Reddito di cittadinanza bloccato a Giugno

Quando si sblocca il Reddito di cittadinanza per 30.000 beneficiari? Finalmente sono in lavorazioni, le ricariche del reddito di cittadinanza bloccate, per un errore dell’Inps o per un controllo del modello Rdc com, a 30.000 beneficiari.

Alle fine del mese di Giugno 2020, molti beneficiari del sussidio di cittadinanza, non hanno ricevuto nessun pagamento sulla carta Rdc. L’Inps, dopo vari solleciti, ha comunicato più volte a nostri lettori, che il problema era solo dell’Istituto previdenziale.

Reddito di cittadinanza si sbloccano le ricariche

I pagamenti del reddito di cittadinanza del mese di Luglio 2020 sono partite il 27 Luglio 2020, ma non per tutti. Infatti molti beneficiari riceveranno la ricarica arretrata del mese di Giugno 2020, a partire dal 30 Luglio 2020.

Disposizione Ricarica Reddito di cittadinanza Giugno 2020

Per chi non ha ricevuto la ricarica di Giugno 2020, le disposizioni dell’Inps partiranno il 30 luglio 2020. Quindi, da questa data, è importante controllare il saldo della ricarica reddito di cittadinanza.

Invece per il mese di Luglio 2020, bisognerà attendere la successiva elaborazione.

E’ importantissimo, spendere tutti i soldi dal ricevimento della ricarica Rdc e Pdc, entro la fine del mese successivo, perché dal prossimo mese, sono previste le decurtazioni degli importi.

Come verificare ricarica Rdc sbloccata?

Dal 30 Luglio 2020, tutti i beneficiari del reddito di cittadinanza, dovranno controllare l’accredito della carta Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza del mese di Giugno 2020, prima verificando sul servizio online: serviziweb2.inps.it reddito di cittadinanza ed in seguito, contattando il numero verde reddito di cittadinanza: 800.666.888, per sapere il saldo della social card.

Per aumentare l’importo del Reddito di cittadinanza, è importante verificare, se è possibile inviare un modello Isee corrente, con i redditi degli ultimi due o 12 mesi.

Anche per chi ha ricevuto il Reddito di cittadinanza in ritardo, il sussidio sta per scadere. La misura Rdc e Pdc dura 18 mesi, rinnovabile per altri 18 mesi, con l’invio di un’altra domanda telematica. E’ importante, in questa fase, richiedere il PIN Inps o lo SPID per accedere a tutti i servizi online dell’Inps.

Riferimenti normativi: Circolare Inps n. 43 del 20/03/2019

Consulenza online degli esperti di insindacabili.it
Hai bisogno di una consulenza dettagliata sul Reddito e Pensione di cittadinanza di giugno 2020 in ritardo? Visita subito la nostra area dedicata di consulenza online.

Gli ultimi articoli pubblicati sul nostro portale