Controlli fiscali 2024 su Colf e Badanti
Controlli fiscali 2024 su Colf e Badanti

Articolo aggiornato il 15 Novembre 2023 da Stefano Mastrangelo

Stretta fiscale per colf e badanti nel 2024

Controlli fiscali 2024 su Colf e Badanti – Il settore del lavoro domestico è al centro di nuove misure volte a contrastare l’evasione fiscale e contributiva, grazie alla maggior cooperazione tra l’Agenzia delle Entrate e l’INPS.

Con il disegno di legge di Bilancio 2024, si prevede un effettivo intercambio delle banche dati per migliorare lo scambio e l’analisi dei dati, implementando anche tecnologie digitali avanzate.

Il lavoro domestico concentra il 36% dell’occupazione dipendente irregolare in Italia, pur pesando solo per il 7 % sull’economia complessiva. Per questo è importante regolarizzare la propria colf o badante, soprattutto se straniera e presente irregolarmente sul territorio dello Stato italiano e dedurre correttamente la quota dei contributi Inps.

730 obbligatorio per colf e badanti dal 2024?

I lavoratori domestici, dal prossimo anno, saranno obbligati ad inviare la dichiarazione dei redditi 730 o modello dei redditi delle persone fisiche, per evitare controlli e sanzioni da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Infatti le colf e le badanti con un reddito superiore a 8.500 euro annuali nel 2024, saranno obbligati a dichiarare i propri redditi di lavoro domestico utilizzando il modello fiscale 730 o l’ex Unico.

Questa potrebbe implicare un pagamento di imposte IRPEF ed acconti di imposta molto elevati, sopratutto se si superano determinati limiti di reddito. Inoltre in caso di pagamento del trattamento di fine rapporto o della liquidazione, il lavoratore domestico è obbligato a dichiararlo e a pagare le dovute ritenute con il modello dei redditi delle persone fisiche.

Controlli a raffica su Colf e badanti

Con il nuovo disegno di legge di Bilancio, si prospettano cambiamenti significativi nel modo in cui viene gestita la dichiarazione dei redditi nel settore del lavoro domestico. La piena cooperazione tra l’Agenzia delle Entrate e l’INPS promette un maggior controllo e una corretta ricostruzione della posizione reddituale e contributiva dei lavoratori domestici, portando benefici per il sistema fiscale e previdenziale.

Per maggiori informazioni sulla dichiarazione dei redditi 730, leggi i nostri articoli su insindacabili.it:

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui