Articolo aggiornato il 23 Luglio 2021 da Stefano Mastrangelo

Detrazione 2020 con pagamenti tracciabili

Da quest’anno, i contribuenti dovranno fare i conti con il nuovo adempimento, per scaricare le detrazioni di imposta dal 1° Gennaio 2020, previsto ai sensi dell’articolo 1 comma 679 della legge di bilancio 2020.

Anche se il MEF, aveva accolto la richiesta della consulta dei CAF, di prorogare il pagamento delle detrazioni 730, con documenti tracciabili: al 1° Aprile 2020, dal 2021, per detrarre tutte le spese, nella dichiarazione del 2021, sarà necessario la copia del pagamento tracciabile o l’estratto conto del contribuente.

Documenti per scaricare detrazioni 730 2021

Per scaricare sul modello 730 2021 o sul modello dei redditi persone fisiche (ex Unico) le spese detraibili dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020, è obbligatorio il pagamento con:

  1. versamenti bancari o postali,
  2. con carte prepagate e di credito,
  3. assegni bancari o postali,
  4. assegni circolari.

Quindi, il contribuente, avrà diritto alla detrazione del 19% sulla dichiarazione dei redditi 730 2021 o Unico 2021, solo se dimostra il: trasferimento di un importo tra, il soggetto che effettua il pagamento della spesa e colui che lo riceve.

Per questo sarà importantissimo allegare alla fattura o allo scontrino fiscale:

  1. l’estratto conto delle carte credito,
  2. la ricevuta del POS e l’estratto del conto bancario di riferimento per i bancomat o le carte di debito,
  3. la copia degli assegni bancari o postali,
  4. la ricevuta del POS o i movimenti della piattaforma di pagamento per le carte prepagate;
  5. copia dei versamenti bancari o postali,
  6. l’estratto conto dei sistemi di pagamento elettronico,
  7. assegni circolari.

La disposizione di cui al comma 679 NON si applica, alle detrazioni spettanti in relazione alle spese sostenute per (quindi non è necessario la ricevuta del POS o l’estratto conto):

  1. l’acquisto di medicinali,
  2. dispositivi medici,
  3. per prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al Servizio sanitario nazionale.

730 2021 rimborsi solo con pagamenti tracciabili

Le spese da pagare con pagamenti tracciabili, per ottenere le detrazioni di imposta, nella dichiarazione dei redditi 730 o Unico, sono elencate dall’art. 15 del testo Unico delle imposte dei redditi:

  1. gli interessi passivi e tutti gli oneri accessori, comprese le fatture del notaio,
  2. le spese per intermediazione immobiliare sino all’importo di 1000 euro,
  3. le spese sanitarie per l’importo che eccede 129,11 euro,
  4. i costi del veterinario per la cura dell’animale domestico,
  5. le spese per il funerale di parenti sino ad un importo massimo di 1500 euro,
  6. le spese per la frequenza scolastica di corsi universitari,
  7. i costi per la frequenza di scuole dell’infanzia del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione sino a 800 euro,
  8. le spese sostenute in favore dei minori o di maggiorenni, con diagnosi di disturbo specifico dell’apprendimento (DSA) fino al completamento della scuola secondaria di secondo grado,

  9. premi per assicurazioni aventi per oggetto il rischio di morte o di invalidità permanente non inferiore al 5 per cento da qualsiasi causa derivante,
  10. i premi per assicurazioni aventi per oggetto il rischio di eventi calamitosi stipulate relativamente a unità immobiliari ad uso abitativo,
  11. le erogazioni liberali in denaro a favore dello Stato, delle regioni, degli enti locali territoriali, di enti o istituzioni pubbliche,
  12. le erogazioni liberali in denaro, per importo non superiore al 2 per cento del reddito complessivo dichiarato, a favore di enti o istituzioni pubbliche, fondazioni e associazioni legalmente riconosciute che senza scopo di lucro svolgono esclusivamente attività nello spettacolo,
  13. le erogazioni liberali in denaro per un importo complessivo in ciascun periodo d’imposta non superiore a 1.500 euro,
  14. le spese, per un importo non superiore a 210 euro, sostenute per l’iscrizione annuale e l’abbonamento, per i ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni, ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica,
  15.  i canoni di locazione derivanti dai contratti di locazione stipulati o rinnovati ai sensi della legge 9 dicembre 1998, n. 431.

I canoni di locazione, ossia il pagamento dell’affitto può essere ancora pagato in contanti.

In mancanza di questi due documenti, il CAF o il consulente fiscale, non potrà detrarre e scaricare l’importo speso sulla dichiarazione dei redditi.

Riferimenti Normativi: L’art. 1 comma 679, 680 della legge di bilancio 2020

Consulenza online esperti previdenziali
Se hai bisogno di una consulenza online sui nuovi adempimenti fiscali del 2021, Visita subito la nostra area dedicata di consulenza online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui