Articolo aggiornato il

Modello online Inps Red, Icric, Iclav, Acc-AS/PS  

Ogni anno l’Inps, anche conoscendo tutti i dati dei pensionati, controlla il rispetto dei requisiti e delle condizioni per il calcolo delle pensione, per il pagamento delle pensioni di invalidità civile, indennità di accompagnamento, assegni sociali e pensioni sociali.

L’Inps da diversi anni, non invia più una lettera al pensionato, a meno che sia un sollecito, per compilare online la dichiarazione di responsabilità denominata Red, ICRIC, ICLAV o Acc- As o Ps. 

Cosa bisogna fare per ricevere la pensione Inps?

Tutti gli anni i pensionati ed i percettori di prestazioni collegate al reddito ed alla residenza in Italia, si devono affrettare nell’inviare online, la dichiarazione di responsabilità ICRIC, ICLAV o Acc all’Inps.

Il modulo online è possibile compilarlo rivolgendosi ad un centro autorizzato di assistenza fiscale Caf o accedendo ai servizi online dell’Inps con il Codice Pin Inps dispositivo, lo Spid, la carta nazionale dei servizi o la carta di identità elettronica.

L’Inps a partire dal mese di Settembre, rilascia telematicamente una stringa o invia una lettera ai pensionati, per inoltrare la dichiarazione di responsabilità relativa agli eventi verificatesi nell’anno richiesto, da inviare entro Febbraio (entro il 20 Febbraio nel 2020). L’Inps ha prorogato il termine di scadenza sino al 31 Marzo 2020.

L’Inps, ha stipulato recentemente una Convenzione con il Ministero della Sanità, per la comunicazione dello stato di ricovero dei titolari di indennità di accompagnamento.

Chi è obbligato a presentare il modello RED?

Il modello RED è un modello reddituale dell’Inps per dichiarare i redditi, anche quelli indicati sulla dichiarazione dei redditi 730 o modello Unico, già presentata al Fisco.

Infatti anche i pensionati che hanno già inviato la dichiarazione fiscale, devono, solo se richiesto dall’Inps, inviare il RED, nel caso di possesso dei seguenti redditi:

  • Lavoro dipendente prestato all’estero,
  • Lavoro autonomo,
  • Prestazioni coordinate e continuative, lavoro a progetto,
  • Altri immobili ( terreni e fabbricati )
  • Interessi bancari, postali, dei BOT, dei CCT e degli altri titoli di Stato, proventi di quote di investimento, redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di acconto o definitivo o imposta sostitutiva,
  • Prestazioni assistenziali in danaro erogate dallo Stato o altri enti pubblici o stati esteri (escluse le indennità di accompagnamento per invalidi civili, di comunicazione per i sordomuti e quelle previste per i ciechi parziali),
  • Arretrati da lavoro dipendente riferiti ad anni precedenti,
  • Arretrati di integrazione salariale riferiti ad anni precedenti,
  • TFR – Buonuscita – Liquidazione ecc.
  • Altri redditi non assoggettabili a IRPEF,
  • Pensioni dirette erogate da stati esteri,
  • Pensioni ai superstiti erogate da stati esteri,
  • Pensioni estere per infortuni sul lavoro,
  • Rendite vitalizie o a tempo determinato costituite a titolo oneroso – estero,
  • Arretrati da pensione estera.

La dichiarazione RED è possibile presentarla al CAF o tramite il servizio online: Dichiarazione Reddituale – Red semplificato.

Modulo Inps Inv Civ, Icric e Acc-AS/PS?

Ogni anno bisogna inviare telematicamente all’Inps il modello:

  • Icric, per le dichiarazioni dei ricoveri degli invalidi, titolari di indennità di accompagnamento avvenuti nell’anno richiesto dalla procedura (l’Inps dovrebbe acquisire i dati del ricovero direttamente dal Ministero della salute),
  • Iclav, per le dichiarazioni sullo svolgimento di una o più attività lavorative degli invalidi civili nell’anno richiesto dall’Inps. In questo caso bisogna dichiarare i redditi.
  • Icric minori, per i titolari di indennità di frequenza e di accompagnamento.

Nel caso di minori tra i 5 e 16 anni, si deve dichiarare:

  1. la cessazione della frequenza scolastica ed il cambio di scuola rispetto agli anni precedenti,
  2. il trasferimento ad altro Istituto scolastico,
  3. i riferimenti dell’Istituto scolastico, ossia nome della scuola, indirizzo, codice fiscale, email e pec.

I pensionati titolari di assegno sociale o di pensione sociale, devono comunicare il modello di Accertamento dei requisiti per assegno sociale e pensione sociale (Acc. AS-PS), nel quale devono confermare la residenza in Italia o all’estero ed eventuali ricoveri gratuiti nell’anno richiesto dall’Inps.

Come inviare il modello Inv Civ, Iclav, Icric online?

Per inviare online all’Inps la dichiarazione di responsabilità, bisogna accedere al servizio online dell’Inps: Dichiarazione di responsabilità ICRIC/ICLAV/ACC. AS.PS, inserire il codice fiscale, il Pin dispositivo Inps, lo Spid, la carta di identità elettronica o la carta nazionale dei servizi.

In seguito bisogna cliccare su acquisizione on-line ed in seguito su ricerca:

Dichiarazione di responsabilità Inps online
Dichiarazione di responsabilità Inps online

Cliccare su inserisci nuovo modello

Modulo online Inps Inv Civ 2020
Modulo online Inps Inv Civ 2020

La procedura chiederà di inserire la data di presentazione, i dati anagrafici e di contatto. Dopo aver cliccato su “AVANTI”, bisogna indicare se nell’anno di riferimento il pensionato è stato ricoverato a titolo gratuito o NON è stato ricoverato a titolo gratuito.

Nel caso di ricovero, bisogna indicare le data di inizio ricovero e la data di fine del ricovero in Istituti di cura a carico totalmente dello Stato o pagati dal pensionato. E’ importante sapere che avviene la sospensione o la riduzione della prestazione, nel caso di ricoveri gratuiti, a carico totale dello Stato, superiori a 29 giorni.

Dichiarazione Ricovero a titolo gratuito
Dichiarazione Ricovero a titolo gratuito

Alla fine bisogna confermare il periodo e cliccare su “AVANTI”. Per inviare il modello online Inps, è necessario cliccare su trasmetti.

I pensionati titolari di invalidità civile, ossia i percettori della prestazione assistenziale economica di 286,81 euro nell’anno 2020, devono comunicare ogni anno, gli eventuali redditi derivanti da lavoro dipendente, assimilati e di lavoro autonomo. Per ricevere i pagamenti di tutto l’anno 2020 , i pensionati non devono superare i seguenti limiti di reddito:

  • euro 4.926,35 lordi, nel caso in cui il richiedente abbia un’invalidità riconosciuta dalla Commissione invalidi civili, tra il 74% ed il 99%;
  • euro 16.982,49 nel caso di inabili totali con invalidità certificata pari al 100%.

Mentre i pensionati titolari di assegno o pensione sociale Inps, devono dichiarare la residenza nel territorio Italiano ed i periodi trascorsi all’estero.

Consulenza online di insindacabili.it
Per qualsiasi consulenza telefonica personalizzata sulla dichiarazione di responsabilità Inps, accedi all’area dedicata consulenza online.