A chi spetta il reddito di cittadinanza? Cos’è? requisiti? come funziona?

In questi giorni si stanno definendo i requisiti relativi reddito di cittadinanza nel 2018. Dopo l’approvazione del Def, il Ministro del Lavoro Luigi Di Maio, ha iniziato a spiegare come funzioneranno il reddito e la pensione di cittadinanza nel 2019, per combattere la povertà in Italia. Vediamo insieme tutti i dettagli del reddito di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza 2019: cos’è?

Il reddito di cittadinanza è una misura economica a sostegno delle famiglie più deboli. Non è un contributo “per stare sul divano”, ma è uno strumento per riqualificare i lavoratori che hanno perso involontariamente il lavoro e per ricercare diverse offerte lavorative per i disoccupati ed inoccupati. Secondo le dichiarazioni del Ministero del Lavoro tale misura è attuabile, solo con la “ristrutturazione” dei Centri per l’impiego, che avranno il compito di far incontrare domanda ed offerta di lavoro. Per questo il reddito di cittadinanza non partirà immediatamente dopo l’approvazione della legge di Bilancio 2019, ma solo dopo la riforma dei Centri per l’Impiego di tutt’Italia. (Secondo le dichiarazione del Ministro Di Maio il reddito di cittadinanza partirà a Marzo 2019)

Il reddito di cittadinanza sarà pagato con una carta prepagata elettronica (carta di cittadinanza) ed in futuro sulla tessera sanitaria e potranno essere pagati solo determinati beni. E’ previsto, come il reddito di inclusione REI, la possibilità di prelevare in contanti per provvedere al pagamento di altre spese, sino ad un limite di 210 euro.

Reddito di cittadinanza: requisiti ISEE

Hanno diritto al reddito di cittadinanza i cittadini italiani:

  • maggiorenni di età;
  • disoccupati o inoccupati, che hanno rilasciato al Centro per l’Impiego di competenza la dichiarazione di disponibilità al lavoro DID e hanno firmato il patto di servizio personalizzato;
  • con nuclei familiari, privi di un reddito mensile, non superiore a 780 euro;
  • ai residenti in Italia da almeno 10 anni;
  • ai cittadini italiani e stranieri titolari permesso di soggiorno di lungo periodo;
  • a chi non supera un’indicatore della situazione economica equivalente Isee pari ad euro 9360,00.

Avranno diritto anche ai possessori di casa di abitazione principale, sottraendo dall’importo lordo del reddito di cittadinanza di 780 euro, un importo massimo di 280 euro, come affitto imputato o rata mensile del mutuo.

Esempio importi della pensione di cittadinanza 2019
Numero componenti del nucleoParametro scala di equivalenza Isee ai fini del PDC 2019Soglia di riferimento reddituale familiare in sede di prima applicazioneImporto Pensione di cittadinanza Pdc 2019 con nucleo pagante contratto di locazione registrato o rata mensile del mutuo NON inferiore a 150 euro mensiliImporto Pensione di cittadinanza Pdc 2019 senza rata del mutuo o contratto di locazione
1
17560,00 euro - il reddito annuale del nucleo familiare780 euro con reddito familiare uguale a zero630 euro con reddito familiare uguale a zero
21,4 10584,00 euro - il reddito annuale del nucleo familiare1032 euro con reddito familiare uguale a zero882 euro con reddito familiare uguale a zero
Potrebbe interessarti anche  Pagamento carta REI Marzo 2019: ultimo pagamento?

Reddito di cittadinanza Italia nel 2019: come funziona?

Per ricevere il reddito di cittadinanza, che dovrebbe partire da Marzo 2019, bisogna:

  • iscriversi al Centro per l’Impiego della tua zona e richiedere il DID online;
  • presentare il modello Isee 2019 a partire da Gennaio 2019; (ci potrebbe essere un limite ISEE di 7-8000 per accedere al reddito di cittadinanza)
  • seguire obbligatoriamente corsi di formazione professionali;
  • ricercare offerte di lavoro per almeno due ore al giorno;
  • accettare, a pena di decadenza del reddito di cittadinanza 2019, la terza proposta lavorativa offerta dai Centri per l’Impiego;
  • svolgere progetti di utilità sociale al Comune e presso associazioni del territorio convenzionati con i Municipi, per almeno 8 ore alla settimana.

Lo stipendio di cittadinanza durerà probabilmente sino a 18 mesi prorogabili, con possibilità di essere prorogato (anche se noi prevediamo la stessa durata del reddito di inclusione Rei, ossia 18 mesi o al massimo 24 mesi). Sarà importante dichiarare tutti i redditi ed il patrimonio mobiliare ed immobiliare in possesso, altrimenti si rischierebbero sanzioni penali sino a 6 anni. (Sempre secondo le dichiarazioni del Ministero del Lavoro)

Reddito di cittadinanza 2019: importi?

Il salario di cittadinanza, garantito dalla proposta reddito di cittadinanza M5S, ammonta ad euro:

  • 780,00 euro al mese per una sola persona all’interno del nucleo familiare, con ISEE uguale a zero e con contratto di locazione per la casa di abitazione;
  • 1014,00 al mese quando lo stato di famiglia è formato da un genitore e da un figlio minorenne;
  • 1638,00 euro per 2 genitori, più due figli minorenni. (Aggiornamento: L’importo massimo sarà di euro 1330,00)

A Gennaio 2019, il governo disciplinerà il reddito di cittadinanza 2019 con un apposito decreto.

Per approfondimenti sul disegno di legge del 2013 denominato reddito di cittadinanza, ti consigliamo di leggere il nostro articolo: Reddito di cittadinanza 2018.

Valuta l'articolo
[Totali: 60 Media: 2.7]

Seguici su Telegram

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

11 Comments

  1. Qualcuno sa spiegarmi quali sono le spese immorali?grazie

    Rispondi

    1. Nicola Di Masi 3 Gennaio 2019 at 21:24

      Le consigliamo di leggere il nostro articolo: https://insindacabili.it/le-spese-morali-del-reddito-di-cittadinanza-2019/

      Rispondi

  2. Salve sono un straniero extracomunitario e ho residenza di 10 anni in italia io avrò diritto reddito di cittadinanza.?

    Rispondi

    1. Nicola Di Masi 15 Ottobre 2018 at 9:40

      Dalle dichiarazione di ieri del Ministro Di Maio non spetta agli stranieri.

      Rispondi

      1. Oggi ho visto che straniere con 5 anni di residenza in italia prenderanno reddito di cittadinanza questo e’ vero ?

      2. Nicola Di Masi 17 Ottobre 2018 at 9:44

        Attendiamo maggiori chiarimenti. Il ministro Di Maio ha detto in televisione che spetterà solo agli italiani.

  3. Ho una piccola curiosità , ma come bene primario , cosa s intende ? Mi spiego meglio alimentari,vestiario,cioè Beni comuni che però visto , che siamo nel 2000, e non 1940 , i beni primari sono cambiati a mio modesto parere , quello che voglio chiedere ma mettere il Diesel o pagare l assicurazione auto con questi soldi non è un bene primario visto che ci troviamo nei anni 2000 e poi se le sigarette sojo immorali come spesa perché lo stato fa pagare il monopolio ?

    Rispondi

  4. A parte dettagli su requisiti e modifiche dell’ultimo momento, essendo approvato il def, è certo quindi che il reddito di cittadinanza partirà nel 2019 o mancano ancora delle conferme ?

    Rispondi

    1. Stefano Mastrangelo 4 Ottobre 2018 at 11:39

      Mancano delle conferme – Come ben sa l’ITalia è la Nazione delle SORPRESE

      Continuiamo tuttavia a seguire l’evolversi della situazione
      Saluti

      Rispondi

  5. Questo è un semplice rassemblement di notizie e anticipazioni di stampa, senza alcuna attinenza alla realtà e/o ufficialità, nemmeno dell’istituzione del reddito stesso.

    Rispondi

    1. Stefano Mastrangelo 4 Ottobre 2018 at 11:38

      Non è ufficiale,
      attualmente se ne sta ancora discutendo e ci si può basare sulle indiscrezioni che trapelano dai “Palazzi”

      Saluti

      Rispondi

Se ci sono dei commenti, troverai già la risposta al tuo quesito - Leggi prima di commentare ;)