Inflazione aumento Pensione Dicembre 2023
Aumenti Pensioni Inflazione 2023 - Conguaglio e Arretrati

Articolo aggiornato il 7 Novembre 2023 da Stefano Mastrangelo

Come e quando saranno adeguati gli assegni delle Pensioni a fine 2023?

Inizialmente ipotizzato per il mese di Novembre, il tanto atteso conguaglio della perequazione del 2022, giungerà solo con l’assegno di Pensione di Dicembre 2023.

Ma come sarà calcolato e di quanto saranno adeguati gli importi pensionistici?
Questa novità deriva dal testo della normativa fiscale della Finanziaria 2024, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18 ottobre ’23.

Nei prossimi paragrafi approfondiremo tutti i dettagli relativi a questa importantissima misura.

— Info ed aggiornamenti sul Maxi Cedolino INPS della Pensione di Dicembre 2023

Aumenti Pensioni 2023: il Conguaglio della perequazione

L’inflazione effettiva per il 2022 si è attestata sull’8,1%: sulle pensioni verrà perciò calcolato un aumento pari allo 0,8 per cento, con arretrati, che si andrà ad aggiungere al 7,3 per cento già applicato da inizio anno.

Il pagamento scatterà (come già detto) dal 1° dicembre ed a beneficiarne maggiormente saranno le pensioni più basse. Gli aumenti derivanti dalla perequazione si applicano a tutte le pensioni, pensioni dirette e rimborsabili, assegni di invalidità e prestazioni sociali.

Il decreto, valido dal 19 ottobre 2023, sposta il pagamento al 1 dicembre 2023 e con effetto retroattivo: dunque i mesi compresi tra gennaio e novembre 2023 saranno calcolati e pagati sempre con l’assegno di Dicembre ’23.

L’accredito degli arretrati è stato concentrato sull’ultimo Assegno del 2023 in modo da dare all’INPS il giusto tempo per effettuare tutti i calcoli in maniera corretta.

Aumento della Pensione Dicembre 2023: il calcolo

Abbiamo già detto che a beneficiare di questa misura, saranno le Pensioni più basse, infatti l’adeguamento non sarà uguale per tutti gli importi di Pensione, ma sarà decrescente seguendo questo schema qui riportato:

  • rivalutazione al 100% per le pensioni fino a 4 volte il trattamento minimo Inps, vale a dire 2.101,52 euro lordi mensili (il minimo è 525,38 euro)
  • rivalutazione dell’85% per le pensioni fra 4 e 5 volte il minimo, quindi fino a 2.626,90 €
  • del 53 per gli assegni tra 5 e 6 volte il minimo, cioè quelle fino a 3.152,28 euro
  • rivalutazione del 47% per le prestazioni che sono tra 6 e 8 volte il minimo, cioè sino ad un massimo di 4203.04 euro
  • rivalutazione del 37% per le pensioni tra 8 e 10 volte il minimo, quindi fino a 5.253,80 euro
  • mentre per tutte gli assegni che superano 10 volte il minimo, quelle da più di 5.254 euro lordi, verrà applicato il 32% della rivalutazione

L’assegno di Pensione di Dicembre 2023 avrà importi molto alti considerando quanto già indicato in questo articolo e sommando inoltre la Tredicesima ed il Bonus di 154,94 euro.

Le Pensioni saranno pagate a tutti i Pensionati a partire da Venerdì primo Dicembre 2023.

La consulenza online del team di insindacabili.it
Se hai bisogno di una consulenza online su questa tematica, accedi alla nostra area dedicata di consulenza online.

Leggi gli ultimi articoli pubblicati sul nostro sito:

Vota questo articolo

2 Commenti

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui