Articolo aggiornato il 3 Marzo 2020 da Nicola Di Masi

Bloccati permessi di soggiorno, richieste e rinnovi

Il decreto legge approvato dal governo per l’emergenza del Coronavirus, blocca e sospende, i rilasci dei permessi di soggiorno per un mese, per l’impiego del pochissimo personale della Polizia di Stato, da mettere a disposizione sul territorio nazionale.

Quindi per 30 giorni, tutte le procedure amministrative dell’ufficio immigrazione, verranno sospese, per far fronte all’emergenza Coronavirus.

Chiuso ufficio immigrazione per un mese

Dai primi giorni del mese mese di Marzo, dopo la pubblicazione del decreto Coronavirus del governo, tutti gli uomini operanti negli uffici della Questura, saranno impegnati sul territorio dello Stato italiano per far fronte all’emergenza.

Infatti per 30 giorni, saranno sospese tutte le procedure amministrative per:

  1. rilascio del permesso di soggiorno,
  2. rinnovo del permesso di soggiorno.

Uno stop che causerà non solo un ritardo di un mese, ma di diversi mesi, a causa già delle lunghissime tempistiche per il ritiro del permesso di soggiorno dopo la scadenza.

Questo ritardo causerà anche uno stop al nuovo decreto flussi ed a un blocco, speriamo temporaneo, di un’eventuale possibilità di regolarizzare tantissimi stranieri irregolari presenti sul territorio italiano.

Anche tutte le procedure amministrative inerenti al rilascio:

  1. delle autorizzazioni delle agenzie di affari, (agenzie immobiliari, funebre, agenzie matrimoniali, agenzie di servizioni)
  2. di autorizzazioni di armi, negozi di giochi e scommesse, negozi compro oro,
  3. di autorizzazioni per le iscrizioni nei registri per i servizi di controllo nei luoghi di pubblico spettacolo, intrattenimento ed impianti sportivi,

sono sospese per 30 giorni.

Come vedere se il permesso di soggiorno è pronto

Ricordiamo che, prima della data di scadenza del permesso di soggiorno, indicata sul tesserino elettronico, il cittadino straniero deve provvedere a raccogliere tutti i documenti per rinnovare il permesso di soggiorno. Il rinnovo del permesso di soggiorno, può avvenire per diversi motivi:

Per aggiornare il permesso di soggiorno elettronico bisogna:

  1. ritirare il Kit del permesso di soggiorno presso qualsiasi ufficio postale (l’operatore rilascia il kit, dopo la presentazione del passaporto dello straniero),
  2. compilare il kit in tutte le sue parti, anche attraverso l’assistenza di un sindacato dei cittadini extracomunitari,
  3. presentare alla posta il kit, pagare il bollettino dei costi del permesso di soggiorno e la raccomanda speciale, per inviare il tutto alla Questura di riferimento.

Per vedere se il permesso di soggiorno è pronto, bisogna cliccare sul sito della Polizia di Stato (Questure): http://questure.poliziadistato.it/stranieri.

All’interno del riquadro Numero pratica (10 caratteri) o il numero dell’assicurata (12 caratteri), bisogna inserire il numero della password della raccomandata, che si trova in alto a sinistra ed in seguito bisogna cliccare su invia.

Per vedere se il permesso di soggiorno è pronto
Per vedere se il permesso di soggiorno è pronto

Dopo aver cliccato il pulsante invia, se il permesso di soggiorno è pronto, si visualizzerà una scritta con il pallino in verde: il Permesso è pronto per la consegna.

Se il permesso di soggiorno non è pronto, lo straniero visualizzerà la dicitura: documento di soggiorno in trattazione e dovrà riprovare nei giorni successivi, ricordando lo stop di 30 giorni nel mese di Marzo 2020.

Verifica se il permesso di soggiorno è pronto
Verifica se il permesso di soggiorno è pronto

Per controllare il permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura di Napoli, bisogna cliccare nell’apposita sezione dell’ufficio immigrazione del capoluogo campano.

Per approfondimenti sulla procedura di controllo dello stato del permesso di soggiorno, è possibile seguire le istruzioni della nostra guida:

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui