Articolo aggiornato il 30 Luglio 2020 da Stefano Mastrangelo

Pagamenti in ritardo Bonus 600 € Inps?

Come vedere se la domanda bonus 600 euro è stata accettata? Molti lettori non hanno ricevuto il pagamento dell’indennità Covid19 di 600 euro. Per questo l’Inps ha subito dichiarato che i pagamenti proseguiranno per tutta la prossima settimana.

Prima di tutto bisogna controllare i requisiti dei richiedenti del bonus di 600 euro. In quanto l’indennità spetta solo a determinate categorie di lavoratori, che hanno maggiormente sofferto economicamente la chiusura delle attività, nel mese di marzo 2020.

Il bonus Inps spetta ai disoccupati in Naspi?

I disoccupati percettori dell’indennità economica Naspi, hanno diritto al bonus di 600 euro? No, non hanno diritto, se non rientrano nelle categorie di lavoratori indicati dal decreto Cura Italia. Mentre, hanno diritto, se sono ad esempio lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata e percettori di disoccupazione Dis-Coll.

Quindi prima di controllare e richiedere l’indennità Covid19, bisogna verificare prima di tutto i requisiti. I lavoratori che possono richiedere il bonus Inps sono:

  • i liberi professionisti titolari di partita iva attiva, alla data del 23 febbraio 2020, iscritti esclusivamente alla gestione separata Inps, escludendo i professionisti iscritti alle Casse private di previdenza,
  • i lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa con rapporto di lavoro attivo alla data del 23 febbraio 2020,
  • i lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Ago, artigiani e commercianti, Coltivatori diretti, coloni e mezzadri, agenti di commercio,
  • il bonus spetta ai lavoratori stagionali involontariamente licenziati, nel periodo compreso tra il 1° Gennaio 2019 e la data del 17 Marzo 2020. Gli stessi non devono essere titolari di trattamento pensionistico diretto e non titolari di un contratto di lavoro dipendente alla data del 17 Marzo 2020,
  • ai lavoratori operai agricoli a tempo determinato, che nell’anno 2019 hanno lavorato almeno 50 giornate effettive in agricoltura, non titolari di pensione,
  • ai lavoratori iscritti al fondo dello spettacolo, con almeno 30 contributi giornalieri versati nell’anno 2019, dal quale deriva un reddito non superiore a 50000 euro e non siano titolari di un rapporto di lavoro dipendente alla data del 17 Marzo 2020.

Se il richiedente rientra tra queste categorie ed è anche percettore di disoccupazione Naspi o Dis-Coll, ha diritto al pagamento del Bonus di 600 euro.

Non spetta il bonus di 600 euro dall’Inps ai:

  • liberi professioni iscritti ad ulteriore cassa di previdenza, anche privata,
  • i titolari di pensione diretta ad esclusione delle pensioni di invalidità e pensioni di reversibilità,
  • gli sportivi devono fare la domanda presso un’altra piattaforma,
  • non spetta ai titolari del reddito di cittadinanza,
  • chi non possiede i requisiti previsti precedentemente; ad esempio bracciante agricolo con 40 giornate nell’anno 2019 (in questo caso non spetta).

Bonus 600 euro non arrivato

Come abbiamo detto, l’Inps ha comunicato sui vari social, che i pagamenti proseguiranno anche nella prossima settimana e per tutto il mese di Aprile 2020.

L’istituto ha rilasciato una nuova sezione, per controllare lo stato della domanda del bonus di 600 euro, sul servizio online Inps: Domande per prestazioni a sostegno del reddito.

Invio domanda Covid 19
Invio domanda Covid 19

Prima di fare un sollecito all’Inps, bisogna controllare il pagamento del bonus di 600 euro attraverso il fascicolo previdenziale del cittadino, cliccando sul menu a sinistra Prestazioni e pagamenti.

Fascicolo previdenziale Inps
Fascicolo previdenziale Inps

Se risulta la data di disponibilità e non arrivano i 600 euro, bisogna verificare il codice Iban indicato, oppure attendere la lettera o il messaggio sul cellulare, se è stato riportato nella domanda, come modalità di pagamento, il bonifico domiciliato.

In questo ultimo caso i tempi sono più lunghi, rispetto alla data pubblicata sul fascicolo Inps. In seguito, se non c’è la data di disponibilità, bisogna fare un sollecito all’Inps, seguendo la mini-guida del servizio Inps on line.

Per verificare lo stato della domanda Indennità Covid 19, controlla online sul sito dell’Inps, la voce visualizzazioni esiti bonus 600 euro.

Il Presidente dell’Inps ha dichiarato che sono 900.000 le domande dei bonus in attesa di risposta e 400.000 saranno respinte per mancanza dei requisiti previsti.

Consulenza online Professionale
Per qualsiasi consulenza previdenziale online con i nostri esperti di insindacabili.it, accedi al nostra pagina dedicata.

Gli ultimi articoli pubblicati sul nostro portale

34 Commenti

  1. Categoria cococo, ricevuta indennità marzo ma aprile neanche l’ombra, domanda risulta accolta in pagamento ma ad oggi 11 giugno nessun aggiornamento ma come è possibile? Cosa si può fare?

  2. Ultimo pagamento della Naspi ho ricevuto circa metà marzo. Aprile/setembre di solito venivo assunta per 6 mesi é un lavoro stagionale per i problemi di Coronavirus non sono stata assunta e per ora sembra che non apriranno più. Ho fata la domanda di bonus 600 euro primo di aprile è mi è stata respinta per motivi che non fa parte di codice produttivo. Che devo fare ora ? Ho la famiglia di ( 2 ragazzi) e mio marito è a casa integrazione non ha ricevuto niente nemmeno lui. Grazie per suggerimenti

    • Provi a chiedere i buoni speda dal Suo Comune. Siamo desolati della sua situazione. Controlli anche i nuovi bonus che stanno per uscire.

  3. Salve ho un cuoco con contratto stagionale ma nn ho ancora ricevuto i 600 euro mi dice che la mia pratica è in attesa di esito,cosa devo fare??

  4. Attenzione a tutti coloro ( libero profess)che hanno domanda i attesa di esito: cod 27
    Rifare la domanda senza cancellare quella vecchia, e formulate quella con il codice 28 . A me l aveva detto un amico che l’ha riformulato prima di me e dopo 3/ 4 giorni mi è stata accolta. Fatelo anche voi liberi professionisti.

  5. Salve a me prima risultava in attesa di esito poi controllo dopo due giorni e mi esce nessuna domanda per covid 19 le significa?e stata scartata? Premetto ke sono stato licenziato in 7 gennaio..

  6. La domanda è accolta ma non mi è stata liquidata. È possibile perché ho inserito l IBAN intestato alla Società.

  7. Ho fatto domanda di indennità per 600€ ma non ho ancora ricevuto niente, nonostante mi spettano, un problema potrebbe essere che ho il conto cointestato con un’altra persona. Grazie

  8. Hanno verificato più di tre milione di domande in pochissimi giorni e ora per 900 000 mila domande ancora tutto questo tempo, qualcosa non quadra, in queste più verifiche non è che sono finiti i soldi?

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui