Calcolo disoccupazione agricola 102 giornate

Come si calcola l’importo della disoccupazione agricola?
Chi ha lavorato solo per un certo periodo dell’anno ed appartiene ai piccolini coloni, compartecipante familiare, piccolo coltivatore diretto e che ha versato volontariamente fino a 51 giornate di iscrizione negli elenchi nominativi agricoli oppure se lavoratore agricolo, dimesso per giusta causa e che ha versato almeno 102 giornate nel biennio precedente, può richiedere la disoccupazione agricola. Calcolo disoccupazione agricola 102 giornate

Per richiedere la disoccupazione agricola si deve essere iscritti negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli dipendenti a tempo determinato o a tempo indeterminato, con un rapporto di lavoro avuto per una sola parte dell’anno.

Il calcolo della disoccupazione agricola

Per il calcolo della disoccupazione agricola si prendere come riferimento il 40% del salario medio convenzionale nel momento in cui NON venga superato nella singola provincia dalla retribuzione stabilita dal contratto collettivo nazionale del lavoro.
Oppure nel caso in cui venga superato, viene utilizzato il salario provinciale collettivo o, se superiore, il salario effettivo.

Invece, nel caso in cui il lavoratore abbia instaurato più rapporti di lavoro con retribuzioni differenti, il salario medio è calcolato attraverso la media ponderata tra i diversi salari :

Numero giornate x S1 salario (I rapporto) + Numero giornate x S2 salario (II rapporto)Numero giornate (I rapporto) + Numero Giornate (II rapporto)…

Così si determina il TOTALE CALCOLATO come riportato nel seguente prospetto. Questo salario medio viene moltiplicato per le giornate lavorate nell’anno precedente (ad esempio per 102 giornate lavorate nel 2017) per un numero di giornate pari a quelle lavorate entro il limite massimo di 365 (366) giornate annue dalle quali si dovranno detrarre:

  • le giornate di lavoro dipendente agricolo e non agricolo;
  • le giornate di lavoro in proprio;
  • le giornate indennizzate ad altro titolo, quali malattia, maternità infortunio e quelle non indennizzabili quali espatrio definitivo.

Da questo totale calcolato, l’Inps sottrae un Contributo di solidarietà del 9% del totale calcolato fino a 150 giornate massimo. Dalla sottrazione del totale calcolato ed il contributo di solidarietà, si determinata l’imponibile sui cui calcolare l’Irpef sulla disoccupazione agricola.

Potrebbe interessarti anche  Come si fa la domanda assegni familiari online

Da questo si sottrae un Contributo Sindacale che il patronato si attribuisce ed oscilla tra gli 80 ed i 100 euro.
E’ lo stesso sindacato che applica l’importo della trattenuta.

Se la domanda viene presentata in prima persona e con il proprio PIN Dispositivo, non comparirà e non graverà nessuna trattenuta sindacale.

Calcolo disoccupazione agricola – Esempio

esempio calcolo disoccupazione agricola

Esempio calcolo Disoccupazione Agricola su 143 giornate

Qui sopra è possibile visionare l’esempio di calcolo della Disoccupazione Agricola basato su 143 giornate. Come detto in precedenza, il minimo di giornate utili ai fini della domanda di Disoccupazione Agricola, è pari a 102 giornate nel biennio precedente.
Con meno giornate, non è possibile presentare alcuna domanda all’INPS

Se non vengono pagati gli assegni familiari sulla disoccupazione agricola o se non vengono pagate tutte le giornate, è possibile presentare un riesame telematicamente all’Inps.
Per fare questo ci si può rivolgere al patronato che ha presentato la domanda, oppure contattando il Contact Center Inps al numero 803164,
In alternativa è possibile farsi aiutare dal nostro Team mediante la Nostra Consulenza Professionale.

Il riesame della disoccupazione agricola – guida

Ecco come fare il riesame della disoccupazione agricola.
Clicca su www.inps.it e sul box di Ricerca “Cerchi Servizi” scrivi prestazioni a sostegno del reddito e clicca su cerca

Prestazioni a sostegno del reddito Inps online

Prestazioni a sostegno del reddito Inps online

 

Premi su Accedi al servizio e quando apparirà una finestra, clicca sulla dicitura prestazioni a sostegno reddito.
In seguito inserisci il tuo codice fiscale ed il tuo codice Pin dispositivo.

Prestazioni a sostegno reddito

Prestazioni a sostegno reddito

 

Clicca su Disoccupazione e/o ANF agricola ed in seguito Riesame domande.

prestazioni a sostegno del reddito

prestazioni a sostegno del reddito

 

Clicca su Presentazione Riesame e seleziona anno di riferimento e cliccando su avanti potrai presentare il Riesame della Disoccupazione Agricola

calcolo disoccupazione agricola

— Se vuoi ricevere una Consulenza online completa e Professionale dal nostro Team di Esperti, visita la nostra area dedicata. La soluzione ai tuoi problemi è a portata di click! —

Valuta l'articolo
[Totali: 13 Media: 4.1]

Seguici su Telegram

Posted by Stefano Mastrangelo

Consulente tecnico e creatore di contenuti per il sito Insindacabili.it

10 Comments

  1. Buongiorno ho gia fatta domanda disoccupazione agricola, in fase di accertamento ma non riesco a capire se rientrerò o meno. le faccio un sunto.
    2016/2017 tempo indeterminato non agricolo, fino al 06/03/2018, da li fino al 09/07/2018 (data di assunzione agricola) ho percepito la naspi. Dopo fino a fine 2018 ho maturato 141 giornate agricole e ho fatto domanda. Secondo lei scalando naspi e i primi mesi del 2018 mi spetta qualcosa? grazie

    1. Stefano Mastrangelo 11 Aprile 2019 at 10:52

      Salve,
      se i 141 giorni sono maturati nel biennio 2017-2018 allora dovrebbe spettarle la Disoccupazione Agricola.
      Naturalmente il calcolo dovrà essere eseguito dall’Inps

      Saluti

  2. nel 2018 o usufruito di 88 giornate di malattia nel settore agricolo volevo sapere se queste giornate vanno ad incidere sulla disoccupazione agricola che percepisco, da premettere che ho effettuato 101 giornate nel medesimo settore
    grazie

    1. Nicola Di Masi 30 Marzo 2019 at 23:44

      Sì, vengono sottratte dal conteggio.

  3. Leonardo E Grazia Voto 15 Marzo 2019 at 8:52

    ho da porvi un quesito…nel 2018 ho consegnato 156 giornate agricole …..ma nel 2017 non avendo lavorato ho percepito la naspi relativa a un altro settore…ora mi chiedevo…avendo lavorato dal 1990 al 2007 come operaio agricolo versando normalmente i contributi..ho diritto alla disoccupazione agricola???….DISTINTI SALUTI….

    1. Nicola Di Masi 16 Marzo 2019 at 14:16

      Le consigliamo di presentare la disoccupazione agricola

  4. NEL 2018 HO LAVORATO 156 GIORNI IN AGRICOLTURA….ORA NON AVENDO GIORNATE AGRICOLE NEL 2017….AVENDO PERCEPITO LA NASPI IN UN ALTRO SETTORE LAVORATIVO…..TUTTAVIA DAL 1990 AL 2007 HO VERSATO CONTRIBUTI AGRICOLI…..MI CHIEDEVO SE HO DIRITTO ALLA DISOCCUPAZIONE AGRICOLA…..

    1. Nicola Di Masi 16 Marzo 2019 at 12:28

      Deve controllare attentamente il suo requisito. Servono 102 giornate nei due anni precedenti (2017-2018) più eventuali lavori extra agricoli non prevalenti. Si rivolga ad un patronato.

  5. Buonasera, volevo sapere se lavorando nel 2019 più di 102 giorni, prenderò comunque la disoccupazione? O c’è bisogno che i giorni che lavorerò come agricolo siano distribuiti per forza nel biennio, quindi 2018 e 2019? Nel 2018 ho avuto un contratto turistico.
    Grazie mille

    1. Nicola Di Masi 26 Gennaio 2019 at 20:04

      Basta che negli ultimi due anni abbia 102 giorni di giornate in agricoltura ed in altri settori, con prevalenza in agricoltura. Presenti la domanda di disoccupazione entro il 31 marzo 2019

Comments are closed.