Quanti giorni di ferie spettano ad un lavoratore dipendente: quanti giorni  maturano al mese?

Le vacanze stanno finalmente per incominciare, ma sai quanti giorni di ferie spettano ad un lavoratore dipendente? Per sapere in maniera corretta, quante ferie maturano al mese o quante ne hai accumulate nell’anno, devi visionare il contratto collettivo nazionale del lavoro indicato sul tuo contratto individuale di lavoro.

Quanti giorni di ferie spettano: chi ha diritto alle ferie?

L’articolo 36 della Costituzione al comma 3 sancisce che il lavoratore ha diritto ad un riposo settimanale ed alle ferie annuali e non può assolutamente rinunziarvi. Insieme alla disposizione della Costituzione, l’articolo 2109 del codice civile esplica, che tutti i lavoratori dipendenti hanno diritto ad un periodo di riposo retribuito non inferiore a quattro settimane, durante l’anno lavorativo. E’ il datore di lavoro o il rappresentante Legale dell’impresa, che deve comunicare al lavoratore, il periodo stabilito per il godimento delle ferie.

Come posso essere godute le ferie?

Come abbiamo detto in precedenza, il lavoratore non può rinunciare alle ferie e queste non possono essere pagate durante il rapporto di lavoro (come si fa spesso per le colf e le badanti). Le ferie sono regolate dal Dlgs 66 del 2013 modificato dalla D.lgs 213 del 19/07/2014, il quale disciplina il periodo di ferie minino, la condizione di miglior favore dei CCNL ed il termine massimo per godere le ferie.

Il prestatore di lavoro ha diritto ad un minimo di 4 settimane di ferie annuali e tali posso essere godute entro 18 mesi dalla maturazione. Ad esempio tutti lavoratori potranno godere delle ferie residue del 2016, entro il 30 giugno 2018. Inoltre il legislatore, ha posto, un periodo minimo obbligatorio di godimento delle ferie annuali di due settimane consecutive.

Come si calcolano le ferie?

Il calcolo delle ferie viene fatto dal Consulente del lavoro dell’azienda ed il suo totale residuo, dovrebbe essere indicato sulla busta paga mensili. Le ferie maturano dalla data di assunzione, sino alla data di licenziamento e le stesse maturano mensilmente a seconda delle disposizioni del Contratto collettivo Nazionale del lavoro indicato sul contratto individuale di lavoro. Le ferie si calcolano, anche durante la malattia e gli infortuni sul lavoro (ti consigliamo di leggere il nostro articolo cliccando qui).

Al contrario, non maturano le ferie quando il lavoratore svolge la sua attività lavorativa, in un mese, per un periodo inferiore a 15 giorni lavorativi.

Quanti giorni di ferie si maturano in un mese

Il prestatore di lavoro ha diritto ad un minimo di 4 settimane di ferie annuali. Nel settore commercio e terziario i lavoratori hanno diritto a 26 giorni di Ferie. Quindi in questo caso il lavoratore visualizzerà sulla busta paga un rateo mensile di ferie pari a 2,16 giorni (26/12 = 2,16). Anche i lavoratori domestici hanno diritto a 26 giorni di ferie annuali e di 2,16 giorni di ferie mensile.

Per controllare la maturazione delle tue ferie, devi verificare mensilmente la busta paga ed il residuo totale dei giorni di ferie a disposizione. Quando il rapporto di lavoro è a tempo determinato, le ferie maturate e non godute, vengono pagate al termine del rapporto di lavoro come ferie non godute.

E’ importante che in ogni busta paga vengono riportati questi dati:

  • le ferie residue dell’anno precedente in ore o giorni;
  • l’indicazione delle ferie maturate in ore o giorni;
  • le ferie godute in ore o giorni.
  • le ferie totali residue in ore o giorni;

Se questi dati non sono indicati, chiedi espressamente al datore di lavoro di inserirli sulla busta paga.

Consulenza del team di insindacabili.it

Per qualsiasi consulenza personalizzata, accedi ai nostri servizi di consulenza online. Uno staff di professionisti risolverà tutte le Tue problematiche.

Valuta l'articolo
[Totali: 1 Media: 5]

Hai trovato utile il nostro articolo? Hai chiarito qualche dubbio in merito ad un argomento? Effettua una Donazione ed aiutarai il nostro Team ad aggiornarti sempre con le ultime Novità 😉


Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento