Articolo aggiornato il 3 Settembre 2021 da Nicola Di Masi

Tutte le scadenze Inps da ricordare a settembre

Calendario scadenze Inps Settembre 2021, cosa bisogna scriversi sul calendario per non perdere nessun diritto? Il mese di Settembre è il mese in cui ricominciano diverse attività. Per questo è importante stare molti attenti alle scadenze.

Ogni anno i pensionati, i disoccupati percettori di Naspi ed i datori di lavoro, devono affrontare diverse scadenze. Per questo è importante verificare ogni mese, gli adempimenti da affrontare nei confronti dell’Inps.

Scadenze Settembre 2021 Pensionati Inps

I pensionati Inps nel mese di Settembre 2021, devono controllare attentamente se devono dichiarare (entro il 15 settembre 2021), i redditi degli anni 2017-2018. Infatti, per non subire sospensioni sul proprio trattamento pensionistico erogato dall’Inps, è importante verificare mensilmente, sulla cassetta postale online, se ci sono delle comunicazioni da parte dell’Inps.

Anche in questo mese, i pensionati che riscuoteranno la pensione in posta, di Ottobre 2021, riceveranno il trattamento pensionistico in anticipo, ossia dal 27 Settembre 2021 al 1° Ottobre 2021.

Per chi vorrebbe richiedere una prestazione di invalidità civile o l’indennità di accompagnamento, dovrebbe inoltrare la domanda, entro il 30 settembre 2021, per ricevere, in caso di accoglimento, l’indennità a partire dal mese di Ottobre 2021.

Il 30 settembre 2021 scade la presentazione della dichiarazione dei redditi 730 e dal 6 agosto è possibile inviare la dichiarazione ICRIC, se richiesta dall’Inps, sino a Marzo 2022.

Gli invalidi civili e i percettori dell’assegno ordinario di invalidità Inps, devono controllare la scadenza della revisione del verbale di invalidità. Mentre i percettori dell’assegno IO, devono verificare la scadenza della visita triennale e rifare la richiesta al patronato.

Scadenze Settembre 2021 disoccupati e percettori RDC

Entro il 30 Settembre 2021, i disoccupati senza nessun sostegno economico al reddito o non titolari di reddito di cittadinanza ed i lavoratori autonomi, devono inviare la domanda dell’assegno temporaneo per i figli.

I disoccupati in Naspi devono controllare questo mese, se l’Inps ha erogato gli assegni familiari sull’indennità di disoccupazione. In caso negativo, bisogna sollecitare l’Inps, inviando un quesito con Inps risponde online.

Per chi termina la disoccupazione entro 30 giorni, dovrebbe inviare il modello Naspi com, per chiudere la prestazione Inps e ricevere gli ultimi 30 giorni.

I titolari di reddito di cittadinanza che terminano i primi 18 mesi di ricarica a fine agosto 2021, possono rinnovare il reddito di cittadinanza dal 1° Settembre al 30 settembre 2021, per ricevere la prima ricarica del rinnovo, entro il 15 Ottobre 2021. Per chi ha rinnovato la domanda entro il 31 Agosto 2021, invece, riceverà il primo pagamento entro il 15 settembre 2021.

Scadenze Settembre 2021 Lavoratori dipendenti

I lavoratori dipendenti devono controllare, in questo mese, sulla busta paga, la percezione degli assegni familiari con la maggiorazione Inps e l’eventuale rimborso o trattenuta irpef, derivante dal modello 730.

Anche per loro scade, il 30 settembre 2021, la dichiarazione dei redditi 730 2021. In caso di errori o omissioni, a credito, è possibile presentare un modello 730 integrativo, entro e non oltre il 25 ottobre 2021.

Il 30 settembre 2021 scade anche la domanda per richiedere i diversi Bonus Inps previsti dal decreto sostegni Bis.

Per tutti i nostri approfondimenti, leggi i nostri ultimi articoli:

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui