Assegni familiari Inps lavoratori domestici colf e badanti

I lavoratori domestici colf e badanti, hanno diritto agli assegni familiari da parte dell’Inps? Quanto spetta e come fare la domanda degli assegni familiari ANF per i lavoratori domestici. I pagamenti degli assegni ANF, vengono pagati direttamente dall’Inps e spettano in base alla composizione ed al reddito del nucleo familiare.

Assegni familiari Anf Inps colf e badanti 2019: a chi spetta?

Gli assegni familiari ai lavoratori domestici spettano in relazione:

  • ai contributi versati dal datore di lavoro nei trimestri precedenti,
  • alla tipologia del nucleo familiare (ad esempio nucleo con componenti inabili),
  • al numero dei componenti familiari (genitori e minori di 18 anni nella maggior parte dei casi),
  • ai redditi del nucleo familiare richiedere l’assegno familiare.

Fanno parte del nucleo familiare del richiedente, per il pagamento degli assegni familiari Inps:

  • il richiedente;
  • il coniuge non separato legalmente;
  • l’unito civilmente ai sensi dell’art. 1 della legge n. 76 del 20/05/2016,
  • i figli inferiori a 18 anni;
  • i figli maggiorenni inabili, impossibilitati a lavorare,
  • figli di età tra 18 e 21 anni (studenti o apprendisti) se il nucleo familiare è composto da più di tre figli i età inferiore a 26 anni;
  • se il richiedete è straniero, fanno parte del nucleo anche i figli non residenti in Italia, se non hanno diritto agli assegni familiari nel loro paese di residenza ed hanno stipulato una convenzione con l’Italia; (è necessario allegare alla domanda il certificato di cittadinanza del richiedente e lo stato di famiglia dei familiari che risiedono dello Stato estero, tradotto e legalizzato in lingua italiana).
  • le sorelle, i fratelli ed i nipoti del richiedente, quando siano minori di età o maggiorenni inabili,
  • i figli di genitori se conviventi, o non conviventi se sono fiscalmente a carico (in questo caso bisogna richiedere un’autorizzazione agli assegni familiari)

Assegni familiari Inps per lavoratori domestici: come presentare la domanda Inps?

La domanda degli ANF dei lavoratori domestici si può presentare tramite:

Per inviare la domanda Inps ANF lavoratori domestici, bisogna accedere al servizio online dell’Inps: Assegno al nucleo familiare lavoratori domestici.

Inserisci il codice fiscale ed il Pin Inps dispositivo o lo Spid e dichiara le seguenti informazioni:

  • dati anagrafici del richiedente,
  • data eventuale di matrimonio,
  • dati anagrafi dei componenti del nucleo familiare interessato,
  • l’attività lavorativa del richiedente,
  • i redditi complessivi del richiedente e dei componenti indicati nel modulo di domanda.
Potrebbe interessarti anche  Contratto commercio e terziario 2019

Per ogni domanda Inps è indispensabile allegare:

  • il modello SR163 compilato correttamente, indicando come prestazione: Assegno al nucleo familiare lavoratori domestici,
  • il documento d’identità del richiedente,
  • le dichiarazioni di responsabilità ed eventuali sentenze,
  • autocertificazione dello stato di famiglia in Italia o all’estero, tradotto e legalizzato,
  • i bollettini dei contributi Inps pagati, del trimestre interessato.

Calcolo assegni familiari lavoratori domestici: quali sono gli importi?

Per determinare gli importi degli assegni familiari si tengono conto di tre fattori:

  • il numero dei componenti del nucleo familiare;
  • il reddito complessivo del nucleo familiare, ai fine degli assegni,
  • dalla tipologia del nucleo, indicato nelle tabelle allegate.

Il reddito da dichiarare è quello indicato sul CU (certificazione unica dei redditi) relativa agli anni precedenti. Ad esempio per gli assegni familiari dal 1° Luglio 2018 al 30 giugno 2019, si fa riferimento ai redditi 2017. In base alla tipologia del nucleo, nella tabella Anf Inps, si prende la tabella interessata ed in relazione alla fascia di reddito ed al numero del nucleo, si estrarrà l’importo spettante.

Ad esempio per un nucleo di due genitori coniugati ed un figlio, con un reddito di 14000 euro, si prenderà la tabella 11 dell’Inps e l’importo spettante degli ANF sarà pari a 137,50 euro mensili.

Tabella 11 assegni familiari Inps

Tabella 11 assegni familiari Inps

Gli assegni familiari si possono richiedere entro 5 anni dalla data di invio della domanda ed il pagamento avverrà entro 120 giorni dalla data di presentazione della domanda. Per visualizzare le data di pagamento, basta accedere con il pin Inps al fascicolo previdenziale, prestazioni, pagamenti.

Non bisogna dichiarare i determinati redditi:

  • i trattamenti di famiglia (ANF),
  • gli arretrati di prestazioni di integrazioni salariali;
  • le rendite inail;
  • il trattamento di fine rapporto,
  • le indennità di accompagnamento,
  • le indennità di frequenza.,
  • le pensioni di guerra.

A differenza delle detrazioni fiscali per coniuge e figli a carico, gli assegni familiari spettano ad una sola persona e nel caso di coniugi, il richiedente deve dichiarare che l’altro genitore non ha presentato domanda di Anf e non ne ha fatto richiesta.

Consulenza online Personalizzata da insindacabili.it
Per qualsiasi dubbio sugli assegni familiari Inps, accedi al nostro servizio di consulenza. I nostri esperti ti consiglieranno come ricevere i pagamenti.

Valuta l'articolo
[Totali: 3 Media: 4.7]

Scarica gli allegati

  • xls Tabelle Inps Anf 2018 2019
    Tabelle Inps Anf 2018 2019
    Aggiunto in data: 25 Febbraio 2019 19:52 Dimensione del file: 620 KB Download: 254

Dona il tuo 5x1000 a Insindacabili

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Se ci sono dei commenti, troverai già la risposta al tuo quesito - Leggi prima di commentare ;)