date presunte di Pagamento ADI nel 2024 - il calendario
date presunte di Pagamento ADI nel 2024 - il calendario
Vota questo post

Articolo aggiornato il 8 Febbraio 2024 da Stefano Mastrangelo

Quali sono le date presunte di Pagamento per ADI nel 2024?

Nel nostro portale-web abbiamo parlato già diverse volte del nuovo Assegno di Inclusione voluto dal Governo Meloni. Di cosa si tratta in breve e chi può richiederlo?

L’Assegno di Inclusione (ADI) è una misura di contrasto alla povertà per favorire l’inclusione sociale delle fasce deboli attraverso percorsi di inserimento sociale e di formazione attiva volta al re-inserimento lavorativo.
Viene corrisposto mensilmente e si compone di due parti: una integrazione al reddito familiare fino a una determinata soglia ed un sostegno per i nuclei residenti in abitazioni concesse in affitto.

Chi può richiedere l’assegno di Inclusione 2024?

La domanda, che è subordinata alla sottoscrizione del PAD (il Patto di attivazione digitale) ed alla presentazione dell’ISEE, può essere presentata da un:

  • cittadino italiano o suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
  • cittadino di altro Paese dell’Unione europea o suo familiare che sia titolare del soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
  • cittadino di Paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  • titolare dello status di protezione internazionale di cui al decreto legislativo 19 novembre 2007

ed essere in possesso dei seguenti requisiti economici indicati dall’INPS:

  • un valore dell’ISEE, in corso di validità non superiore ad euro 9.360;
  • un valore del reddito familiare* inferiore ad una soglia di euro 6.000 annui, moltiplicata per il corrispondente parametro della scala di equivalenza Adi;
  • un patrimonio immobiliare in Italia e all’estero, come definito ai fini ISEE diverso dalla casa di abitazione di valore ai fini dell’imposta municipale propria (IMU) non superiore a 150.000 euro, non superiore a 30.000 euro,
  • un patrimonio mobiliare (ad esempio depositi, conti correnti, ecc) come definito ai fini ISEE non superiore a a:
    1- 6.000 euro per i nuclei composti da un solo componente;
    2- 8.000 euro per i nuclei composti da due componenti;
    3- 10.000 euro per i nuclei composti da tre o più componenti (soglia aumentata di 1.000 euro per ogni figlio a partire dal terzo).

Tali valori sono incrementati di:
– 5.000 euro per ogni componente con disabilità;
– 7.500 euro per ogni componente presente nel nucleo in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza, come definita ai fini ISEE;

Per tutti gli altri requisiti completi, rimandiamo alla pagina Ufficiale ADI del sito Inps.it

Date presunte di Pagamento Assegno di Inclusione ADI 2024

Ma quando avverranno le ricariche sulla nuova Carta Assegno di Inclusione ADI?
L’inps ha già ufficializzato le date di accredito per Gennaio e Febbraio 2024. In tabella riportiamo tutte le altre date di pagamento presunte sino a Dicembre 2024.

Mese del 2024Date presunte di Pagamento ADI
Gennaio ’24ricariche dal 26 Gennaio
Febbraio ’24ricariche dal 27 Febbraio
Marzo ’24ricariche dal 27 Marzo
Aprile ’24ricariche dal 27 Aprile
Maggio ’24ricariche dal 27 Maggio
Giugno ’24ricariche dal 27 Giugno
Luglio ’24ricariche dal 26 Luglio
Agosto ’24ricariche dal 27 Agosto
Settembre ’24ricariche dal 27 Settembre
Ottobre ’24ricariche dal 25/28 Ottobre
Novembre ’24ricariche dal 27 Novembre
Dicembre ’24ricariche dal 23 Dicembre
La tabella con le fate di pagamento presunte per ADI nel 2024

Il numero Verde per Assegno di Inclusione 2024

Ogni mese, per controllare il pagamento ed il saldo ADI, bisogna accedere al servizio online Inps: Assegno di Inclusione e controllare la data in cui l’Inps, invia la disposizione di pagamento alle poste.

Nello stesso giorno o entro la fine del mese (nelle ore pomeridiane), avverranno gli accrediti delle ricariche sulla carta prepagata ADI. Al fine di controllare il saldo o la ricarica effettuata, è possibile contattare il numero verde assegno di inclusione: 800.666.888.

Chi nota ritardi o nel caso di pratica in “stato decaduta”, è possibile ricevere maggiori informazioni e chiarimenti anche attraverso:

  1. il Contact center INPS, ai numeri 803164 da rete fissa e 06 164164 da mobile,
  2. inviando una comunicazione tramite il servizio “Inps Risponde” disponibile sul portale INPS,
  3. rivolgersi al CAF o patronato che ha presentato la domanda.

Consulenza insindacabili.it
Per qualsiasi consulenza online sulle date di pagamento 2024 dell’Assegno di Inclusione, visita subito la nostra area dedicata di consulenza online.

Leggi gli ultimi articoli pubblicati sul nostro portale:

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui