Il modello Rdc com ridotto online: cos’è e quando presentarlo?

Il reddito di cittadinanza Rdc 2019, è compatibile con la Naspi e con lo svolgimento di un’attività lavorativa, svolta da uno o più persone indicati nel modello Isee 2019. L’attività di lavoro ed i redditi non rilevabili ai fini dell’isee 2019, devono essere dichiarati al momento della presentazione della domanda, con il modello Rdc – Com ridotto. Cosa bisogna comunicare e quando?

Il modello Rdc com ridotto: cos’è e come funziona?

Il modulo Rdc/pdc – Com ridotto è un modello integrativo della domanda reddito di cittadinanza, per comunicare l’attività di lavoro subordinato o autonomo ed i redditi di tali prestazioni non interamente rilevabili nella dichiarazione Isee 2019. Questo modello influenza l’importo della prestazione del reddito di cittadinanza e va compilato quando il richiedente ha barrato il quadro E della domanda Rdc. Nella sezione del quadro E bisogna indicare il numero dei componenti familiari che hanno iniziato un’attività lavorativa:

  • dal 1° Gennaio 2017, se la dichiarazione Isee è stata presentata dal 1° gennaio 2019 al 31 Agosto 2019,
  • dal 1° Gennaio 2018, se il modello Isee è stato inviato dal 1° settembre 2019 al 31 Dicembre 2019.
Quadro E Reddito di cittadinanza

Quadro E Reddito di cittadinanza

Modulo Rdc/Pdc – Com: quando deve presentarlo?

Il modello Rdc-Pdc Com in versione ridotta, deve essere comunicato entro 30 giorni dalla presentazione della domanda reddito di cittadinanza, presso i centri di assistenza fiscale o tramite la procedura telematica sul sito www.redditodicittadinanza.gov.it indicando:

  • il numero del protocollo della domanda Rdc rilasciato dall’Inps,
  • il codice fiscale del richiedente Rdc.

Per le attività di lavoro autonomo, bisogna comunicare il modello Rdc – Com ridotto entro 15 giorni del mese successivo, al termine di ogni trimestre. Per gli autonomi e per gli esercenti attività di impresa, di uno o più componenti familiari, bisogna dichiarare i redditi del trimestre di riferimento. Ad esempio per il I° trimestre 2019, la comunicazione deve essere fatta entro il 15 Aprile 2019.

Potrebbe interessarti anche  Bonus mamma 2019 quando arrivano i soldi

Cosa bisogna comunicare con il modello Rdc – Pdc com ridotto?

Quando uno o più componenti indicati sul modello Isee iniziano un’attività lavorativa, il richiedente della domanda reddito di cittadinanza,  deve comunicare all’Inps i seguenti dati:

  • di aver iniziato un’attività lavorativa a tempo indeterminato, a tempo determinato, con contratto di lavoro parasubordinato, (contratto a progetto) con rapporto di lavoro intermittente,
  • la data dell’inizio dell’attività di lavoro autonoma, d’impresa singola o in forma partecipata,
  • il reddito lordo previsto, moltiplicando le retribuzioni mensili previste dal contratto individuale per il numero di mesi del rapporto di lavoro (nel caso di rapporto di lavoro dipendente). Da Aprile 2019, nel caso di nuova assunzione, le retribuzioni dovrebbero essere indicate nel modello Unilav.
  • il reddito da lavoro autonomo o da impresa per trimestre, secondo il principio di cassa (ricavi o compensi meno spese).

Il reddito lordo inciderà sul beneficio economico del reddito di cittadinanza nella misura dell’80% a partire:

  • dal mese successivo all’assunzione, di uno o più componenti familiari, indicati nel modello Isee 2019,
  • dalle due mensilità successive, nel caso di inizio di un’attività di lavoro autonomo o di impresa.

E’ indispensabile comunicare il modello Rdc com ridotto, per ricevere correttamente i pagamenti del reddito di cittadinanza 2019. Per scaricare il modulo di domanda reddito di cittadinanza, leggi il nostro articolo: Reddito di cittadinanza modulo di domanda Inps Rdc.

Consulenza online di insindacabili.it

Sei hai bisogno di una consulenza sul modello Rdc/Pdc com ridotto 2019, accedi ai nostri servizi di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 4 Media: 4.5]

Scarica gli allegati


Seguici su Telegram

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

4 Comments

  1. Sono appena stata in un CAF, io vivo da sola ho reddito zero e non ho mai versato contributi, non posso fare l’isee perche non ho raggiunto i 26 anni?Possibile?

    Rispondi

    1. Stefano Mastrangelo 7 Marzo 2019 at 13:01

      Ha diritto ha fare l’ISEE

      Saluti

      Rispondi

      1. Ho aperto partita iva nel regime forfettario a marzo del 2018. Quale reddito devo indicare nel modello sr182?
        grazie

      2. Nicola Di Masi 10 Marzo 2019 at 21:00

        Le consigliamo di leggere attentamente l’articolo commentato.

Se ci sono dei commenti, troverai già la risposta al tuo quesito - Leggi prima di commentare ;)