Pensione anticipata 2019 ultime notizie

Pensione anticipata 2019 ultime notizie
Pensione anticipata 2019 ultime notizie

Pensione anticipata 2019 ultime notizie: come andare in pensione prima dell’età di 67 anni

Come accedere alla pensione anticipata nell’anno 2019? La pensione anticipata è una prestazione pensionistica, che permette di ricevere l’assegno mensile pensionistico, prima dei 67 anni. Vediamo insieme le diverse tipologie per andarsene prima in pensione.

Pensiona anticipata 2019 ordinaria

La pensione anticipata 2019, viene riconosciuta ai lavoratori dipendenti, autonomi e pubblici (non conta l’età in questo caso) con:

  • 42 anni di contributi versati e 10 mesi per gli uomini;
  • 41 anni di contribuzione in diverse gestioni previdenziali e dieci mesi di contributi per le donne.

Questo vale, sia per i lavoratori in possesso di contribuzione prima del 31 Dicembre 1995 e per i lavoratori che hanno iniziato a versare i contributi dal 1° Gennaio 1996. La pensione decorre dopo tre mesi dalla maturazione dei requisiti. La prima finestra utile è il 1° Aprile 2019.

Pensione anticipata 2019 contributiva

Per i lavoratori con solo contribuzione dal 1° gennaio 1996, possono ottenere la pensione anticipata contributiva con:

  • 64 anni di età,
  • 20 anni di contributi, se dal calcolo dell’assegno pensionistico, deriva un importo della pensione pari a 2,8 volte il valore dell’assegno sociale.

Quindi per percepire tale ultima opzione nell’anno 2019, dal mese successivo della domanda, bisogna avere un importo della pensione non inferiore ad euro 1282,37.

Quota 100 pensione anticipata

La quota 100 prevede un’ulteriore pensione anticipata, sia per i dipendenti privati e sia per i dipendenti pubblici con:

  • 62 anni di età e 38 anni di contributi.
  • 62 anni di età e 36 anni di contributi per le donne con almeno due figli, grazie al bonus contributivo.

La pensione decorre dopo tre mesi, dalla maturazione del diritto per i dipendenti privati (1° finestra decorre dal 1° Aprile 2019 con requisiti al 31/12/2018) e dopo 6 mesi dalla data di entrata in vigore del Dl 4/2019, per i dipendenti pubblici. (Prima finestra decorre dal 1° Agosto 2019)

Per approfondimenti sulla pensione anticipata quota 100, leggi il nostro articolo: Pensione quota 100: come funziona?.

Pensione anticipata opzione donna 2019

Il D.L. 4/2019 ha prorogato l’art. 1 comma 9 della legge 243/04, con il quale permette alle donne lavoratrici di andare in pensione con:

  • 58 anni di età e 35 anni di contributi, maturati entro il 31 Dicembre 2018,
  • 59 anni di età e 35 anni di contributi, per le lavoratrici autonome;

La pensione opzione donna 2019 decorre dopo:

  • 12 mesi, per le lavoratrici dipendenti;
  • 18 mesi, per le lavoratrici autonome.

Questa opzione pensionistica, viene calcolata interamente con il sistema contributivo.

Pensione Ape volontaria 2019

Il governo Giallo-verde non ha eliminato la pensione Ape volontaria, che permette un anticipo della pensione, attraverso un prestito bancario per il raggiungimento della pensione (precisamente a 3 anni e 7 mesi dalla pensione di vecchiaia) con questi requisiti:

  • 63 anni di età,
  • 20 anni di contributi.

Leggi tutti i requisiti della pensione Ape volontaria in questo articolo: Ape volontaria Inps.

Pensione Ape sociale 2019

Il governo ha prorogato anche la pensione Ape social o sociale 2019, per tutti coloro che raggiungono nell’anno 2019 questi requisiti:

  • 63 anni di età,
  • 30 anni di contributi.

Per approfondire la domanda Ape sociale, leggi il nostro ultimo articolo: Ape social 2019.

Pensione anticipata 2019 lavoratori usuranti 

E’ possibile andare in pensione anticipata, quando un lavoratore ha svolto uno o più lavori usuranti previsti dal Dlgs 67/2011, per almeno 78 giorni nell’anno. Posso ottenere la pensione anticipata, i lavoratori che svolgono lavori usuranti con:

  • 61 anni e 7 mesi di età,
  • con un minimo di 35 anni di contributi.

Se i contributi sono stati versati per la prima volta dopo il 1° Gennaio 1996, oltre i requisiti precedenti, l’importo scaturito della pensione deve essere pari ad 1,2 volte l’importo dell’assegno sociale. Questa regola non vale per chi ha raggiunto l’età di 65 anni.

Pensione anticipata 2019 lavoratori gravosi

Diversi sono i lavoratori gravosi, che posso accedere anticipatamente alla pensione, a causa di prestazioni lavorative gravosi, definiti dalla tabella B del Ministero del lavoro. Posso richiedere la pensione con:

  • 42 anni e 10 mesi di contribuzione per gli uomini,
  • 41 anni e 10 mesi di contributi versati per per le donne.

E’ importante per ogni situazione, verificare l’esatto calcolo dei contributi versati in ogni gestione previdenziale, per usufruire del cumulo contributivo.

Consulenza del team di insindacabili.it
Per qualsiasi consulenza previdenziale sulle pensioni del 2019, ti consigliamo di accedere alla nostra area dedicata di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 1 Media: 5]

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui