Domanda Inps riposi giornalieri per allattamento 

Sai come presentare la domanda Inps riposi giornalieri per allattamento del tuo bebè? L’Inps con il messaggio n. 3014 del 27 Luglio 2018, ha comunicato come inviare la domanda, in via telematica, dei risposi giornalieri per allattamento e per l’assegno di maternità dallo Stato.

Riposi giornalieri per allattamento 

I permessi giornalieri per allattamento, sono dei riposi orari, riconosciuti dal Testo Unico maternità, D.lgs n. 151 del 26 Marzo 2001, alle lavoratrici madri dipendenti durante il primo anno di vita del bambino in caso di:

  • parto;
  • adozione e/o affidamento.

I riposi giornalieri per allattamento sono pari a due ore giornaliere, se la giornata lavorativa della lavoratrice dipendente è pari o superiore a 6 ore. E’ di un’ora giornaliera, se la giornata lavorativa è meno di 6 ore di lavoro. I permessi per allattamento, sono retributivi al 100% dall’Inps, tramite il datore di lavoro e posso essere distribuiti in vario modo nell’arco della giornata.Ne hanno diritto:

  • le lavoratrici dipendenti con un rapporto di lavoro in corso;
  • la lavoratrice che ha chiesto il congedo di maternità;
  • il lavoratore o la lavoratrice che sono assicurati per tali eventi.

Permessi per allattamento al padre

Il padre lavoratore del bebè, ha diritto ai permessi per l’allattamento solo in questi casi:

  • abbandono del figlio da parte della madre;
  • morte della madre o grave infermità;
  • affidamento esclusivo al padre lavoratore;
  • madre disoccupata e quando ne fa esplicita rinuncia;
  • madre lavoratrice atipica, che non ha diritto ai riposi.
Potrebbe interessarti anche  Cedolino pensione Novembre 2018, Inps ed ex Inpdap

Nel caso di parto o affidamento plurimo, i riposi sono raddoppiati o le ore aggiuntive sono riconosciute al padre, anche durante il congedo obbligatorio di maternità del coniuge.

Domanda Inps riposi giornalieri per allattamento 

La domanda Inps per i permessi giornalieri per allattamento, deve essere presentata al datore di lavoro, per le madri lavoratrici dipendenti, con una lettera semplice di richiesta. Mentre la domanda Inps riposi giornalieri per allattamento, deve essere Inviata telematicamente all’Inps nei seguenti casi:

  • nel caso di pagamento diretto (in questo caso è necessario allegare il modello Sr163);
  • nel caso di richiesta da parte del padre lavoratore adottivo o affidatario.

La domanda bisogna presentarla prima delle fruizione del beneficio, (per i padri la prescrizione è di un anno) e con le seguenti modalità:

  • attraverso un patronato della tua zona;
  • tramite il Contact center dell’Inps al numero verde 803164 da telefono fisso o 06164164 da telefono mobile;
  • con il codice Pin Inps dispositivo.

Per inviare la domanda con il Pin dispositivo Inps, basta recarsi sul sito www.inps.it. Nella barra servizi scrivi: Indennità per riposi giornalieri per padri e madri dipendenti. In seguito, inserisci il tuo codice fiscale ed il Pin Inps dispositivo. Clicca su Acquisizione domanda – sul servizio Riposi per allattamento dipendenti e compila tutti i riquadri cliccando su avanti.

Domanda riposi per allattamento Inps Domanda riposi per allattamento Inps

Consulenza del team di insindacabili.it

Per qualsiasi problematica con l’Inps, accedi alla nostra area dedicata di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 2 Media: 4]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento