La Certificazione Unica 2021 Inps

Certificazione Unica 2021 Inps per la Cassa Integrazione: come fare per visualizzarla, scaricarla e stamparla?

Nel 2020, a causa della Pandemia da covid19, tantissimi lavoratori sono stati messi in cassaintegrazione delle proprie Aziende ed in molti casi, i pagamenti ai lavoratori, il Bonus Renzi e/o il nuovo Trattamento Integrativo, sono stati corrisposti direttamente dall’INPS.
La certificazione unica 2021, riferita ai redditi degli anni precedenti, viene anche disposta per chi ha usufruito degli ammortizzatori sociali nel 2020.

La circolare Inps n. 44 del 15 Marzo 2021, specifica che, per visualizzare online il Cud 2021, bisogna essere in possesso del codice il Pin dispositivo Inps, dello Spid, della carta di identità elettronica (con il pin consegnato dal Comune), della Carta Nazionale dei Servizi oppure potrai rivolgerti ad un patronato o ad un Caf.

Il Cud 2021 per la Cassa Integrazione è indispensabile per presentare la dichiarazione dei redditi nell’anno 2021 o per ricevere un prestito personale dagli istituti bancari o postali.

Cud Inps 2021 Cassa Integrazione: come ottenerlo?

La certificazione unica 2021 Cassa Integrazione Inps, è online dal 16 marzo 2021 (alcuni cittadini potrebbero visualizzare il tutto con qualche ritardo).
Per scaricarla la CU 2021 Cig, bisogna recarsi sul sito dell’Inps: www.inps.it e scrivere nella barra cerchi servizi: Certificazione Unica 2021. In seguito bisogna cliccare sul servizio Certificazione Unica 2021 del Cittadino.

A questo punto si potrà visualizzare la Certificazione Unica INPS 2021 per la Cassa Integrazione, riferita ai redditi dell’anno 2020.

Inoltre è possibile scaricare il Cu Inps dall’App Inps mobile, cliccando sul servizio Certificazione Unica.

Certificazione Unica online da APP Inps mobile
Certificazione Unica online da APP Inps mobile

In alternativa è possibile richiedere la certificazione unica Inps:

  • contattando i numeri verdi Inps,
  • inviando una pec all’indirizzo richiestacertificazioneunica@postacert.inps.gov.it, allegando copia del documento di identità e codice fiscale,
  • contattando il numero verde 800434320, per riceverlo al proprio domicilio;
  • inviando una mail all’indirizzo richiestacertificazioneunica@inps.it, per gli eredi ed i soggetti non titolari;
  • contattando il numero 0039-06164164, per i pensionati residenti all’estero.

CU Cassa Integrazione Inps: come recuperare i vecchi cud?

Per recuperare le vecchie CU Inps online, bisogna entrare sul servizio del cittadino: Fascicolo previdenziale del cittadino.
A questo punto bisogna inserire il codice fiscale ed il codice Pin Inps. Cliccare poi su Modelli e compariranno diverse schermate in relazione agli anni di riferimento della ricerca effettuata.

Ora cliccando su Certificazione Unica (dal 2015) per recuperare il Cud Inps dal 2015 al 2021 sarà possibile scaricare la vecchia certificazione unica d’interesse.

Come recupere i Cu Inps degli anni precedenti

Sempre nel Menu cassetto Previdenziale del cittadino, si puossono ottenere gli altri CUD dal 2005 sino al 2014.

Quali dati visualizzare nella CU Cassa Integrazione 2021?

Nella Certificazione Unica 2021 per la Cassa Integrazione, è indicato il reddito percepito direttamente dall’Inps come integrazione salariale e l’eventuale Bonus Renzi o trattamento Integrativo, come credito irpef.

L’indennità della cassa integrazione, dell’anno di imposta 2020, percepito dall’Inps, è indicato nel quadro Dati fiscali – sezione 2: reddito di lavoro dipendente ed assimilati con contratto a tempo determinato. Nell’esempio seguente, è riportato il Cu Inps di un lavoratore, che ha percepito una CIG lorda dall’Inps di euro 1864,30, dal 16-03-2020 al 16-05-2020.

Cu Inps Cassa Integrazione
Cu Inps Cassa Integrazione

Nel quadro delle trattenute, sono riportate le ritenute fiscali irpef di 8,21, calcolate in base al reddito della sezione 2 (importo 1864,30), l’aliquota irpef 2020 e le detrazioni applicate, riportante nella sezione Detrazioni e crediti. Come vediamo l’imposta lorda da pagare era 428,79 (1864.30 * 23%). A questa si sottrae: la detrazione per carichi di famiglia di 124,04, meno la detrazione da lavoro dipendente ed assimilato (pari a ad euro 296,54), per determinare l’importo irpef pagato, ossia 8,21 euro.

Detrazione Irpef Cu Cassa integrazione Inps
Detrazione Irpef Cu Cassa integrazione Inps

Nel Cu Inps della cassa integrazione, è riportato anche il vecchio ex bonus Renzi, erogato sino al 30 giugno 2020 ed il nuovo trattamento integrativo erogato dal 1° luglio 2020. Nell’esempio è riportato il pagamento del bonus Renzi di 163.07 euro.

Bonus Renzi su Cassa integrazione INPS

Infine è importante controllare la sezione delle annotazioni della certificazione Unica Inps, in quanto ci potrebbero essere delle indicazioni importanti per la dichiarazione dei redditi 2021.

Consulenza online del Team di insindacabili.it
Per qualsiasi consulenza previdenziale e fiscale, puoi avvalerti dei nostri professionisti accedendo alla nostra area dedicata di consulenza online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui