Congedo di maternità dopo il parto: domanda, 5 mesi dopo, calcolo 

L’art. 1 comma 485 della legge di bilancio 2019, n. 145 del 30 Dicembre 2018, riconosce alle lavoratrici gestanti, la facoltà di astenersi dal lavoro dopo l’evento del parto, entro 5 mesi successivi dalla nascita del bebè. Questa opzione è consentita solo se, il medico specialista del Servizio sanitario nazionale o con esso convenzionato ed il medico competente ai fini della prevenzione e tutela della salute su luoghi di lavoro, dichiarino che tale opzione, non arrechi pregiudizio alla mamma ed al nascituro. Vediamo insieme come presentare la seguente domanda di maternità.

Congedo di maternità: astensione dal lavoro dopo l’evento del parto

La legge di bilancio 2019, ha previsto che la madre lavoratrice, può usufruire del congedo di maternità, dal giorno successivo dalla data del parto ed in particolare, per i 5 mesi successivi. Quindi invece di poter usufruire delle diverse opzioni 2 mesi prima della data presunta del parto e 3 mesi dopo la data effettiva del parto, oppure 1 mese prima della data presunta e 4 mesi dopo, la lavoratrice potrà beneficiare di (se ci sono le condizioni mediche che non arrechino pregiudizio alla salute del gestante e del nascituro) nessun mese prima della data presunta della nascita e 5 mesi dopo il parto.

Quando si presenta la domanda di maternità?

La domanda di maternità dopo i 5 mesi del parto, non è ancora completamente operativa (in attesa della circolare dell’Inps), anche se, sulla procedura telematica maternità online, è attiva questa opzione. La domanda del congedo obbligatorio di maternità si presenta:

  • prima dei due mesi dalla data presunta del parto (la lavoratrice deve far inviare online, tramite il ginecologo convenzionato, la Asl o il medico curante, il certificato di maternità telematico)
  • entro massimo un anno, dalla fine del periodo indennizzabile (prescrizione del diritto).

Domanda maternità obbligatoria dopo il parto

La domanda di maternità obbligatoria, dopo il parto, si può inviare all’Inps esclusivamente in via telematica (Messaggio Inps n. 1738 del 06/05/2019) con:

  1. il codice Pin dispositivo Inps del cittadino,
  2. il contact center dell’Inps, al numero verde 803164 (da telefono fisso) o 06164164 (da telefono cellulare a pagamento)
  3. tramite gli uffici di patronato. (Accertati del costo per inviare la domanda).

Per inviare la domanda autonomamente con il codice Pin Inps, accedi al servizio online dell’Inps: Domande per prestazioni a sostegno del reddito

prestazioni a sostegno del reddito
prestazioni a sostegno del reddito

Clicca su Maternità – Acquisizione domanda e per le lavoratrici di dipendenti, sul menu a sinistra, clicca su Dipendenti e vai avanti con la procedura

Congedo di maternità obbligatoria dopo i 5 mesi
Congedo di maternità obbligatoria dopo i 5 mesi

Quando arrivi a questa schermata, inserisci la data presunta del parto. Clicca su: di voler usufruire della maternità esclusivamente dopo il parto (art. 16 comma 1 del Dgls 151/2001). In caso di insorgenza di malattia nel periodo antecedente al parto, bisogna indicare la data di inizio della malattia.

Calcolo maternità obbligatoria dopo il parto

In seguito clicca su calcolo congedo ordinario. In questo caso con data presunta del parto il giorno 11/07/2019, il congedo parte dal 11/07/2019 al 11/12/2019. Dopo la nascita, la data di inizio partirà dalla data effettiva del parto, quando la comunicherai all’Inps.

Calcolo congedo di maternità dopo il parto
Calcolo congedo di maternità dopo il parto

Nella domanda dovrai allegare:

  • il documento d’identità in corso di validità,
  • la dichiarazione del SSN o del medico per la prevenzione e tutela della salute su luoghi di lavoro, che non ci sono problematiche a lavorare sino alla data di nascita del bebè.

Il certificato medico telematico in originale, dovrai presentarlo all’Inps in busta chiusa, insieme alla ricevuta della domanda, in attesa della circolare dell’Inps.

Consulenza online di insindacabili.it

Per qualsiasi problematica sul congedo obbligatorio dopo il parto, puoi accedere al nostro servizio di consulenza fiscale online.

Valuta l'articolo
[Totali: 1 Media: 5]

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui