Reddito di cittadinanza ultima ora: 9 giorni per prepararsi alla domanda Rdc

Reddito di cittadinanza ultima ora: 9 giorni per prepararsi, all’invio della domanda reddito di cittadinanza 2019. In attesa di sapere le modiche in discussione al Parlamento, al decretone reddito di cittadinanza e pensione anticipate, ti aggiorniamo delle ultime notizie approvate e come presentare, praticamente, la domanda Rdc 2019.

Reddito di cittadinanza ultime notizie: come si può presentare?

Dal 6 Marzo 2019, sarà possibile presentare la domanda Reddito di cittadinanza? Ad oggi l’Inps non ha pubblicato il modulo della domanda Rdc ed i Caf non sono pronti e non saranno pronti alla data di invio, in quanto ad oggi non è stata sottoscritta una convenzione economica con il Ministero, per il solo invio del modello Isee 2019 (Aggiornamento al 1° Marzo 2019: I Caf saranno abilitati dal 6 marzo 2019, per l’invio della domanda reddito di cittadinanza). Anche le poste si stanno attrezzando a ricevere le domande, ma saranno trasmesse in tempo reale?

L’unica soluzione per inviare tempestivamente la domanda Reddito di cittadinanza, per ora, sembrerebbe esclusivamente la modalità telematica del cittadino, con lo Spid. Infatti, tra i canali di trasmissione, c’è anche l’identità digitale SPID, riservata esclusivamente al cittadino per inviare la domanda reddito di cittadinanza sul sito ufficiale: www.redditodicittadinanza.gov.it.

Per scaricare i moduli Inps di domanda del reddito di cittadinanza, accedi al nostro articolo: Reddito di cittadinanza modulo di domanda Inps Rdc.

Spid per inviare domanda Rdc 2019

Spid per inviare domanda Rdc 2019

Reddito di cittadinanza ultima ora: cosa fare in questi 9 giorni?

Per presentare la domanda reddito di cittadinanza con lo Spid è necessario aver:

  • aggiornato il modello Isee 2019, dopo il 15 gennaio 2019, senza errori o omissioni; il suo valore deve essere inferiore a 9360 euro;
  • rinnovato il documento d’identità del richiedente, se scaduto o in scadenza;
  • creato un account di posta elettronica;
  • richiesto lo Spid per il reddito di cittadinanza;
  • nel caso di attività lavorativa dal 1° Gennaio 2018, bisogna comunicare il reddito imponibile irpef effettivo 2018 e il reddito presunto 2019, al momento della presentazione della domanda.

Dopo l’aggiornamento del modello Isee, è importante attendere il modulo di domanda, che uscirà sul sito Inps: www.inps.it, con una circolare che indicherà le modalità operative.

In attesa del modello Rdc 2019, ricontrolla i requisiti per richiedere il reddito di cittadinanza:

  • 18 anni di età;
  • cittadino italiano, cittadino dell’Unione Europea, oppure suo familiare, che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto permanente. Hanno diritto a beneficiare del reddito di cittadinanza, i cittadini stranieri titolari di un permesso di soggiorno di lungo periodo CE;
  • avere la residenza in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi due anni in maniera continuativa, al momento della presentazione della domanda.

Sull’attestazione Isee devi controllare questi valori:

  • un Isee 2019, senza errori o omissioni, inferiore a 9.360,00 euro,
  • valore del patrimonio immobiliare NON superiore a 30.000 euro, esclusa la casa di abitazione;
  • valore del patrimonio mobiliare (definito dal modello Isee) deve essere inferiore a 6000 euro per una persona; 8000,00 euro per due componenti, 10.000 euro per tre e più componenti familiari. A questi importi va aggiunto un incremento di 1000,00 euro per ogni figlio successivo al secondo e di 5000,00 per ogni componente disabile ai fini Isee (come indicato nella tabella seguente) all’interno del nucleo;
Potrebbe interessarti anche  Dati 730 precompilato 2019

Inoltre il:

Reddito di cittadinanza: quanto spetta mensilmente?
Esempi importi del reddito di cittadinanza 2019
Parametro scala di equivalenza Isee ai fini del RDC 2019Soglia di riferimento reddituale familiare in sede di prima applicazioneImporto Reddito di cittadinanza Rdc 2019
16000,00 euro 500 euro base
780 euro con affitto
650 euro con mutuo
1,4 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni (ad esempio due genitori)8400,00 euro700 euro
980 euro con affitto
850 euro con mutuo
1,6 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni ed n. 1 componente minori di 18 anni9600,00 euro800 euro base
1080 euro con affitto
950 euro con mutuo
1,8 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni ed n. 2 componenti minori di 18 anni10800,00 euro900 euro base
1180 euro con affitto
1050 euro con mutuo
2,00 per i nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni e n. 3 componenti minori di 18 anni12000,00 euro1000 euro base
1280 euro con affitto
1150 euro con mutuo
2,10 per i nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni e n. 4 componenti minori di 18 anni12600,00 euro1050 euro base
1330 euro con affitto
1200 euro con mutuo

Requisiti reddito cittadinanza macchine

I componenti familiari non devono essere titolari o avere la piena disponibilità:

  • di autoveicoli immatricolati la prima volta, nei sei mesi precedenti la domanda Rdc; sono esclusi da questo requisito, i titolari di autoveicoli acquistati da persone con disabilità;
  • autoveicoli di grossa cilindrata superiore a 1600cc, immatricolati per la prima volta nei due anni antecedenti la richiesta; (sono esclusi gli autoveicoli acquistati da cittadini con disabilità)
  • di motoveicoli di cilindrata superiore a 250cc, immatricolati per la prima volta nei due precedenti alla domanda Rdc;
  • di imbarcazioni, navi, imbarcazioni da diporto;
  • il richiedente del beneficio economico deve essersi dimesso volontariamente (non per giusta causa) nei 12 mesi precedenti, alla data della presentazione della domanda Rdc.

Ricordiamo che il reddito di cittadinanza è compatibile con la disoccupazione Naspi, con il reddito di lavoro dipendente e autonomo.

Per approfondimenti, ti consigliamo di leggere il nostro articolo: Reddito di cittadinanza testo definitivo.

Reddito di cittadinanza ultime notizie

Il decretone del governo reddito di cittadinanza, è in discussione in parlamento, per l’approvazione definitiva e per la conversione in legge. Per chi percepirà il reddito di cittadinanza avrà l’obbligo ad accettare un lavoro, solo con una retribuzione minima di 858 euro. Per chi presenterà la domanda Rdc 2019, entro il mese di Marzo 2019, riceverà il primo pagamento a partire dal 27 Aprile 2019. (Dopo la ricezione della carta reddito di cittadinanza).

Preparati alla domanda reddito di cittadinanza richiedendo e verificando i documenti elencati in questo articolo.

Consulenza online reddito di cittadinanza
Hai bisogno di una consulenza telefonica sulla domanda Reddito di cittadinanza, accedi alla nostra area dedicata alla consulenza Professionale.

Valuta l'articolo
[Totali: 4 Media: 4.3]

Dona il tuo 5x1000 a Insindacabili

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

8 Comments

  1. Io ho presentato regolare domanda r.d.c. tramite ufficio postale in data 08.03.2019 In data 18 c.m. ho ricevuto mail da i.n.p.s. Presa in carico e numero di protocollo Sino ad ora i tempi sembrano davvero da riforma della p.a. Complimenti davvero

    Rispondi

  2. Valeria Colecchia 27 Febbraio 2019 at 19:26

    Salve io vivo da sola, non lavoro e ho reddito zero. A breve verrà a convivere con me il mio compagno,cambiando la residenza nella mia abitazione.Il suo reddito non supera gli 8000 euro annui, abbiamo diritto a ricevere il reddito? Alcuni mi hanno detto di fare la domanda a nome mio, per poi far cambiare la residenza al mio compagno, onde evitare problemi per il cambio di residenza. Cosa dovrei fare? Come dovrei comportarmi?

    Rispondi

    1. Nicola Di Masi 28 Febbraio 2019 at 12:08

      Se cambia la residenza deve aggiornare il modello Isee 2019 con il nuovo componente.

      Rispondi

  3. Fino a che data si può presentare il RDC

    Rispondi

    1. Stefano Mastrangelo 27 Febbraio 2019 at 16:16

      Al momento non vi è una data limite

      Saluti

      Rispondi

  4. L’obbligo di accettare una retribuzione (di fatto?) di 858 lordi euro/mese, 5.37 euro lordi l’ora ( 40 ore settimana): Questa la chiamano la lotta al caporalato…ed il sistema delle detrazioni e degli assegni familiari come si lega con il RDC ?

    Rispondi

  5. Salve io ho spid però su sito ancora non è dispibile la richiesta di fare la domanda ci sono solo requisiti e basta

    Rispondi

    1. Stefano Mastrangelo 26 Febbraio 2019 at 12:00

      Le domande partiranno dal 6 Marzo 2019

      Saluti

      Rispondi

Se ci sono dei commenti, troverai già la risposta al tuo quesito - Leggi prima di commentare ;)