Articolo aggiornato il 23 Settembre 2019 da Nicola Di Masi

Stato domanda REI reddito di inclusione: come controllare il REI

Molti utenti stanno attendendo il pagamento delle ricariche REI sulla carta rei di Settembre 2018, altri le ricariche di luglio, agosto e settembre 2018 e a molti la pratica è ancora sospesa dal mese di Aprile 2018. Ma quando pagano il reddito di inclusione REI? Perché ci sono dei ritardi nei pagamenti rei?

Stato domanda REI reddito di inclusione: quando pagano il REI?

I disoccupati che hanno richiesto il Reddito di inclusione REI, devono essere in possesso di determinati:

  • requisiti familiari ed economici dal 1° Gennaio 2018 a 31 Maggio 2018;
  • di alcuni requisiti familiari (come la cittadinanza italiana e comunitaria o il permesso di soggiorno di lungo periodo CE) e la residenza da almeno due anni in Italia e i requisiti economici richiesti dall’Inps dal 1° Giugno 2018. (Ti consigliamo di leggere il nostro articolo: “Carta rei modulo di domanda dal 1° Giugno 2018“)

Per chi ha fatto la richiesta per la prima volta, il REI decorre dal mese successivo della richiesta e dura 18 mesi. L’Inps invia una lettera a casa, con l’indicazione dell’importo del REI e la sua durata. Dopo tale lettera di accoglimento del REI, invia un ulteriore comunicazione, con la quale si invita il richiedente a ritirare la carta rei alla posta. In seguito, per utilizzare la carta REI, devi attendere 15/20 giorni il codice Pin della carta prepagata al tuo domicilio. La prima ricarica è già presente al ritiro della carta, le seconde avvengono verso la fine di ogni mese, dopo che l’Inps controlla mensilmente i requisiti economici (nel servizio online Inps REI reddito di inclusione compare la scritta: controlli positivi mensili);

All’atto della domanda devi possedere alcuni requisiti. Se qualche componente familiare ha iniziato a lavorare dopo il 1° Gennaio 2016 (Isee 2018 si riferisce ai redditi 2016) è obbligatorio presentare il modello REI COM. Inoltre è indispensabile aver, in corso di validità, un Isee 2018 aggiornato senza errori ed omissioni e dopo 6 ricariche Inps, sei obbligato a recarti ai servizi sociali del tuo Comune per attivare il progetto personalizzato REI.

Stato domanda Rei: come consultare la pratica REI?

L’Inps dal 03/10/2018 ha messo a disposizione dei richiedenti REI, un nuovo servizio telefonico automatico che consente all’utente di controllare lo stato di avanzamento della domanda Reddito di inclusione REI. Per accedere, a questo nuovo servizio, bisogna contattare il contact center Inps:

  • al numero verde Inps 803164 da telefono fisso (gratuitamente);
  • il numero verde Inps 06164164 da telefono cellulare a pagamento.

Alla risposta della voce registrata dovrai cliccare sulla tastiera del tuo telefono:

  • il numero 1: per i servizi in italiano;
  • in seguito il numero 2 per accedere ai servizi Inps;
  • La voce registrata ti chiederà il motivo della tua chiamata. Rispondi con: consultazione domanda REI
  • In seguito rispondi Sì alla domanda, se vuoi conoscere lo stato della domanda REI ed indica i tuoi dati anagrafici ed il codice ID della pratica REI presentata.

Guarda il nostro video per capire come visualizzare le date delle ricariche REI mensilmente:

Per verificare lo stato della domanda REI con il servizio online dell’Inps, puoi leggere il nostro precedente articolo: Carta rei pagamenti 2018: esito domanda?

Riferimento normativo: D.Lgs. 15 settembre 2017, n. 147 

22 Commenti

  1. io non ricevo ricariche dal mese di giugno,pratica sempre “IN LAVORAZIONE”,ho fatto solleciti a non finire,e ancora niente,con il mese corrente(NOVEMBRE),sono 6 mesi di arretrati

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui