Autorizzazione assegni familiari anf 42 Inps per genitori non sposati, separati o divorziati.

Non hai ricevuto gli assegni familiari sulla disoccupazione Naspi o dal datore di lavoro? In molti casi, prima di fare la domanda degli anf, devi possedere un’autorizzazione assegni familiari (anf43) da parte dell’Inps.

Autorizzazione assegni familiari: cos’è e come funziona?

L’autorizzazione degli assegni familiari è richiesta ai percettori di disoccupazione Naspi o ai lavoratori dipendenti nel settore privato. Ai lavoratori subordinati, nel settore privato, è indispensabile:

  • per includere all’interno del nucleo familiare ai fine della percezione dell’anf, fratelli, sorelle, nipoti;
  • per i genitori non sposati (celibi o nubili);
  • per i genitori separati o divorziati legalmente;
  • quando bisogna aumentare i livelli reddituali, soprattutto quando ci siamo nuclei familiari monoparentali o con componenti inabili;
  • quando il coniuge non sottoscrive la dichiarazione sul modello ANF/DIP, da presentare al datore di lavoro.

Per i percettori di Naspi, l’autorizzazione assegni familiari Anf 43 è necessaria:

  • per i figli ed equiparati, di coniugi separati o divorziati legalmente,
  • per i figli nati fuori dal matrimonio e da precedente matrimonio, riconosciuti da entrambi i genitori;
  • per i nipoti in linea retta dei nonni;
  • per i fratelli, sorelle ed orfani di entrambi genitori non avendo diritto alla pensione di reversibilità;
  • per i familiari minori incapaci;
  • per i minori in accasamento etero familiare;
  • per i familiari maggiorenni inabili che non possono attestare l’invalidità al 100%;
  • per i familiari di cittadini italiani, comunitari e stranieri residenti in paesi Convenzionati con l’Inps;
  • per figli ed equiparati, che siano studenti o apprendisti, di età superiore ai 18 anni compiuti ed inferiore ai 21 anni compiuti. Tali componenti devono far parte di nuclei familiari, con almeno 4 figli, tutti di età inferiore ai 26 anni;
  • quando il coniuge non sottoscrive la dichiarazione sul modulo ANF/DIP da presentare al datore di lavoro.
Leggi anche  Naspi 2018 cosa cambia

Domanda Anf 42 Inps

Per ricevere l’autorizzazione degli assegni familiari, devi presentare un’apposita domanda telematica all’Inps denominata: ANF 42. Questa domanda è possibile inviarla attraverso:

  • l’assistenza di un patronato della tua zona (gratuita o a pagamento);
  • il contact center dell’Inps al numero verde Inps 803164 da telefono fisso (gratuitamente) o 06164164 da telefono mobile (a pagamento),
  • il codice Pin Inps dispositivo.
  • con il codice Spid.

Per inviare la domanda ANF 42 Inps con il Pin dispositivo o lo Spid, devi entrare sul sito Inps e scrivere nella barra cerchi servizi: Assegno al nucleo familiare (ANF): autorizzazioni. Entrerai nel servizio autorizzazione assegni familiari. Inserisci il codice fiscale ed il Pin dispositivo Inps.

Anf 42 domanda telematica

Anf 42 domanda telematica

Clicca su Nuova domanda per presentare, per la prima volta, l‘autorizzazione Anf 42 Inps, oppure Rinnova domanda per aggiornare l’autorizzazione scaduta.

Alla domanda è necessario allegare:

  • documento d’identità del richiedente;
  • autocertificazione stato di famiglia;
  • dichiarazione (modello Ap17 Inps) dell’altro genitore, in caso di coniuge legalmente separati o divorziati o non sposati. In tal caso, bisogna allegare alla dichiarazione, il documento d’identità non scaduto dell’altro genitore e nel testo bisogna scrivere: ” Dichiaro non di percepire e di non aver fatto domanda degli assegni familiari di mio figlio/a (nome e cognome e codice fiscale) ed autorizzo il genitore (Nome e cognome genitore richiedente anf 42) a chiedere gli assegni familiari di mio figlio/a (nome, cognome e codice fiscale).

Gli allegati devo avere una dimensione inferiore a 2 MB. L’autorizzazione assegni familiari è possibile richiederla anche con una data arretrata.

L’Inps invierà al tuo domicilio o nella cassetta postale online, la lettera di autorizzazione Anf 43 (Nel caso tu sia lavoratore dipendente, consegnala in copia, insieme alla domanda Anf/dip al tuo datore di lavoro). Un mese prima della scadenza, dovrai rinnovare la domanda anf42 Inps.

Consulenza del team di insindacabili.it

Per qualsiasi consulenza personalizzata per ricevere gli assegni familiari, anche arretrati, accedi alla nostra area dedicata di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 2 Media: 3.5]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento