Articolo aggiornato il 2 Aprile 2020 da Stefano Mastrangelo

SR163 Inps eliminato per evitare spostamenti

L’Inps con messaggio numero 48 del 29 Marzo 2020, ha comunicato l’eliminazione del modello Sr163, a partire dal 10 Aprile 2020, per l’accredito sul conto corrente postale o bancario, delle prestazioni Inps a sostegno del reddito e dei modelli AP03 ed AP04, per la variazione dei conti correnti dei pensionati Inps ed ex Inpdap.

Infatti l’Istituto, per evitare spostamenti durante l’emergenza Covid 19, ha voluto semplificare la documentazione delle modalità di pagamento delle prestazioni Inps, per accreditare i futuri bonus e le prestazioni non pensionistiche Inps.

Che cos’è il modello Sr163?

Il modello Sr163 Inps è un documento fondamentale, per ricevere tutti i pagamenti delle prestazioni Inps a sostegno del reddito, come ad esempio: la disoccupazione Naspi, il bonus bebè, il bonus mamma ed il bonus asilo nido. Per ogni prestazioni bisogna compilare ed cambiare, ogni volta la dicitura sul fronte del modulo: “Perché ho richiesto la seguente prestazioni”.

Questo documento deve essere compilato e firmato correttamente, per ricevere l’accredito delle prestazioni Inps ed il codice Iban indicato, deve essere leggibile.

Modulo Sr163 Inps eliminato dal 10 Aprile 2020

A causa dell’emergenza sanitaria Covid 19, a partire dal giorno 10 Aprile 2020, non è più necessario la compilazione del modello Sr163, Sr185, AP03 ed Ap04, per l’accredito delle indennità Inps a sostegno del reddito e delle pensioni su:

  • conto corrente bancario o postale,
  • su libretto di deposito a risparmio bancario nominativo dotato di codice iban
  • libretto di risparmio postale nominativo dotato di codice iban,
  • su carta prepagata ricaricabile dotata di codice iban.

Sarà in seguito l’Istituto previdenziale, prima di accreditare le somme, a controllare i dati identificativi del titolare della prestazione e quelli dell’intestatario del conto, libretto o altro, postale o bancario. La verifica avverrà con Poste italiane e gli Istituti di credito, attraverso l’utilizzo di una banca dati denominata: Data base condiviso.

Quindi dal 10 Aprile 2020, per richiedere la disoccupazione Naspi o altre prestazioni non pensionistiche o la variazione dei conti correnti delle pensioni, sarà necessario solo l’indicazione del codice Iban sulla domanda online.
Consulenza Online del Team di insindacabili.it
Hai bisogno di una Consulenza Telefonica fiscale o previdenziale? Visita la nostra area dedicata di consulenza online.

8 Commenti

  1. Salve,ho fatto domanda naspi il 02/04/2020 ancora oggi in fase di trasferimento, vale per me il discorso del modello sr163 che ho fatto domanda prima del 10 oppure posso non presentarlo?

  2. E per cambiare le iban per la naspi? se uno ha già dato comunicazione in fase di invio pratica e ora devo cambiare le iban?

  3. Buongiorno! Signor Nicola Di Masi per il bonus bebe lei ci a scritto sui commenti di fare un sollecito al INPS? Ma di farlo come se al INPS non risponde nessuno…. come devo fare sono una mamma da sola con 3 figlie e più che altro e anche ultimi giorni di disoccupazione, come faccio di andare avanti con la situazione che ci troviamo. Chiedo scusa e grazie

    • Non deve chiedere scusa assolutamente. Le linee del Contact center sono intasate e risulta sempre occupato. Comunque può provare al numero 803164 da telefono fisso e 06164164 da telefono mobile. Ci auguriamo che paghino presto, tutti.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui