Articolo aggiornato il 16 Dicembre 2019 da Stefano Mastrangelo

Disoccupazione Naspi – calcolo giorni e durata

Sei stato licenziato e/o ti sei dimesso per giusta causa ed hai richiesto il sussidio di disoccupazione Naspi…ma…quant’è la durata della tua disoccupazione? In questo articolo proveremo a darti una mano per districarti al meglio nel calcolo della durata della tua Naspi.

Prima di mostrati un esempio di calcolo, passeremo in breve rassegna i punti salienti della Disoccupazione Naspi InpsDisoccupazione Naspi – calcolo giorni e durata

Naspi sta per Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego e sostituisce le vecchie precedenti prestazioni di sussidio per la disoccupazione: la Aspi e la MiniAspi

La Nuova Aspi, ovvero la Naspi è operativa dai primi mesi del 2015 ed offre sostegno economico mensile (per un massimo di 24 mesi) alle persone licenziate o dimesse (solo nei seguenti casi):

  • dimissioni durante il periodo di maternità (da 300 giorni prima della data presunta del parto e fino al compimento del primo anno di vita del bambino)
  • dimissioni per giusta causa (mancato pagamento delle retribuzioni, aver subito molestie sessuali sul luogo di lavoro, mobbing, modificazione peggiorative delle mansioni lavorative, spostamento del lavoratore da una sede ad un’altra senza comprovate ragioni e dal comportamento ingiurioso posto in essere dal superiore gerarchico;
  • risoluzione consensuale del rapporto di lavoro intervenuta nell’ambito della procedura preventiva ed obbligatoria di tentativo di conciliazione,

Per effettuare la domanda NASPI, bisogna inoltre essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere disoccupato ed essere iscritto al Centro per l’Impiego della tua zona;
  • nei 4 anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione, bisogna possedere almeno 13 settimane di contribuzione;
  • 30 giornate di lavoro effettivo, a prescindere dal minimale contributivo, nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione;

Entro quanto tempo si presenta la domanda Naspi

La domanda Naspi deve essere presentata all’Inps entro 68 giorni dalla data di cessazione del rapporto di lavoro e il pagamento decorre:

  • dall’ottavo giorno successivo dalla data di cessazione del rapporto di lavoro se la domanda è presentata entro 8 giorni dal licenziamento;
  • dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda se la domanda è presentata dopo 8 giorni dal licenziamento ;
  • dall’ottavo giorno successivo alle date di fine dei periodi di maternità, malattia, infortunio sul lavoro/malattia professionale o di mancato preavviso, qualora la domanda sia stata presentata entro l’ottavo giorno.

La Naspi si applica ai lavoratori dipendenti. Sono esclusi i dipendenti a tempo indeterminato della pubblica amministrazione, gli operai agricoli a tempo determinato o indeterminato;

Come presentare la domanda Naspi – Video Guida

Arrivati a questo punto, non resta che presentare la domanda Naspi.
Ci sono tre possibili strade:
– puoi richiedere l’assistenza di un Caf/patronato della tua citta
– puoi richiedere l’assistenza alla compilazione tramite i nostri esperti fiscali – http://insindacabili.it/negozio/compilazione-della-naspi-assistenza-costo/
– oppure se non hai timore di sbagliare qualcosa, puoi operare direttamente senza intermediari con il tuo codice Pin Inps

Calcolo dei giorni della durata della Naspi

Come detto in precedenza, a seconda dei mesi lavorati, la Naspi può essere erogata per un massimo di 24 mesi. Questo è il primo paletto: di qui non si scappa.
Ma come fare a calcolare la durata precisa dei mesi nei quali si potrà ricevere l’assegno di disoccupazione per ogni singola persona?
Vediamolo con il seguente esempio.

Per prima cosa, occorre aver ricevuto dall’INPS la lettera di accoglimento della domanda di disoccupazione Naspi. In genere tale lettera viene ricevuta in duplice copia: una digitale nella cassetta postale inps ed una cartacea al proprio indirizzo di residenza.
Nella lettera sono riportati due dati molto importanti:

  • la data di decorrenza della Naspi (ovvero il primo giorno di partenza della disoccupazione)
  • i giorni totali della durata

Durante ogni anno, l’INPS corrisponde sempre 30 giorni di disoccupazione per ogni mese eccezion fatta per il mese di Febbraio in cui vengono pagati 28 giorni.

Esempio di calcolo
Marco ha ricevuto la lettera di accoglimento della naspi con decorrenza dal 20 Aprile 2017 e per la durata totale di 590 giorni.
Partiamo con il conteggio dei giorni e delle relative mensilità.

11 giorni ad Aprile (undici in questo caso sono i giorni che vanno dal 20 al 30 Aprile)
30 giorni a Maggio (e così via)
30 Giugno
30 Luglio
30 Agosto
30 Settembre
30 Ottobre
30 Novembre
30 Dicembre

251 giorni totali nel 2017 – giorni da pagare restanti per il 2018: 339 (ovvero 590 meno 251)

30 Gennaio
28 Febbraio
30 Marzo
30 Aprile
30 Maggio
30 Giugno
30 Luglio
30 Agosto
30 Settembre
30 Ottobre
30 Novembre
11 Dicembre ( undici giorni a Dicembre, in quanto abbiamo 328 giorni nei primi 11 mesi del 2018)

339 giorni nel 2018

Per cui, nel caso in esempio, la Disoccupazione Naspi parte ad Aprile del 2017 e va a terminare a Dicembre del 2018
Ci auguriamo di esserti stati utile e di averti fornito un buon esempio di calcolo per la durata della disoccupazione Naspi.

Consulenza Professionale Online
Hai bisogno di una Consulenza Personalizzata? Visita la nostra area dedicata!

64 Commenti

  1. Salve,la domanda naspi è stata accolta dal 6/10/2018 per 700 giorni, a quanti mesi corrispondono?..Fino a quando percepisco?..Grazie

  2. Buongiorno, se ho concluso contratto 30 giugno 2020 e presentato NASPI il primo luglio, quando riceverò il primo accredito?

  3. Salve, a me è stata accettata la domanda per la Naspi fatta a fine febbraio , nel mese di marzo ho ricevuto la metà dell’importo previsto invece nei mesi successivi 700 euro e mi toccano esattamente 249 giorni, qaundo finirà? grazie

    • Controlli la decorrenza sulle lettera di accoglimento della Naspi e sottragga i giorni percepiti indicati nelle note in fascicolo previdenziale.

  4. salve, avrei un quesito da porvi.
    La mia naspi è partita con decorrenza dal 9/04/2019 e aveva una validità di 350 giorni esatti.
    A maggio mi è arrivato l’ultimo bonifico di dieci euro.
    Ora, il governo col decreto rilancio ha prorogato la naspi di due mensilità, e, per l’importo che s i otterrà, si dice di far riferimento all’ultima mensilità.
    a me quindi arriveranno dieci euro al mese anche a giugno o luglio o mi verrà riconosciuta la mensilità del mese precedente? che importo avrà la mia naspi?
    grazie per l’attenzione

  5. Indi naspi ho 265 me ne sono rimasti 113 perp finalmente pra mi ano pagato 20 settimane mi tocca ancora io ho lavorato 3 mesi e li mio contratto e finitoli 28/01/2020 ultimo accredito li 9/4/2020 potette spiegarmi grazie

    • Controlli la sua lettera di accoglimento della disoccupazione accolta (i giorni della Naspi) e quelli pagati nelle note in fascicolo previdenziale, prestazioni, pagamenti.

  6. Ciao vorrei avere un informazione. Ho 438 giorni di Napsi. Il primo pagamento è stato il 15 gennaio 2019. Vorrei sapere quanti mesi mi rimangono. Grazie

  7. BUONGIORNO vorrei sapere se con un particolare time circa 40/50 0re mensili quanti giorni sono considetati per richiedere una disoccupazione, premetto da aprile ad ottobre. Grazie

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui