Se respingono la domanda RDC bloccano anche la Carta REI?

Dal 16 Aprile 2019, l’Inps ha accolto 487mila domande del reddito di cittadinanza e della pensione di cittadinanza. Cosa succede se respingono la domanda Rdc, bloccano anche la Carta Rei? Molti lettori ci stanno chiedendo cosa avviene, nel caso in cui, non venga accettata la richiesta del reddito di cittadinanza.

Domanda Reddito di cittadinanza respinta: cosa succede al REI?

Se la domanda Rdc o Pdc è respinta, prima di tutto dobbiamo controllare le motivazioni della reiezione, sul servizio online dell’Inps.

Clicca su Gestione domanda – esiti e controlla nella sezione stato domanda. La richiesta nell’esempio seguente è respinta. Per approfondire il motivo, clicca su quadri esito

Domanda Rdc respinta
Domanda Rdc respinta

La domanda è stata respinta per superamento soglia di reddito complessivo. Clicca nei quadratini rossi Isee e esito di sintesi, per visualizzare il dettaglio.

Esito Reddito di cittadinanza 2019
Esito Reddito di cittadinanza 2019

Dopo aver controllato la reiezione ed il modello Isee 2019, se percettore precedentemente del REI, visualizza la lavorazione della griglia di pagamento REI del mese di Aprile 2019, guardando il nostro video:

La domanda RDC blocca anche la Carta REI?

Il 4 Marzo 2019 abbiamo posto un quesito all’ufficio relazioni per il pubblico del Ministero del lavoro. Abbiamo fatto questa domanda:” Nel caso in cui la domanda Rdc o Pdc viene respinta, che succede al REI?”

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, ci ha risposto dopo un mese, in questo modo: ” Con riferimento alla sua richiesta si rappresenta che il decreto istitutivo del Reddito di cittadinanza (Rdc) prevede, per coloro ai quali il Reddito di inclusione (REI) sia stato riconosciuto in data anteriore al mese di aprile 2019, che il beneficio continui ad essere erogato per la durata inizialmente prevista.
Non è previsto nessun meccanismo per l’adeguamento automatico dei benefici REI a quelli del Reddito di cittadinanza, tuttavia i beneficiari del REI potranno presentare domanda per il Rdc.
Esclusivamente dall’eventuale accoglimento della domanda di Rdc/PdC deriva la decadenza della domanda di ReI”

Quindi coloro che NON hanno presentato la domanda Reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza, continuano a prendere la REI per tutta la durata inizialmente prevista (ti consigliamo di consultare la durata totale sulla lettera di accoglimento della REI)

Potrebbe interessarti anche  Che cosa si può scaricare nel 730 2019

Chi invece ha inoltrato la domanda Rdc o Pdc ed è stata respinta, continuerà anche in questo caso, a percepire le ricariche REI, sino alla fine del beneficio.

In tutti i casi, per continuare a percepire il Reddito di inclusione, devi:

  1. aggiornare il modello Isee correttamente senza errori o omissioni,
  2. sottoscrivere il progetto REI dopo aver ricevuto sei pagamenti sulla carta REI,
  3. svolgere l’attività lavorativa del progetto firmato.

Riferimento normativoDecreto Legge n. 4/2019 convertito in Legge il 28/03/2019.

Consulenza Telefonica Reddito di cittadinanza Insindacabili.it
Hai bisogno di una Consulenza telefonica sul REI, sul Reddito di cittadinanza o sulla Naspi? Visita la nostra area dedicata e scegli la tua Consulenza preferita!

Valuta l'articolo
[Totali: 3 Media: 3.7]

Dona il tuo 5x1000 a Insindacabili

4 Commenti

  1. Salve, mio marito disoccupato ha fatto la richiesta per il reddito di cittadinanza . Il CAF mi dice che in base ai calcoli ci rientriamo.. Ma l’INPS ha respinto la richiesta.. Dato che con i calcoli a noi ci spetta, noi possiamo RI-fare la domanda? Tra 2 mesi nascerà la nostra bimba.. A noi ci hanno detto che sono cose che comunque ci spettano di diritto e quindi che possiamo farla di nuovo e che per evitare equivoci possiamo aspettare che nasce la bimba

    • E’ meglio verificare il modello Isee 2019, dove risultano i redditi complessivi dell’anno 2017.

  2. Io non capisco il calcolo effettuato per il rdc, da sola, affitto isee di 900€ e percepisco solo 245€ al mese? Ma scherziamo?

  3. Ho seguito le vostre istruzioni per accedere all’area consultazione di stato domanda ma il sito INPS è ancora in aggiornamento

Comments are closed.