Pagamento carta rei arretrati Marzo ed Aprile 2018

Pagamento carta rei arretrati Marzo ed Aprile 2018 – In arrivo, altre due mensilità di arretrati rei, per i beneficiari che hanno richiesto il reddito di inclusione dal lontano dicembre 2017.

Carta rei arretrati 2018 

Dal primo giugno 2018, l’Inps ha riesaminato tutte le domande Rei reddito di inclusione, ancora in lavorazione dal 01/01/2018 al 31/05/2018. Lo stesso Istituto previdenziale, sta controllando mensilmente i requisiti economici ed, al termine della verifica positiva, sulla griglia di pagamento risulta la seguente scritta: “Controllo positivi mensili”. Dal primo giugno 2018, sono cambiati i requisiti per ottenere il rei. Per informarti sui requisiti economici e per scaricare, il nuovo modulo di domanda del rei 2018, ti consigliamo di leggere il nostro articolo: Carta rei modulo di domanda dal 1° giugno 2018.

Pagamento carta rei arretrati Marzo ed Aprile 2018: controllo della pratica online

Il beneficio economico Rei reddito di inclusione, dura 18 mesi e decorre dal mese successivo dalla presentazione della domanda. Per chi ha fatto la domanda rei nel mese di dicembre 2017 e non era in possesso dei requisiti familiari, il rei decorre dal primo Luglio 2018, a seguito di riesame d’ufficio da parte dell’Inps.

Per verificare lo stato in lavorazione della domanda rei, devi accedere con il Pin dispositivo Inps, direttamente al servizio online dell’Inps: REI (Reddito di Inclusione). Premi su Accedi al servizio ed inserisci le tue credenziali (codice fiscale e Pin dispositivo Inps o Spid). Visualizzerai la domanda del reddito di inclusione rei 2018. Clicca su Esito Verifica requisiti ed in basso premi su visualizza. Nell’esempio vediamo: stato domanda rei Controlli mensili positivi. Questo significa che la domanda Rei è stata accettata ed i mesi di Marzo 2018 ed Aprile 2018 sono positivi e possono essere pagati.

Pagamento rei arretrati Luglio 2018

Pagamento rei arretrati

Visualizzerai il codice Id della tua domanda, la data di presentazione e lo stato della domanda. Clicca su azioni, quadri esito e vai avanti sino alla griglia di pagamento:

Pagamento carta rei arretrati Marzo ed Aprile 2018

Pagamento carta rei arretrati Marzo ed Aprile 2018

Visualizzerai i mesi di pagamento della rei, l’esito dei controlli mensili dell’Inps, l’importo disposto e l’invio di disposizione di pagamento da parte dell’Inps. La data di rendicontazione poste, è la data di accredito dell’importo rei, sulla carta acquisti. Per controllare il dettaglio dell’importo della carta rei, ti consigliamo di cliccare sull’importo rei, nella colonna Importo disposto.

In alternativa, per sapere il saldo della tua carta acquisti Rei, puoi sempre contattare il numero verde Inps 800.666.88 da telefono fisso o il numero verde 199100888 da telefono cellulare.

Pagamento carta rei arretrati Marzo ed Aprile 2018

Quando arrivano gli altri arretrai sulla carta Rei. Le ricariche Inps, del beneficio economico Rei, avvengono mensilmente, dopo il controllo mensile positivo da parte dell’Inps e nella maggior parte dei casi, il pagamento avviene a fine mese. La data di pagamento degli arretrati rei, di Marzo ed Aprile 2018, è stata disposta da parte dell’Inps, il 27/07/2018. L’accredito della ricarica rei dei mesi di, Marzo ed Aprile 2018, arriverà a partire dal 28 Luglio 2018.

ATTENZIONE: Per ricevere gli arretrati rei 2018, è indispensabile rinnovare il modello Isee 2018 senza errori ed omissioni. Se la tua pratica è ancora in lavorazione e non c’è ancora nessun pagamento, ti consigliamo di fare un sollecito con il servizio Inps risponde online.

Per controllare online lo stato della domanda rei, guarda il nostro mini-video:

Per controllare le ricariche Inps di pagamento del rei 2018, leggi il nostro articolo: Le date di pagamento della carte rei 2018 Inps.

Riferimento normativo: D.Lgs. 15 settembre 2017, n. 147 

Hai trovato utile il nostro articolo? Hai chiarito qualche dubbio in merito ad un argomento? Effettua una Donazione ed aiutarai il nostro Team ad aggiornarti sempre con le ultime Novità 😉


Valuta l'articolo
[Totali: 5 Media: 2.4]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

4 Comments

  1. non immaginate quanto mi siete stati utili….è stato seguendo le vostre indicazioni che sono riuscito a visualizzare i dettagli completi e scoprire che dopo essere stato fermo a febbraio(l’ultima ricarica) che stamattina finalmente ho ricevuto l’accredito ed ho letto nello specifico che si tratta di marzo….ora spero negli arretrati al più presto…nel frattempo grazie grazie grazie !

    Rispondi

    1. Stefano Mastrangelo 28 luglio 2018 at 14:46

      Gentile Giovanni,
      la ringraziamo per il suo commento e per l’apprezzamento che ci rivolge.
      Abbiamo deciso di creare questo sito (oltre un anno or sono) per spiegare in maniere diretta e con parole quanto più semplici possibili, il rapporto tra cittadino ed Enti Nazionali nelle più diverse pratiche.
      Sappiamo bene che spesso, c’è da perdere la testa e da avere molta pazienza con tutta una serie di problematiche. Noi proviamo a fornire consigli utili e pratici in questa grande Babele di informazioni.

      Grazie ancora per seguirci.
      Cordiali Saluti

      Rispondi

  2. Salve
    Mi scusi io lo mandato lo stesso commento anche sotto altre cose al riguardo di assegni familiari ma forse non ho avuto la risposta ….mi chiedevo se il mio importo di assegni familiari è uguale a quello di prima……..come colf prendevo 137 € al mese é uguale se ora sono disoccupata o importo cambia ? Grazie mille della risposta .

    Rispondi

    1. Nicola Di Masi 28 luglio 2018 at 12:25

      Gli importi dipendono dal reddito complessivo familiare e dai componenti del nucleo familiare rientranti negli assegni familiari.

      Rispondi

Invia il tuo Commento