Riscatto laurea Inps 2019: quanto costa, cosa fare, simulazione

Come è possibile riscattare la laurea ai fini pensionistici nel 2019? Il riscatto di laura è un strumento messo a disposizione dell’Inps, che permette, attraverso un esoso pagamento, di accreditare dei contributi Inps utili alla pensione del percorso di studio conseguito. Il Decretone reddito e quota 100 ha modificato il costo per il riscatto di laurea. Vediamo insieme come fare e quanto costa il riscatto della laurea.

Inps riscatto laurea agevolato

Il nuovo riscatto di laurea è stato stabilito dal decreto legge 4/2019, convertito dalla legge n. 26 del 2019. E’ possibile riscattare il periodo di laurea, solo se si è conseguito il titolo di studio e per i seguenti titoli:

  • diploma universitario (2-3 anni di durata),
  • la laurea triennale, quadriennale o a ciclo unico,
  • il diploma di specializzazione post-laurea,
  • il dottorato di ricerca (quando si sono versati i contributi alla gestione separata Inps),
  • i titoli accademici conseguiti ai sensi del decreto 3 Novembre 1999 n. 509 o laurea triennale e laurea specialistica,
  • i diplomi rilasciati dagli Istituti di Alta formazione artistica e musicale.

Il riscatto può anche riguardare uno o più titoli conseguiti. Non si possono riscattare:

  • i periodi fuori corso,
  • gli anni già coperti da contribuzione, come nel caso di uno studente lavoratore che abbia avuto rapporti di lavoro, durante l’intero ciclo di studi universitari. Quindi il periodo di laurea deve essere non coperto da contribuzione.

Questo riscatto agevolato è previsto solo per il periodo dal 29/01/2019 al 31/12/2021, con la possibilità di detrarre sulla dichiarazione dei redditi l’onere pagato.

Riscatto anno di laurea : quanto costa?

La legge di conversione n. 26 del 28 Marzo 2019, ha stabilito a partire dal 30 marzo 2019, nuovi criteri di calcolo, per riscattare i contributi del periodo di laurea. Questi contributi si collocheranno nel sistema contributivo della futura pensione. Rientrano nel sistema del calcolo contributivo (quindi nel periodo agevolato) i periodi di laurea:

  • successivi al 31 Dicembre 1995, se il richiedente non ha maturato 18 di contribuzione al 31/12/1995,
  • successivi al 31 dicembre 2011, se il richiedente ha maturato 18 anni di anzianità contributiva sino al 31 Dicembre 1995
Potrebbe interessarti anche  Redditi terreni Quadro A dichiarazione precompilata 2019

Nel 2019 infatti si prenderà come riferimento il reddito minimo annuo del contributo IVS degli artigiani e dei commercianti, che è pari a 15878 euro. Per ottenere il costo del riscatto di laurea, bisogna moltiplicare 15878 per 33% per un anno di corso. Quindi il costo del riscatto è di 5239,74 per accreditare un anno di contributi del periodo di laurea. Prima del decreto legge 4/2019, il riscatto di laurea veniva calcolato moltiplicando la retribuzione imponibile degli ultimi 12 mesi per l’aliquota del 33%.

Simulazione calcolo onere riscatto di laurea

Per riscattare gli anni di laurea ai fini della pensione, sia nella Gestione previdenziale privata e sia in quella pubblica, il richiedente deve presentare una domanda online all’Inps, attraverso il servizio: Riscatto della laurea ai fini pensionistici gestione dipendenti privati

Inserisci il Pin Inps dispositivo, lo Spid o la carta nazionale dei servizi. Per simulare il calcolo del riscatto clicca su Simulazione calcolo.

Servizio online Inps Riscatto di Laurea

Servizio online Inps Riscatto di Laurea

Seleziona il fondo previdenziale e clicca su prosegui. Inserisci l’anno di iscrizione all’Università, il numero di rate che vuoi applicare, il periodo o i periodi da riscattare dal al, in riferimento al periodo da riscattare. In questo modo calcolerai il costo del riscatto di laurea.

Calcolo onere riscatto di laurea

Calcolo onere riscatto di laurea

Il pagamento dell’onere contributivo può avvenire attraverso l’utilizzo dei bollettini Mav inviati dall’Inps al domicilio del richiedente o stampabile direttamente online. E’ possibile anche pagare con addebito sul conto corrente bancario o postale. E’ consentita una rateizzazione sino a 120 rate ed importante pagare tutte le rate e specialmente la prima, alle scadenze indicate.

Il nuovo riscatto di laurea conviene?

Il nuovo riscatto di laurea, sicuramente è molto più conveniente, per chi percepisce una retribuzione medio alta. Ad esempio per il riscatto contributivo di 4 anni di laurea ed una retribuzione imponibile di 24000 euro nelle ultimi 52 settimane, il costo è il seguente:

  • 31680 euro (24000*33%*4) prima del decreto legge 4/2019,
  • 20958,96 (5239,74*4)dopo il decreto legge 4/2019.

Quindi con la nuova riforma del 2019, nell’esempio precedente, il richiedente risparmierebbe 10722 euro per riscattare la laurea ai fini pensionistici.

Consulenza online del Team di insindacabili.it
Per qualsiasi dubbio sul riscatto di laurea 2019, accedi alla nostra area di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 0 Media: 0]

Dona il tuo 5x1000 a Insindacabili

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.