Come invitare stranieri in Italia: visto turistico per l’Italia, modulo e requisiti

Come invitare un cittadino, amico o parente, straniero in Italia? Molti italiani o stranieri regolari residenti in Italia, si chiedono come fare un visto per l’Italia, per i propri amici e parenti. Il permesso più utilizzato è il visto turistico per l’Italia, rilasciato dalle Ambasciate e dai Consolati Italiani, nei paesi dello straniero che vuole venire in Italia.

Come invitare stranieri in Italia: visto turistico per l’Italia

Il visto turistico o turismo per gli stranieri, è un lasciapassare per entrare nel nostro paese, per gli extracomunitari che vogliono venire in Italia a visitare parenti ed amici, per un periodo massimo di 90 giorni. Nella maggior parte dei casi, sono necessari documenti e moduli, in base alla nazionalità del richiedente e dal Paese in cui risiede stabilmente. La Farnesina ha messo a disposizione un servizio online, per informare i cittadini stranieri e per porre 4 domande, per sapere se il cittadino extracomunitario ha bisogno o meno di un visto. La durata di un visto, può essere non superiore a 90 giorni ed oltre 90 giorni.

I visti per l’Italia sono molteplici e sono i seguenti:

  • per motivi di turismo, turismo visita famiglia o amici;
  • affari;
  • adozione;
  • cure mediche;
  • gara sportiva;
  • lavoro autonomo o lavoro subordinato;
  • missione;
  • per motivi di studio;
  • per motivi familiari e religiosi;
  • transito, trasporto e vacanze lavoro;
  • ricerca, residenza elettiva e reingresso.

Come invitare stranieri in Italia: dichiarazione di ospitalità

Per invitare uno straniero in Italia, bisogna verificare sul sito della Farnesia, i documenti necessari per entrare nel territorio dello Stato Italiano. Dopo aver preso visione dei documenti, è necessario rivolgersi all’Ambasciata o al Consolato Italiano nel Paese straniero, per approfondire tutta la modulistica indispensabile, per essere a norma con la disciplina dell’Unione Europea. In tutti i casi è necessario compilare una dichiarazione di ospitalità o di alloggio, da parte dell’amico o del parente residente in Italia. La dichiarazione deve essere sottoscritta ed inviata allo straniero residente in altro paese, al di fuori dell’Unione Europea, con la seguente documentazione:

  • modulo compilato in tutte le sue parti, indicando il periodo del visto per turismo, in base alle date dei biglietti aerei di andata e ritorno (massimo 90 giorni);
  • documento d’identità del richiedente, permesso di soggiorno e passaporto, nel caso di cittadino richiedente straniero;
  • autocertificazione del certificato di residenza e documentazione che attesti il godimento dell’immobile (ad esempio copia del contratto di affitto).
Potrebbe interessarti anche  Postepay evolution: da lunedì 1° Ottobre 2018 cambia l'Iban

Inoltre lo straniero, che vuole venire in Italia, deve dimostrare al Consolato o all’Ambasciata Italiana in Paese estero, il titolo di viaggio di andata e ritorno o la disponibilità di mezzi di trasporto personali.

Come invitare stranieri in Italia: i requisiti ed i documenti

Per i cittadini stranieri residenti in altri paesi extraue, che vogliono entrare nel nostro Paese, sono necessari diversi documenti e requisiti. Sul sito della Farnesina, possiamo trovare l’elenco dei documenti per il visto turistico per l’Italia. Basta entrare sul seguente link e rispondere alla domande:

  • la tua nazionalità;
  • Il paese in cui risiedi stabilmente;
  • la durata del tuo soggiorno;
  • il motivo del tuo soggiorno.
Come venire in Italia con visto turistico

Come venire in Italia con visto turistico

Dopo aver risposto alla 4 domande, clicca su Vai alle risposte e troverai l’esito questionario. Vediamo alcuni esempi.

Visto turistico per Italia da Georgia, Ucraina, India, Cuba, Marocco

Visto turistico per Italia da Georgia

"<yoastmark

Visto turistico per Italia da Ucraina

"<yoastmark

Visto turistico per Italia da India

"<yoastmark

Visto turistico per Italia da Cuba

"<yoastmark

Visto turistico per Italia da Marocco

"<yoastmark

La procedura, dopo l’indicazione degli elenchi dei documenti, ti indicherà anche il Consolato o l’Ambasciata dove chiedere il visto per turismo.

Consulenza online di insindacabili.it

Se hai bisogna di una consulenza, visita la nostra area dedicata di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 3 Media: 3.7]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento