Bonus bebè 2018 scadenza Isee dicembre e rinnovo 2019

Hai presentato il modello Isee 2018 per beneficiare del bonus bebè dell’anno 2018? Il messaggio dell’Inps n. 4569 del 6 Dicembre 2018, ha avvisato tutti gli utenti, che hanno richiesto l’assegno di natalità o il bonus bebè senza presentare l’Isee, di provvedere all’immediato invio telematico entro il 31 Dicembre 2018

Bonus Bebè 2018: requisiti 

Per chi ha presentato la domanda di assegno di natalità nel 2018 e non ha ricevuto le mensilità dell’intero anno 2018, il principale problema è la mancata presentazione del modello Isee dopo il 15/01/2018 o l’invio del dichiarazione Dsu con errori o omissioni. Per ricevere tutti i pagamenti del 2018, avresti dovuto presentare la dichiarazione Isee correttamente e se non l’hai fatto, ti consigliamo di farlo entro la fine dell’anno 2018. Per ottenere il bonus bebè, anche nel 2019, devi essere in possesso di determinati requisiti:

  • figlio/a nato o adottato o in affido preadottivo, tra il 1° gennaio 2015 ed il 31 Dicembre 2019 e che siano in possesso di un’indicatore Isee in corso di validità, non superiore a 25.000 euro;
  • il genitore richiedente deve essere in possesso della cittadinanza italiana, oppure la cittadinanza di un Paese dell’Unione Europea. Nel caso in cui il richiedente è cittadino extracomunitario, deve essere in possesso di un permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo di cui all’art. 9 del d.lgs. 286

  • il richiedente deve avere la residenza in Italia;

  • Il genitore richiedente deve essere convivente con il figlio (il figlio ed il genitore richiedente, devono essere residente nello stesso nucleo familiare ed avere dimora abituale nello stesso comune).

Per i figli nati dal 1° Gennaio 2015 al 31 Dicembre 2017 l’assegno di natalità spetta per 36 mensilità (sino a tre anni di età del bambino/a). Invece per i nati dal 1° Gennaio 2018 al 31 Dicembre 2019, il bonus bebè spetta per 12 mensilità. Per i requisti, gli importi e la durata del bonus bebè a partire dal 1° Gennaio 2019, ti consigliamo di leggere il nostro articolo. Bonus bebè 2019.

Potrebbe interessarti anche  Carta REI 2019 domanda sino al 28 Febbraio 2019

Assegno di natalità Inps: domanda

Per richiedere il bonus bebè, devi prima di tutto presentare il modello Isee al Caf o tramite il servizio online dell’Inps: Isee post riforma 2015. L’assegno di natalità decorre:

  • dalla data di nascita del bambino/a;
  • dalla data di ingresso, all’interno del nucleo familiare, del minore adottato sino al terzo anno di ingresso del bambino/a;
  • dall’affidamento pre-adottivo fino al terzo anno dall’ingresso nel nucleo familiare;

La domanda deve essere presentata all’Inps in via telematica tramite:

  • il contact center dell’Inps ai numeri verdi 803164 (da telefono fisso, gratuitamente) o 06164164 da telefono mobile a pagamento;
  • tramite il patronato della tua zona;
  • con il codice Pin Inps dispositivo;
  • con il codice Spid.

La domanda deve essere inviata da uno dei due genitori, entro 90 gironi dalla nascita oppure entro 90 giorni dalla data di ingresso del minore all’interno del nucleo familiare. In questo caso il bonus decorre dal mese di nascita o dall’ingresso nel nucleo. Se si presenta dopo 90 giorni, il bonus decorre dal mese della presentazione della domanda.

Bonus bebè 2019: chi deve rinnovare il modello Isee 2019?

Tutti i genitori beneficiari del bonus bebè, per i figli nati dal 1° Gennaio 2016 o dal 1° gennaio 2018, deve rinnovare il modello Isee dopo il 1° Gennaio 2019, come indicato nel messaggio dell’Inps. I Caf ed gli intermediari abilitati, saranno pronti subito dopo il rilascio da parte della banca o della posta, delle giacenze medie e dei saldi dei conti correnti al 31/12/2018 (Sicuramente dopo il 15/01/2019). Quindi dopo aver cumulato tutta la documentazione richiesta per il rinnovo del modello Isee, vai al caf e presenta la dichiarazione DSU 2019. Dopo la presentazione, l’Inps controllerà i requisiti economici del 2019 e se rispettano quelli previsti per il bonus bebè 2019, erogherà gli importi a partire dagli inizi di Marzo 2019, con gli arretrati di Gennaio e Febbraio 2019.

Consulenza personalizzata

Per qualsiasi consulenza personalizza sull’assegno di natalità o il bonus bebè, puoi avvalerti della nostra consulenza online professionale – Il Team di Insindacabili

Valuta l'articolo
[Totali: 15 Media: 2.7]

Seguici su Telegram

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

19 Comments

  1. Salve il mesi di gennaio e febbraio del bonus bebè non ancora erogato però l’ho gia rinnovato l’see il mese di febbraio

  2. Salve Mio figlio è nato a dicembre e subito dopo una settimana ho fatto l’ISEE purtroppo non ho potuto presentare subito il bonus bebè, ma l’ho fatto entro 90 giorni il 4 febbraio del 2019… Ora l’INPS mi risponde che è stata respinta la domanda perché non ha trovato l’ISEE. è giusto che io abbia perso i primi tre mesi dicembre gennaio febbraio?

    1. Nicola Di Masi 17 Marzo 2019 at 23:04

      Controlli prima di tutto il suo modello Isee 2019. Lo stesso deve essere senza errori o omissioni, altrimenti non ha nessun tipo di validità. Inoltre controlli se è stato inserito il nuovo bebè

Comments are closed.