Articolo aggiornato il 16 Febbraio 2021 da Stefano Mastrangelo

Perché e quando presentare Riesame per la Disoccupazione Agricola?

Chi può presentare il riesame della disoccupazione agricola? I lavoratori che non ricevono il pagamento per la disoccupazione agricola, per le giornate lavorate nell’anno precedente, coloro i quali percepiscono un importo inferiore rispetto ai calcoli presunti o se la domanda della Ds Agricola viene respinta, in questi casi, è possibile richiedere un riesame della domanda di Disoccupazione Agricola.

Specifichiamo che in linea di massima, gli importi di pagamento vengono pubblicati dall’Inps ogni anno, tra fine Maggio ed inizio Giugno e che gli accrediti vengono elargiti ai lavoratori tra Giugno e Luglio. Queste tempistiche sono da tenere in considerazione per capire da quando, eventualmente, presentare la domanda di Riesame per la Disoccupazione Agricola Inps.

Calcolo Disoccupazione agricola Inps: quanto spetta?

Il calcolo della disoccupazione agricola si basa su due elementi:

  • le giornate lavorate nell’anno precedente per il 40% della retribuzione media giornaliera,
  • gli importi spettanti per gli assegni familiari.

Per percepire la disoccupazione agricola nell’anno in corso, bisogna essere in possesso di almeno 102 giornate nel biennio precedente la domanda e di altri requisiti.

La data di pagamento della disoccupazione agricola inps varia, in relazione all’istruttoria della pratica da parte dell’Inps.

Per controllare la data di pagamento della Ds agricola, basta accedere al servizio online Inps: fascicolo previdenziale e cliccare su PRESTAZIONE in corrispondenza della categoria DISOCCUPAZIONE AGRICOLA.

Si visualizzerà:

  1. l’importo pagato,
  2. il giorno di disponibilità della disoccupazione agricola Inps,
  3. l’ufficio pagatore,
  4. le giornate liquidate,
  5. gli importi degli Anf (assegni per il nucleo familiare)
Pagamento Disoccupazione agricola Inps
Pagamento Disoccupazione agricola Inps

Disoccupazione agricola Inps: tempi ed importo pagamento

Per controllare online il calcolo della domanda di disoccupazione agricola, devi recarti sul sito dell’Inps, al servizio online: Domande per prestazioni a sostegno del reddito. Inserisci le credenziali come Spid o la carta nazionale dei servizi e clicca su Disoccupazione e/o ANF agricola – Esiti domande

Disoccupazione Agricola esito domande
Disoccupazione Agricola esito domande

Controlla tipo istanza e Stato domanda. Nell’esempio seguente la domanda è accolta. Per verificare il calcolo della disoccupazione agricola, clicca su dettaglio:

Liquidazione domanda ds agricola
Liquidazione domanda ds agricola

In dati calcolo verifica:

  1. giornate indennizzate DS (giornate lavorate nell’anno precedente)
  2. il Salario (giornaliero) utilizzato per il calcolo,
  3. Importo Ds (GG ind Ds moltiplicate per il 40% del salario giornaliero).

A questo importo viene sottratto il contributo di solidarietà e le trattenute irpef, per determinare l’importo totale pagato.

Calcolo disoccupazione agricola Inps
Calcolo disoccupazione agricola Inps

Domanda di Riesame Disoccupazione Agricola inps

Nel prospetto di calcolo precedentemente pubblicato, si può anche visualizzare, le giornate pagate degli Assegni familiari ANF, in caso di diritto. Se le giornate lavorate nell’anno precedente la domanda, sono pari o superiori a 101, gli Assegni familiari spettano per intero, ossia per 312 giorni. Mentre se il bracciante ha svolto meno di 101 giornate, gli assegni familiari si calcolano solo per giornate lavorate.

Il riesame della disoccupazione agricola Inps si può presentare, come già anticipato, solo se:

  1. la domanda ds agricola è stata respinta per mancanza di giornate da indennizzare,
  2. gli assegni familiari non ti sono stati pagati per intero,
  3. le giornate pagate sono inferiori, rispetto a quelle lavorate.

Prima di presentare un Ricorso per disoccupazione agricola respinta, noi consigliamo di:

  1. contattare il Contact Center dell’Inps al numero 803164 da telefono fisso in maniera gratuita o al numero verde Inps 06164164 da telefono cellulare a pagamento,
  2. fare un sollecito per iscritto (anche quando non arriva il pagamento) con il servizio online Inps risponde. E’ essenziale indicare nella descrizione del sollecito in Inps risponde, tutti i dati del richiedente e il numero di protocollo della domanda.

Se la risposta fornita dall’Inps non risultasse chiara, ti consigliamo di fare immediatamente (al massimo entro un anno dalla data di accoglimento o reiezione) un riesame della domanda di Disoccupazione agricola.

Per farlo, basta accedere al servizio domande per prestazioni a sostegno del reddito e clicca su Disoccupazione e/o ANF agricola – Riesame domande:

Disoccupazione Agricola riesame domanda
Disoccupazione Agricola riesame domanda

Clicca su Presentazione Riesame e premi Avanti. In seguito vai avanti con la procedura per completare il ricorso. Consigliamo sempre di allegare alcuni documenti giustificativi:

  1. Modello Unilav, buste paga o modelli DMAG, da richiedere al datore di lavoro se le giornate o le retribuzioni sono inferiori,
  2. modelli 730 dei due anni precedenti, stato di famiglia ed eventuale autorizzazione Anf42 per i genitori separati o divorziati o per i genitori non sposati,
  3. buste paga, con indicazione dei giorni lavoratori in settori non agricolo, quando l’Inps non riconosce periodi di disoccupazione da indennizzare.
Presentazione Riesame Disoccupazione agricola
Presentazione Riesame Disoccupazione

Dopo aver inviato il riesame è possibile anche verificarne lo Status e seguire l’esito.
Ci auguriamo di aver fornito una utile guida per la presentazione del Riesame della Disoccupazione Agricola Inps

Consulenza telefonica insindacabili.it
Hai bisogno di una consulenza previdenziale sul Riesame della disoccupazione agricola? Puoi avvalerti del nostro servizio online di consulenza professionale online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui