Rivalutazione pensioni 2019 esempi – A chi spetta la rivalutazione

Dopo l’approvazione della manovra di bilancio 2019, il governo giallo-verde, ha presentato un maxi-emendamento che taglia l’indicizzazione delle pensioni per il periodo 2019-2021, dopo un assegno pensionistico di 1522,26. Tutto in attesa di due decreti da parte del governo, che faranno partire la misura denomina pensione di cittadinanza a 780 euro ed il reddito di cittadinanza da Aprile 2019.

Rivalutazione pensioni 2019: quali saranno gli aumenti?

In un nostro articolo: Aumento di pensioni 2019, abbiamo evidenziato come sarà l’aumento delle pensioni dal 1° gennaio 2019 in base alla rivalutazione del 1,1%, applicato dal decreto del 16 Novembre 2018 del Mef. Infatti già da oggi, è possibile visualizzare il cedolino di pensione di Gennaio 2019 e gli aumenti previsti per le pensioni:

  • sociali: l’assegno sociale dal 1° Gennaio 2019 è pari a 457,99 euro, mentre la pensione sociale aumenterà sino a 377,44.
  • minime: aumenterà il trattamento minimo da 507,42 a 513,01 euro al mese;
  • di invalidità civile: l’invalidità civile da Gennaio 2019 è pari a 285,66 euro mensili.

L’emendamento del governo prevede uno stop alle rivalutazione delle pensioni dell’anno 2019 ed un ricalcolo di quelle già emesse ed in pagamento dal tre gennaio 2019.

Rivalutazione pensioni 2019 esempi: a chi spetta la rivalutazione?

All’art. 1 comma 142 bis della legge di Bilancio del 2019, il governo ha stoppato l’intera indicizzazione. Infatti, nell’emendamento in approvazione, c’è scritto che per il periodo dal 2019 al 2021 la rivalutazione automatica del 1,1% dei trattamenti pensionistici avverrà in questo modo:

  • nella misura del 100%, per le pensioni pari o inferiore a 3 volte il trattamento minimo Inps (507,42 * 3 = 1522,26). Quindi se un pensionato percepiva un trattamento minimo Inps di 507 euro, dal 1° Gennaio 2019 percepirà 513,01.
  • nella misura del 97%, per le pensioni superiori a 1522,26 e fino a 4 volte il trattamento minimo Inps (2029,68 euro); la rivalutazione della pensione non sarà del 1,1% ma del 1,067%;
  • del 77%, per le pensioni superiori a 4 volte il trattamento minimo (2029,68) e pari o inferiori a 5 volte il trattamento minimo (2537,10 euro). La rivalutazione è dello 0,847%;
  • del 52%, per le pensioni superiori a 5 volte il trattamento minimo (2537,10 euro) e pari o inferiore a 6 volte il trattamento minimo Inps (3044,52 euro); in questo caso la rivalutazione sarà dello 0,572%.
  • nella misura del 47%, per le pensioni superiori a 6 volte il trattamento minimo (3044,52 euro) e pari o inferiore a 8 volte il trattamento minimo Inps (4059,36 euro); la rivalutazione sarà del 0,517%;
  • del 45% per le pensioni superiori a 8 volte il trattamento minimo (4059,36 euro) e pari o inferiore a 9 volte il trattamento minimo Inps (4566,78 euro); Il tasso di rivalutazione sarà pari a 0,495;
  • infine nella misura del 40% per le pensioni superiori a 9 volte (4569,28 euro) il trattamento minimo Inps. Ad esempio se un pensionato percepisce 4618 euro di pensione mensile, avrà un aumento in base all’inflazione, di euro 20,319. (4618 importo mensile di pensione * 0.44% rivalutazione del 1.1% al 40%) = 20,319 euro.

In attesa dell’approvazione della legge di bilancio 2019, i precedenti tassi, sono le rivalutazioni delle pensioni nell’anno 2019.

Rivalutazione pensioni 2019 esempi

Vediamo alcuni esempi di rivalutazione delle pensioni dal 1° Gennaio 2019. Ad esempio:

  • la pensione di invalidità civile è aumentata a 285,66 euro per tredici mensilità;
Importo Invalidità civile 2019
Invalidità civile 2019
  • la pensione di accompagnamento nel 2019 è pari a 517,84 euro per 12 mensilità;
importo Indennità di accompagnamento aumento 2019
Indennità di accompagnamento aumento 2019
  • il trattamento minino dal 2019 è pari a 513,01;
Importo Invalidità ordinaria 2019
Invalidità ordinaria 2019

Infine facciamo due esempi di una pensione ex Inpdap. Nel cedolino di pensione del 2018, la pensione lorda è pari a 1.827,65 euro lordi.

Ex pensione Inpdap aumento 2018
Ex pensione Inpdap aumento 2018

Mentre nel cedolino di pensione di Gennaio 2019 la pensione è stata rivalutata al 100% dell’indice del 1,1%. Questa non è la rivalutazione effettiva, perché con la legge di bilancio in discussione al Senato, per le pensioni superiori a 3 volte il trattamento minimo, la rivalutazione è del 1,067%. Quindi il pensionato, in base alle nuove regole, vedrà un aumento di 19,50 euro e la sua pensione lorda sarà di 1847,15 euro.

Ex pensione Inpdap aumento 2019
Ex pensione Inpdap aumento 2019

I nostri consulenti previdenziali sono a tua completa disposizione
– Per chiarimenti relativi agli aumenti della tuaa pensione minima. Puoi usufruire, in qualsiasi momento, della nostra consulenza dedicata.
– Per altre problematiche previdenziali, puoi consultare la nostra area di consulenza online.

Buone festività natalizie a tutti!

Valuta l'articolo
[Totali: 17 Media: 2.5]

2 Commenti

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui