Ultimo pagamento bonus bebè Inps

Da quando parte e come si calcola la durata del bonus bebè o dell'assegno di natalità Inps?

Qual è l'ultimo pagamento bonus bebè Inps
Ultimo pagamento bonus bebè Inps

Qual è l’ultimo pagamento del bonus bebè Inps?

Come possiamo sapere l’ultimo pagamento del bonus bebè Inps? Diversi lettori ci hanno scritto in questi mesi, per conoscere come si fanno a calcolare, i mesi di pagamento del bonus bebè o dell’assegno di natalità per i nati dal 2016 al 2018 e per i bimbi venuti al mondo dal 1° Gennaio 2018.

Bonus Bebè requisiti?

I requisiti del bonus bebè o assegno di natalità, sono stati dettati dall’Inps a partire dal 2015. Infatti il bonus mensile per i nuovi nati spetta:

  • ai  nuclei familiari in cui sia presente un figlio nato, adottato o in affido preadottivo, tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2019 e che siano in possesso di un valore della  situazione economica ISEE in corso di validità, non superiore a 25.000 euro;
  • ai genitori in possesso della cittadinanza italiana, oppure di uno Stato dell’Unione Europea oppure, in caso di cittadino di Stato extracomunitario, permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo di cui all’art. 9 del d.lgs. 286 del 1998. Ai fini dell’assegno ai cittadini italiani sono equiparati i cittadini stranieri aventi lo status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria (art. 27 del d.lgs. 251 del 2007);

  • ai richiedenti residenti in Italia, conviventi con il figlio/a (il figlio/a ed il genitore richiedente, devono essere residente nello stesso nucleo familiare ed avere la dimora abituale nello stesso comune).

Bonus bebè quanto dura?

A decorrere dal 1° Gennaio 2015 al 31 dicembre 2017, il bonus bebè spettava a partire dal mese di nascita o di ingresso in famiglia del bebè, per un periodo massimo di 36 mensilità. Mentre dal 1° Gennaio 2018 al 31 dicembre 2019, l’assegno di natalità o il bonus bebè, dura massimo 12 mensilità, a partire dal mese di nascita o dall’ingresso in famiglia.

La domanda online bonus bebè Inps, è possibile presentarla entro 90 giorni dalla nascita o dalla data di ingresso del minore. In questo caso il bonus decorre, dal mese di nascita o di ingresso. Nel caso in cui la domanda online viene presentata dopo 90 giorni, l’assegno di natalità viene pagato dal mese successivo dall’inoltro della domanda.

Questo significa che i bebè nati dal:

  • 1° Gennaio 2015, hanno terminato di ricevere i pagamenti a Novembre 2018,
  • 1° Gennaio 2016, termineranno di ricevere il Bonus bebè a Novembre 2019, (ad esempio per un bambino/a nato/a a dicembre 2016, spetterà l’assegno di natalità sino a Novembre 2019, ossia per 36 mensilità),
  • primo gennaio 2017, riceveranno il bonus al massimo sino a Novembre 2020.

Per i nati dal 1° Gennaio 2018, il bonus spetterà sino al mese Novembre 2019, mentre per i nati dal 1° Gennaio 2019, l’assegno di natalità spetterà sino al massimo a Novembre 2020.

Ad esempio per un bebè nato il 16 Settembre 2018, se la domanda è stata presentata entro 90 giorni dalla nascita (15 dicembre 2018), il bonus spetta per 12 mesi, ossia da settembre 2018 ad Agosto 2019. L’ultimo pagamento sarà il giorno 19 Settembre 2019, con riferimento mese di Agosto.

Pagamenti bonus bebè da Gennaio 2018
Pagamenti bonus bebè da Gennaio 2018

Bonus bebè quando viene accreditato?

Il bonus bebè o l’assegno di natalità Inps, viene accreditato ogni mese sul conto corrente postale o bancario o carta prepagata, indicato dal richiedente, sul modello SR163. I primi pagamenti avvengono nella media dopo 120 giorni domanda ed i successivi, entro il mese successivo a quello di riferimento (consulta il calendario di pagamenti del bonus bebè dell’anno 2019). Per ricevere tutti i pagamenti è importante:

  • rinnovare il modello Isee, dal 1° Gennaio al 31 Dicembre,
  • presentare un modello Isee senza errori o omissioni.

Nell’esempio precedente, il richiedente ha ricevuto 4 mesi di bonus bebè il 07 Febbraio 2019, dopo aver presentato la domanda a fine settembre 2018.

L’importo dell’assegno di natalità o bonus bebè è pari a:

  • 960 euro (80 euro al mese), nel caso in cui il valore dell’ISEE non sia superiore a 25.000 euro annui;
  • 1.920 euro (160 euro al mese), nel caso in cui il valore dell’ISEE non sia superiore a 7.000 euro annui.

A partire dal 2019 l’importo dell’assegno di natalità per i secondi figli (nati nel 2019) è aumentato del 20%, fino a raggiungere un massimale di 192 (160 +20%) euro mensili.

Il bonus bebè decade quando si verificano una delle seguenti situazioni:

    • superamento valore Isee di 25.000 euro,
    • decesso del figlio;
    • revoca dell’adozione;
    • decadenza dall’esercizio della responsabilità genitoriale;
    • affidamento esclusivo del minore al genitore che non ha presentato la domanda;
    • affidamento del minore a terzi.

Consulenza del team di insindacabili.it
Se hai bisogno di una consulenza previdenziale per il bonus bebè o assegno di natalità,
puoi vistare la nostra area dedicata.s bebè Settembre 2019

Valuta l'articolo
[Totali: 2 Media: 5]

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui