Reddito di dignità Regione Puglia: rivisti i requisti per 20.000 famiglie

Hai presentato la domanda reddito di dignità della Regione Puglia ed a tutt’oggi non hai ricevuto alcun notizia della tua pratica.

Reddito di dignità Regione Puglia: controllo pratica?

Prima di tutto, per controllare l’esito della domanda Red della Regione Puglia, è necessario leggere la posta ricevuta sulla mail indicata nella domanda o è anche possibile rivolgersi al caf o al patronato che ha presentato la domanda.

Se non hai ricevuto nessuna e-mail, controlla gli sms del tuo cellulare, la Regione Puglia ti invia anche degli sms indicandoti il risultato della domanda. L’esito della domanda sarà possibile visualizzarla entro la fine del mese di aprile.

Se alla fine di questo mese, non hai avuto nessuna risposta, ti consigliamo di contattare o la Regione Puglia al seguente numero 080/5404854, o rivolgiti all’ufficio dei servizi sociali del tuo Comune di residenza

Domanda Red Regione Puglia rifiutata?

Ti sei rivolto ai servizi sociali del Comune di residenza e ti hanno confermato che la domanda red è stata rifiutata. Non demordere, a causa di proteste da parte dei cittadini, la Regione Puglia ha chiesto al Ministero dell’Economia e delle Politiche sociali, la possibilità di abbassare la soglia minima di accesso dagli attuali 45 punti a 25.

Potrebbe interessarti anche  Come compilare online il modello Rdc com: istruzioni e domanda

A breve sarà operativo il decreto ministeriale che permetterà di rivedere i requisiti anche degli esclusi.

Infatti fino ad oggi solo 12000 famiglie hanno superato la soglia e ottenuto l’assegno mensile da parte della Regione. 10000 famiglie sono state escluse e 8000 richieste a tutt’oggi devono essere ancora elaborate.

Reddito di dignità Regione Puglia requisiti

Il reddito di Dignità è una misura di contrasto alla povertà ed all’esclusione sociale. Posso presentare la domanda Red alla Regione Puglia:

  • le famiglie  residenti in Puglia da almeno 12 mesi;
  • i nuclei familiari con un Isee  inferiore o pari a 3000 euro,
  • le famiglie con autoveicoli con cilindrata non superiore ai 1.300 centimetri cubi o con motoveicolo oltre i 250 cavalli.

Le domande sono controllate dall’Inps e gestite dagli ambiti sociali della regione Puglia. Tali ambiti, insieme alla Regione, stabiliscono dei punteggi in base ai:

  • Carichi familiari => 65 punti.
  • alla condizione economica => 25 punti
  • alle condizione lavorative => 25 punti

Per fare questo, ti consigliamo di visitare il sito del Reddito di Dignità al seguente link e di verificare il punteggio alla pagina 9 dell’avviso pubblico per i cittadini.

Consulenza Online
Hai bisogno di una consulenza online su questo tema? Visita subito la nostra area dedicata e scopri tutti i nostri servizi di consulenza!
Valuta l'articolo
[Totali: 1 Media: 1]

Se ci sono dei commenti, troverai già la risposta al tuo quesito - Leggi prima di commentare ;)