Il modello Isee: cos’è, come richiederlo all’Inps, documenti necessari

Il modello Isee, è una dichiarazione sostitutiva predisposta solitamente dai Caf, che consentono alle famiglie e ai disoccupati, di accedere a particolari bonus ed agevolazioni.

Isee: cos’è, a cosa serve?

Grazie al modello Isee ed in relazione al suo indicatore economico, potrai beneficiare:

  • di un bonus sulla bolletta della luce, del gas e dell’acqua;
  • di particolari sconti sulle tasse universitarie o borse di studio;
  • della carta acquisti per minori e per chi supera 65 anni di età;
  • dell’assegno di maternità per le donne disoccupate e degli assegni familiari per nucleo numerosi;
  • dei bonus bebé, dei voucher per la tua babysitter o per l’inserimento in determinate strutture;
  • di aiuti dai servizi sociali del tuo Comune;
  • di corsi di formazione con indennità oraria;
  • della riduzione della Tassa sui rifiuti;
  • di particolari programmi previsti dalla tua Regione;
  • dei pasti dal tuo comune o di particolari agevolazioni presso alcune strutture residenziali per anziani;
  • del reddito di inclusione Rei;
  • del sostegno di inclusione attiva Sia.

Dichiarazione DSU Isee: scadenza

Il modello Isee è composto da due parti, la prima parte è la dichiarazione sostitutiva unica (DSU) e la seconda parte è attestazione del valore economico, dove è riportato l’importo dell’Indicatore della situazione economica equivalente (Isee).

Per richiedere il modello Isee, devi dichiarare i tuoi risparmi, sapendo già che l’Agenzia delle Entrate e l’Inps sanno tutto dei tuoi redditi di lavoro dipendente o di pensione e dei tuoi conti correnti o risparmi.

Isee documenti necessari

All’inizio dell’anno rivolgiti al tuo Caf o accedi con il tuo Pin online Inps dispositivo alla sezione dell’Inps denominata Isee – post riforma 2015, per compilare il modello Isee e porta con te i seguenti documenti di tutti componenti del tuo nucleo familiare:

  • C.F. dei componenti il nucleo familiare (per coniuge e figli a carico anche con diversa residenza)
  • DOCUMENTO D’IDENTITA’ IN CORSO DI VALIDITA’ (per il solo dichiarante e/o del tutore/rappresentante legale)
  • CONTRATTO DI LOCAZIONE REGISTRATO (se il nucleo risiede in affitto)
  • MODELLO 730 E/O MODELLO UNICO (reddito complessivo ai fini Irpef)
  • MODELLO/I CUD RILASCIATO DAL DATORE DI LAVORO E/O DALL’ENTE PENSIONISTICO
  • DICHIARAZIONE IRAP (x imprenditori agricoli)
  • CERTIFICAZIONE ATTESTANTE I COMPENSI PERCEPITI PER PRESTAZIONI OCCASIONALI, DA LAVORO AUTONOMO
  • CERTIFICAZIONE RELATIVA AI REDDITI ESENTI DA IMPOSTA (esclusi i trattamenti erogati dall’Inps)
  • CERTIFICAZIONE/I RELATIVA A TRATTAMENTI ASSISTENZIALI, INDENNITARI, PREVIDENZIALI NON SOGGETTI AD IRPEF (esclusi i trattamenti erogati dall’Inps) EROGATI DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (es: minimo vitale)
  • CERTIFICAZIONE RELATIVA AI REDDITI DA LAVORO DIPENDENTE PRODOTTI ALL’ESTERO
  • DICHIARAZIONE DEI REDDITI PER I REDDITI PRODOTTI ALL’ESTERO PRESENTATA NELLO STATO ESTERO (dai residenti all’estero iscritti all’AIRE)
  • ASSEGNI DI MANTENIMENTO PER IL CONIUGE E PER I FIGLI CORRIPOSTI E/O PERCEPITI (per i figli anche in assenza di sentenza di separazione)
  • DEPOSITI E C/C BANCARI E POSTALI: SALDO AL 31/12 E GIACENZA MEDIA ANNUA
  • TITOLI DI STATO, OBBLIGAZIONI, CERTIFICATI DI DEPOSITO, BUONI FRUTTIFERI (per i quali va assunto il valore nominale)
  • AZIONI O QUOTE DI INVESTIMENTO, PARTECIPAZIONI AZIONARIE IN SOCIETA’ ITALIANE ED ESTERE QUOTATE, PARTECIPAZIONI AZIONARIE IN SOCIETA’ NON QUOTATE, MASSE PATRIMONIALI
  • ALTRI STRUMENTI E RAPPORTI FINANZIARI
  • CONTRATTI DI ASSICURAZIONE (per i quali va assunto il valore dei premi versati alla data del 31/12)
  • PATRIMONIO NETTO PER LE IMPRESE IN CONTABILITA’ ORDINARIA E VALORE DELLE RIMANENZE FINALI E DEL COSTO DEI BENI AMMORTIZZABILI PER LE IMPRESE IN CONTABILITA’ SEMPLIFICATA
    1. IDENTIFICATIVO RAPPORTO
    2. C.F. DELL’OPERATORE FINANZIARIO
    3. DATA INIZIO E FINE DEL RAPPORTO FINANZIARIOPER TUTTE LE TIPOLOGIE DI PATRIMONIO POSSEDUTO E’ NECESSARIO INDICARE:
  • VISURE E/O ALTRA CERTIFICAZIONE CATASTALE (ATTI NOTARILI DI COMPRAVENDITA, DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE, ETC…); SE CONOSCIUTA PER I FABBRICATI È SUFFICIENTE LA RENDITA CATASTALE E PER I TERRENI AGRICOLI IL REDDITO DOMINICALE
  • VALORE DELLE AREE EDIFICABILI
  • QUOTA CAPITALE RESIDUA DEL MUTUO (certificazione banca e/o piano di ammortamento)
  • DOCUMENTAZIONE ATTESTANTE IL VALORE AI FINI IVIE DEGLI IMMOBILI DETENUTI ALL’ESTERO
  • ATTO NOTARILE DI DONAZIONE DI IMMOBILI (solo in caso di richiesta di prestazioni socio-sanitarie residenziali a ciclo continuativo)
  • CERTIFICAZIONE DELL’HANDICAP (denominazione ente, numero del documento e data del rilascio)
  • RETTA PAGATA PER IL RICOVERO IN STRUTTURE RESIDENZIALI (nell’anno precedente la presentazione della DSU)
  • SPESE PAGATE PER L’ASSISTENZA PERSONALE (detratte/dedotte nell’ultima dichiarazione dei redditi presentata; non deve essere inserita la spesa per BADANTE/COLF)
  • TARGA O ESTREMI DI REGISTRAZIONE AL P.R.A. DI AUTOVEICOLI E MOTOVEICOLI (di cilindrata pari o superiore a 500cc) PER OGNI PERSONA DEL NUCLEO FAMILIARE;
  • TARGA O ESTREMI DI REGISTRAZIONE AL R.I.D. DI NAVI E IMBARCAZIONI DA DIPORTO PER OGNI PERSONA DEL NUCLEO FAMILIARE;
Potrebbe interessarti anche  Pagamento Naspi a Novembre 2018 - Calendario pagamento Naspi

Modello Isee: dopo quando arriva?

Dopo che il Caf avrà compilato il tuo modello Isee, devi aspettare circa 5/6 giorni per conoscere l’esito e l’importo dell’Isee. L’Inps ha creato un simulatore per controllare immediatamente a quanto corrisponde il tuo valore Isee. Clicca qui per accedere al simulatore.

A breve sul nostro canale youtube pubblicheremo le modalità per compilare il tuo modello Isee.

Consulenza Online
Hai bisogno di una consulenza online su questo tema? Visita subito la nostra area dedicata e scopri tutti i nostri servizi di consulenza!

Valuta l'articolo
[Totali: 0 Media: 0]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento