il contributo di 30,46 e non anche l’ulteriore somma? È possibile fare un’integrazione?

    Rispondi

    1. Nicola Di Masi 20 marzo 2018 at 23:39

      Certo! Poi la questura chiederà un’integrazione

      Rispondi

Invia il tuo Commento