Conguaglio Irpef 2018: busta paga, bonus Renzi, disoccupazione

Cosa succede a fine anno, sulla tua busta paga o sulla disoccupazione Naspi di Dicembre 2018? Il mese di dicembre è l’ultimo mese di elaborazione del cedolino della pensione, della busta paga e della disoccupazione Naspi.

In questo mese, prima delle vacanze natalizie, i lavoratori dipendenti privati e pubblici percepisco l’amata tredicesima e nel prospetto di dicembre, ci potrebbero essere importi a debito a causa del conguaglio fiscale 2018.

Conguaglio Irpef 2018: cos’è?

Il conguaglio irpef o il conguaglio fiscale di fine anno, è un ricalcolo delle imposte irpef, effettuato dal datore di lavoro o dall’amministrazione di appartenenza. All’inizio di ogni anno, il Consulente del lavoro dell’azienda e dell’Ente, calcola un reddito presunto delle retribuzione che il lavoratore andrà a percepire nel corso dell’anno, in relazione:

  • alla durata del rapporto di lavoro:
  • alla comunicazione, pervenuta dal lavoratore all’inizio dell’anno o durante il periodo della prestazione lavorativa, denominata detrazione fiscale. (Modello dove si indicano il coniuge ed i familiari fiscalmente a carico)

In base a questi indicatori, il programma del Consulente del lavoro, calcola l’irpef presunto dell’interno anno, che sarà distribuito nelle 12 buste paga future (Da Gennaio a Dicembre 2018). A fine anno che succede? Nell’ultima busta paga di dicembre, il Consulente ha i dati retributivi effettivi, per calcolare esattamente l’irpef, ad esempio dell’anno 2018.

Cosa succede con il conguaglio fiscale?

Dopo aver determinato le retribuzioni effettivi di tutto l’intero anno, il consulente del lavoro deve svolgere le seguenti operazioni. Deve controllare l’irpef pagata sulle retribuzioni presunte e sottrarle, a l’irpef da corrispondere, in base alle retribuzione effettivamente  risultanti a fine dell’anno. Questo calcolo può determinare un:

  • credito irpef, quando si è pagata più irpef rispetto al dovuto;
  • debito irpef, quando l’irpef presunta pagata è stata corrisposta in meno rispetto a quella effettiva.

E’ importante, nel caso di debito o credito irpef, controllare il modello di detrazione fiscale consegnato agli inizi dell’anno.

Conguaglio irpef Bonus Renzi

Il conguaglio fiscale delle imposte irpef riguarda tutti: lavoratori dipendenti, pensionati e disoccupati percettori di disoccupazione Naspi. Colpisce positivamente o negativamente i lavoratori subordinati quando ricevono la busta paga di Dicembre, i pensionati nel cedolino di dicembre e gennaio ed i disoccupati a gennaio, con la naspi di Dicembre.

Il conguaglio non riguarda solo l’irpef, ma anche il Bonus di 80 €, denominato Bonus Renzi. Infatti anche questo bonus è calcolato in base al reddito effettivo complessivo del lavoratore dipendente o del disoccupato. Per aver diritto al bonus, devi superare un reddito complessivo annuale di 8174 euro e non superare il limite massimo di 26.600 per l’anno 2018.

Che cosa potrebbe succedere nel prospetto di dicembre? In questo caso se non hai percepito totalmente il Bonus di 80 euro sulla busta paga o sulla disoccupazione, potresti riceverlo in un’unica soluzione nel cedolino di dicembre o con pagamento separato della Naspi, a conguaglio ed a credito, delle somme non percepite. E’ molto importante per il bonus di 80 euro, calcolare ogni anno il reddito presunto complessivo, per non dovere restituire gli importi ricevuti in sede di dichiarazione dei redditi 730 o ex Unico.

Ricordiamo che dal 1° gennaio 2019 sono considerati fiscalmente a carico, i figli che non superano 4000,00 euro di reddito complessivo nell’anno 2019, sino all’età di 24 anni.

Consulenza del Team di insindacabili.it
Se ha qualche dubbio sul conguaglio fiscale irpef calcolato dal Consulente della tua azienda, contattaci accedendo all’area riserva di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 29 Media: 2.7]

7 Commenti

  1. Io prendo la naspi da novembre 2018 nell’ultimo pagamento del 14 marzo mi hanno tolto 192 euro di IRPEF e normale? E comunque ho notato che a parte il 3% le cifre percepite sono sempre diverse con decurtazioni superiori al 3% come mai? Capita solo a me o qualunque altro ha notato questa cosa?

    • Da quarto mese viene decurtato il 3% ogni mese. Controlli il dettaglio dell sua Naspi ed il Cu 2019 se ha percepito la Naspi nell’anno 2018

  2. Salve io ho percepito gli 80 euro fino a luglio, quindi mancano 5 mesi, può essere che a gennaio arriveranno gli arretrati in un unico pagamento? a parte quello dellaNaspi che sarà il 14 gennaio

  3. Salve .ho ricevuto naspi per tutto il 2017 ma il bonus renzi no non avendo però fatto la dichiarazione dei redditi mi chiedevo se nel conguaglio di fine anno lo avrò in un unica soluzione.cordiali saluti.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui